Harry Potter: 10 cambiamenti rispetto ai libri che hanno deluso i fan

13468

Più di vent’anni fa veniva pubblicato il primo romanzo di Harry Potter e da allora il magico mondo creato da J.K. Rowling ha contagiato lettori di tutto il mondo, entusiasti di poter rivivere le avventure del giovane maghetto anche sul grande schermo. Ma mentre la maggior parte degli spettatori e dei critici hanno elogiato gli otto film del franchise, i devoti “Potterheads” esprimevano il loro disappunto nei confronti di quei drastici cambiamenti attuati dal processo di adattamento cinematografico.

Alcuni personaggi e trame sono stati inevitabilmente cambiati per condensare il materiale originale e risparmiare tempo, e tra questi ci sono almeno 10 punti su cui i fan non riescono proprio a soprassedere:

10L’atteggiamento di Silente nei confronti di Harry

Nessun cambiamento dal libro al film ha turbato tanto i fan quanto il diverso approccio al personaggio di Albus Silente operato da Michael Gambon dopo l’addio di Richard Harris (scomparso in seguito alle riprese de La camera dei segreti). Il ritratto del preside di buon cuore dell’attore era infatti azzeccato, mentre con l’arrivo di Gambon il mentore di Harry diventò più freddo e distante; dettaglio appena percepibile in Il prigioniero di Azkaban ma evidente in Il calice di fuoco.

Avrete notato come nei libri Silente reagisca al fatto che Harry Potter fosse stato scelto come secondo campione del Torneo Tremaghi di Hogwarts, tirando da parte il ragazzo e chiedendogli con calma se avesse messo il suo nome nel Calice di Fuoco. Nel film, tuttavia, il preside gli fa la stessa domanda con un tono molto più arrabbiato…

Indietro