Guardiani della Galassia Vol. 3

Il finale di Avengers: Endgame ha lasciato pochi dubbi, Thor sarà presente in Guardiani della Galassia Vol. 3 e si unirà alla squadra in quella che potrebbe diventare un’avventura alla ricerca di Gamora. Ma quanto è positivo, per i Guardiani, che il Dio del Tuono, barbuto e panciuto, si unisca a loro? Ecco alcuni motivi per cui Thor sarà in grado di migliorare il film di James Gunn.

 

LA GRANDE ALCHIMIA DI THOR CON I GUARDIANI

Guardiani della Galassia Vol. 3Come mostrato nelle sue scene con i Guardiani in Avengers: Infinity War e Avengers: Endgame, Thor si adatta perfettamente alla squadra, perché ha una chimica fantastica con tutti loro. Dalla sua chiacchierata con Quill su chi è il vero leader della squadra al suo flirt naturale con Gamora, al fatto che Groot ha sacrificato il suo braccio per dare una manica alla sua ascia, Stormbreaker, Thor (o, almeno, la versione di Thor ci viene presentato da Taika Waititi per salvare il personaggio) si adatta ai Guardiani come un guanto. Si sente già come un membro della squadra, quindi sarebbe un gioco da ragazzi includerlo nel trequel.

STORMBREAKER PUO’ ESSERE USATA PER COMBATTERE ADAM WARLOCK

La scena dei titoli di coda di Guardiani della Galassia Vol. 2 in cui Ayesha presenta il suo nuovo essere artificiale, Adam, con il quale intende distruggere i Guardiani, sembra aver introdotto Adam Warlock come il cattivo principale del Vol. 3. Adam Warlock sarebbe uno dei personaggi più potenti che il MCU abbia mai visto – forse alla pari con Thanos e Capitano Marvel – quindi sarebbe difficile da sconfiggere per i Guardiani. Tuttavia, se avessero Thor al loro fianco e lui fosse armato di Stormbreaker (che potrebbe o meno finire nelle mani di Beta Ray Bill), potrebbero avere una possibilità di combattere contro di lui e vincere.

IL TEAM CRESCEREBBE ANCORA

Il primo film di Guardiani della Galassia ha visto riunirsi i cinque membri principali del team, il secondo film ha ampliato il team in modo significativo, quando i nostri eroi sono stati raggiunti da Mantis, Nebula, Yondu (brevemente, prima del suo straziante sacrificio) e Kraglin. Quindi, avrebbe senso per il trequel continuare quella traiettoria espandendo ulteriormente la squadra. Sembra probabile che nel film sarà presentato Adam Warlock (prima come nemico, ma forse più tardi come alleato, come nei fumetti), mentre la riunione della formazione originale della squadra è stata ipotizzata a seguito di una scena a metà dei titoli di coda del Vol. 2, ma c’è sicuramente spazio per Thor!

IL RAPPORTO DI THOR CON ROCKET E GROOT

James Gunn ha esternato la sua grande emozione per Guardiani della Galassia Vol. 3 e la possibilità di completare l’arco narrativo dei personaggi di Rocket e Thor è ora una parte enorme di questo compito. Negli ultimi due film dei Vendicatori, Thor ha stretto una relazione speciale con Rocket, in particolare in Endgame, quando sono tornati indietro nel tempo, ad Asgard nel 2013, per recuperare la Gemma della Realtà. In quella scena, Rocket offre a Thor un potente discorso sulla loro necessità di concentrarsi sulla missione e di non distrarsi, perché le persone contano su di loro e fanno parte di un piano più grande per salvare milioni di vite. Questo è stato il momento più maturo di Rocket visto sullo schermo fino ad ora, e solo Thor era lì per testimoniarlo, quindi sarà importante nella conclusione dell’arco di Rocket.

CHRIS HEMSWORTH È ESILARANTE

Come abbiamo visto dalle sue apparizioni in Ghostbusters e Vacation, così come la sua svolta in Thor: Ragnarok, Chris Hemsworth è un attore comico. È un attore di talento in generale, ma la commedia è un altro campo da baseball e Hemsworth lo conquista sempre. Ciò che rende grandi i film dei Guardiani è che hanno lo stesso cuore di altri film MCU (forse anche di più), ma sono anche molto più divertenti, specialmente con attori come Chris Pratt e Karen Gillan che recitano perfettamente ogni battuta. La presenza di Hemsworth contribuirebbe senza dubbio a questo aspetto della squadra.

TUTTO QUELLO CHE SAPPIAMO SU GUARDIANI DELLA GALASSIA VOL. 3

james gunna produzione di Guardiani della Galassia Vol. 3 inizierà nel febbraio del 2021. Il film è stato messo in pausa dopo il licenziamento da parte di Disney dello sceneggiatore e regista James Gunn.

Inizialmente, la Disney non voleva riassumere Gunn, ma con una mossa, non troppo a sorpresa, la casa di Topolino è tornata sui suoi passi ed ha reintegrato Gunn, che nel frattempo aveva ricevuto un nuovo prestigioso incarico presso Warner Bros: scrivere e dirigere il reboot di Suicide Squad.

Il film doveva originariamente arrivare nei cinema in un momento non meglio precisato del 2020, ma questo incidente di percorso ha cambiato le carte in tavola, spostando l’inizio della produzione al 2021.

I protagonisti di questo sotto-franchise erano per lo più sconosciuti al grande pubblico, fino a quando Gunn li ha trasformati in un grande successo in tutto il mondo a partire dal primo film del 2014, Guardiani della Galassia. Non si sa molto sulla trama del film, ma Gunn ha confermato che completerà la storia della sua versione della squadra cosmica. Inoltre Guardiani della Galassia Vol. 3 preparerà anche la strada ad un decennio o due di futuri film Marvel.

Le star Chris Pratt, Pom Klementieff e Dave Bautista hanno confermato che torneranno per riprendere i rispettivi ruoli. Bautista, che di recente è tornato alla WWE, ha difeso Gunn da quando è stato licenziato dal progetto, e ha persino minacciato di lasciare il ruolo di Drax a un certo punto. Ma tutto il cast del film, in maniera coesa, si è schierato dalla parte di Gunn, durante i mesi in cui era stato licenziato. Il finale di Endgame suggerisce che anche Chris Hemsworth parteciperà al film nei panni di Thor.

Secondo Production Weekly (via Comic Book) la produzione di Guardiani della Galassia Vol. 3 inizierà a febbraio del 2021. Con Gunn al lavoro su The Suicide Squad per Warner Bros, sembra normale che il film sia slittato di qualche mese. Gunn quindi si dedicherà prima al film Warner e solo dopo si concentrerà sul terzo guardiani, così come da contratto. Il titolo di lavorazione provvisorio del film sarà Hot Christmas.