Il Signore degli Anelli: Gli Anelli del Potere, Ciarán Hinds, Rory Kinnear e Tanya Moodie nel cast!

-

Il Signore degli Anelli: Gli Anelli del Potere, la serie vista da oltre 100 milioni di persone in tutto il mondo, successo globale senza precedenti divenuta la serie Original di Prime Video di maggior successo in ogni territorio alla sua prima stagione, ha annunciato che gli acclamati attori Ciarán Hinds, Rory Kinnear e Tanya Moodie si sono uniti al cast della serie in ruoli ricorrenti per la seconda stagione attualmente in produzione nel Regno Unito.

CIARÁN HINDS

Nominato agli Oscar e ai BAFTA come miglior attore non protagonista per la sua interpretazione di “Pop” in Belfast di Kenneth Branagh, l’acclamato attore Ciarán Hinds ha avuto una carriera illustre sia sul palcoscenico sia sullo schermo. Ha recitato in film come Munich di Steven Spielberg, Silence di Martin Scorsese, Il petroliere; Era mio padre; Harry Potter e i Doni della Morte – Parte 2; La talpa; In Bruges – La coscienza dell’assassino; Il fantasma dell’opera; Il cuoco, il ladro, sua moglie e l’amante, Persuasione;First Man – Il primo uomo; Amazing Grace; Justice League di Zack Snyder e The Eclipse, per il quale è stato premiato come miglior attore al Festival del cinema di Tribeca. È noto anche per il ruolo di “Grand Papà”, il re dei troll, nei film d’animazione Frozen – Il regno di ghiaccio e Frozen 2 – Il segreto di Arendelle.

Il pubblico televisivo conosce Hinds per i suoi ruoli di “Mance Rayder” in Il trono di spade (HBO) e “Giulio Cesare” in Roma (HBO), oltre che per i ruoli da protagonista in The English (BBC/Prime Video), Ivanhoe (A&E), Above Suspicion (ITV), Political Animals (USA) e Prime Suspect 3 (ITV). Recentemente è apparso nella serie comico-drammatica The Dry (BritBox).

Tra i numerosi titoli teatrali di Hinds figurano Zio Vanja, Translations, The Girl from the North Country, Amleto, La gatta sul tetto che scotta, Burnt by the Sun, Closer, The Seafarer e molti altri. È stato in tournée internazionale con la compagnia di Peter Brook per The Mahabharata e ha interpretato ruoli di primo piano alla Royal Shakespeare Company, al Royal Court, al Donmar Warehouse e al National Theatre.

RORY KINNEAR

Rory Kinnear è un attore britannico pluripremiato, noto per il ruolo di “Bill Tanner” nei film di James Bond Quantum of Solace, Skyfall e Spectre. Di recente Kinnear ha recitato in Men di Alex Garland, presentato in anteprima al Festival di Cannes e candidato al premio BIFA. Tra gli altri film recenti, Bank of Dave, Peterloo di Mike Leigh, Broken – Una vita spezzata (per il quale ha vinto il premio come miglior attore non protagonista ai BIFA) e The Imitation Game, nominato agli Academy Award e ai BAFTA. I crediti televisivi di Kinnear includono Inside No. 9 (BBC), Penny Dreadful (Sky Atlantic), Southcliffe (Channel 4, per il quale ha ricevuto una nomination ai BAFTA come miglior attore non protagonista), Black Mirror di Charlie Brooker (Channel 4) e il drama Lucan (ITV) in cui ha recitato nel ruolo principale. Attualmente lo si può vedere nella serie di Taika Waititi Our Flag Means Death(HBO Max).

Kinnear è molto apprezzato per il suo lavoro teatrale: ha vinto il premio come miglior attore agli Evening Standard Theatre Awards nel 2010 per le sue interpretazioni in Misura per misura (Almeida Theatre) e Amleto (National Theatre), e di nuovo nel 2013 per la sua interpretazione di “Iago” in Otello (National Theatre), per la quale ha ricevuto anche un Laurence Olivier Award come miglior attore. In precedenza ha vinto un Laurence Olivier Award come miglior attore non protagonista per la sua interpretazione di “Sir Fopling Flutter” in The Man of Mode nel 2008, ed è stato nominato due volte per le sue interpretazioni in Amleto e Burnt by the Sun. Recentemente, Kinnear ha recitato in Force Majeureal Donmar Warehouse. Kinnear è anche un pluripremiato drammaturgo, che ha scritto la sua opera prima The Herd nel 2013.  Ha debuttato alla regia con la produzione di Il racconto d’inverno nel 2017 per la English National Opera.

