Citadel: i Fratelli Russo presentano la nuova serie spy thriller di Prime Video

La nuova ambiziosa serie di Prime Video sarà disponibile a partire dal 28 aprile.

-

Citadel è la nuova rivoluzionaria serie di genere spy thriller disponibile in esclusiva su Prime Video venerdì 28 aprile, con due adrenalinici episodi, seguiti da un nuovo episodio a settimana, ogni venerdì, sino al 26 maggio. Questa serie epocale è prodotta da AGBO dei fratelli Joe e Anthony Russo (registi di Avengers: Infinity War e Avengers: Endgame) e dallo showrunner David Weil (ideatore di Hunters e Solos), e interpretata da Richard Madden e Priyanka Chopra Jonas, con Stanley Tucci e Lesley Manville. Grazie ad Amazon, Citadel sarà naturalmente disponibile in esclusiva su Prime Video in oltre 240 Paesi e territori nel mondo. Dal 6 marzo sono invece disponibili sia il trailer che il poster della serie.

La storia ruota intorno all’agenzia indipendente di spionaggio internazionale Citadel, nata con lo scopo di difendere la sicurezza di tutte le persone, ma ormai distrutta dagli agenti di Manticore, una potente associazione che nell’ombra manipola il mondo. Con la caduta di Citadel, tutti i ricordi degli agenti scelti Mason Kane (Richard Madden) e Nadia Sinh (Priyanka Chopra Jonas) sono stati cancellati. Da allora i due sono rimasti nascosti, costruendosi una nuova vita con nuove identità, entrambi ignari del proprio passato. Fino alla notte in cui Mason viene rintracciato dal suo ex collega di Citadel, Bernard Orlick (Stanley Tucci), che ha disperatamente bisogno del suo aiuto per impedire a Manticore di stabilire un nuovo ordine mondiale.

Questo è un evento televisivo davvero unico e penso che sia ciò che entusiasma di più me e Anthony. – esordisce il produttore Joe RussoIl concept ci è stato presentato alcuni anni fa. L’idea di raccontare una storia che potrebbe svolgersi in tutto il mondo. Avere dunque uno spettacolo di punta e poi più spettacoli regionali. E abbiamo pensato che, uno, fosse un’idea così nuova da un punto di vista narrativo. E, due, un modo straordinario per creare una comunità globale di narratori davvero diversificata per raccontare insieme un gigantesco mosaico di una narrazione.”

“Dopo il nostro lavoro sui film Marvel  – continua Joe Russo – e dopo aver passato così tanto tempo a viaggiare per il mondo, questa è stata un’idea davvero eccitante per me e Anthony da sviluppare, una sfida veramente incredibile”. La parola passa poi allo showrunner David Weil, il quale racconta che “Citadel è la storia di due grandi spie della più potente organizzazione di spionaggio del mondo: Citadel. E il giorno in cui li incontriamo è proprio il giorno in cui Citadel cade. Viene abbattuta da questo nefasto nuovo sindacato di spie chiamato Manticore. Da qui ha poi inizio la serie.”

Citadel-Richard-Madden

Il cast di Citadel e le difficoltà date dalla serie

“Per quanto riguarda gli attori a cui affidare tutto ciò, siamo incredibilmente fortunati. Voglio dire, il cast di questa serie è semplicemente eccezionale. – afferma Joe Russo – Richard e Priyanka, in particolare, si sono dimostrati abilissimi nell’interpretare più versioni di sé stessi. E questa idea che i loro ricordi siano stati cancellati permette loro di creare nuovi personaggi che poi devono riscoprire da zero.”. La parola passa poi a Priyanka Chopra, protagonista femminile della serie, che racconta l’esperienza dal proprio punto di vista l’esperienza di dover interpretare due personaggi diversi all’interno della stessa storia. Difficoltà toccata naturalmente anche a Richard Madden, protagonista maschile accanto alla Chopra.

“Penso che lo spettacolo abbia così tanti livelli e complessità e c’è una parola che abbiamo usato fin dall’inizio che era dualità per ogni personaggio. – esordisce la Chopra – Quello che vedi è quello che non ottieni. Semplicemente non devi credere a ciò che vedi quindi e tutto è così concettualmente folle. Ed è davvero eccitante poter finalmente condividere tutto ciò con il mondo, perché ci è voluto molto tempo per realizzarlo, essendo un progetto così ambizioso. E ne sono molto entusiasta.”

Mason è un personaggio di cui è molto difficile parlare, non so neanche da dove cominciare. – esclama poi Richard Madden, chiamato a parlare del suo ruolo nella serie. – Voglio dire, questa è stata la gioia di questo progetto, la possibilità di interpretare personaggi molto, molto diversi, ma entrambi nello stesso corpo. E sono entrambi lo stesso uomo in molti modi diversi, ma ogni versione di loro tira fuori aspetti diversi del tipo di umanità e di chi siamo come persone. Quindi è stata una grande sfida avere a che fare con entrambi questi personaggi tirarli fuori in momenti diversi e speculari”.

Citadel-Priyanka-Chopra

Citadel e le nuove possibilità della narrazione

Tornando a parlare dell’unicità della serie, Joe Russo esclama “ciò che è fantastico e unico, penso, è che la portata di un’azienda come Amazon e la sua rete di distribuzione digitale, sono uniche, in quanto ogni regione è di fondamentale importanza per la narrazione dello spettacolo. Ad esempio, tutti quelli che invitiamo in questo hanno lo stesso livello di peso e importanza per la storia, e penso che sia davvero unico. Non sono sicuro che sia qualcosa che avremmo potuto fare con un’uscita nelle sale cinematografiche. Quindi penso che ci sia qualcosa di fresco ed eccitante nella distribuzione digitale e nella sua portata”.

“Penso che questo spettacolo sia come capitalizzare due tendenze molto eccitanti che abbiamo visto nella narrazione negli ultimi anni, – continua poi Anthony Russo concludendo la conferenza stampa – ovvero, abbiamo tutti sviluppato una forte passione per gli universi narrativi, un’espressione interconnessa lunga anni, dove i personaggi cambiano, si trasformano e si muovono tra diverse iterazioni. E allo stesso tempo, abbiamo visto questo aumento del cinema globale e la capacità di film e spettacoli non in lingua inglese di viaggiare verso altre culture, e in genere le culture più dominate dalla lingua inglese. Quindi questo spettacolo è quasi una specie di prendere queste due tendenze e unirle per la prima volta, il che è eccitante”.

Gianmaria Cataldo
Gianmaria Cataldo
Laureato in Storia e Critica del Cinema alla Sapienza di Roma, è un giornalista pubblicista iscritto all'albo dal 2018. Da quello stesso anno è critico cinematografico per Cinefilos.it, frequentando i principali festival cinematografici nazionali e internazionali. Parallelamente al lavoro per il giornale, scrive saggi critici e approfondimenti sul cinema.

Articoli correlati

- Pubblicità -

ALTRE STORIE

Dall'alto di una fredda torre Vanessa Scalera

Dall’alto di una fredda torre, la scelta di Vanessa Scalera ed...

Al cinema dal 13 giugno, distribuito da Lucky Red, la storia di Dall'alto di una fredda torre (qui la recensione) nasce sul palcoscenico del teatro,...
- Pubblicità -