TANYA MOODIE

Tanya Moodie è un’acclamata attrice britannica che ha vinto il premio Breakthrough della Royal Television Society per il ruolo di “Meg” nella commedia vincitrice del premio BAFTA Motherland (BBC). Tra i suoi numerosi ruoli televisivi ricordiamo quello di “Hunter” nell’adattamento della miniserie di Neil Gaiman Neverwhere (BBC), oltre a ruoli in Tin Star (Sky Atlantic), A Discovery of Witches (Sky One), The Man Who Fell to Earth (Showtime) e Sherlock (BBC). Tra i recenti ruoli cinematografici interpretati da Moodie figurano “Generale Parnadee” in Star Wars – L’ascesa di Skywalker di J.J. Abrams e “Delia” in Empire of Light di Sam Mendes.

In teatro, Moodie è stata candidata due volte al Laurence Olivier Award per la categoria Outstanding Achievement in an Affiliate Theatre per i suoi ruoli in Intimate Apparel e The House That Will Not Stand. Ha interpretato “Gertrude” nella produzione di Simon Godwin dell’Amleto per la Royal Shakespeare Company. La sua interpretazione di “Rose” al fianco di Lenny Henry in Fences di August Wilson nel West End le è valsa una nomination ai WhatsOnStage Awards come miglior attrice. Per il suo ruolo in Trouble in Mind ha ricevuto una nomination agli UK Theatre Award per la migliore interpretazione e ha ricevuto altre nomination come migliore attrice ai Evening Standard Theatre Awards di Londra e agli UK Theatre Awards. Moodie ha studiato alla Royal Academy of Dramatic Arts di Londra, dove in seguito è stata assunta come insegnante associata e membro del consiglio.

La serie tv Il Signore degli Anelli: Gli Anelli del Potere

La prima stagione de Il Signore degli Anelli: Gli Anelli del Potere ha ottenuto un successo senza precedenti, è stata vista da più di 100 milioni di persone in tutto il mondo, con più di 24 miliardi di minuti di streaming. L’attesissima serie ha conquistato più di 25 milioni di spettatori nel mondo nel suo primo giorno di uscita, divenendo il più grande debutto nella storia di Prime Video, e ha anche debuttato al n. 1 nelle classifiche di streaming generali di Nielsen nel suo weekend di uscita. Lo show ha inoltre battuto tutti i precedenti record di spettatori di Prime Video, e ha portato nuove iscrizioni a Prime più di qualsiasi altro contenuto precedentemente lanciato. Inoltre, Gli Anelli del Potere è la prima serie Original in ogni area del mondo – Nord America, Europa, area Asia-Pacifico, America Latina e nel resto del mondo. Il finale di stagione è stato un evento culturale globale con numerosi hashtag dedicati alla serie tra cui #TheRingsofPower e altri in trend su Twitter in 27 Paesi per un totale di oltre 426 ore nel weekend.

La seconda stagione di Il Signore degli Anelli: Gli Anelli del Potere è prodotta dagli showrunner ed executive producers J.D. Payne & Patrick McKay. A loro si uniscono gli executive producer Lindsey Weber, Callum Greene, Justin Doble, Jason Cahill e Gennifer Hutchison, insieme alla co-executive producer Charlotte Brandstrom, i produttori Kate Hazell e Helen Shang e i co-produttori Andrew Lee, Matthew Penry-Davey e Clare Buxton.

Redazione
Redazione
La redazione di Cinefilos.it è formata da un gruppo variegato di appassionati di cinema. Tra studenti, critici, giornalisti e aspiranti scrittori, il nostro gruppo cresce ogni giorno, per offrire ai lettori novità, curiosità e informazione sul mondo della settima arte.

Articoli correlati

- Pubblicità -
 

ALTRE STORIE

Doppia colpa film

Doppia colpa: la spiegazione del finale del film

I film dedicati a casi di scomparsa o di omicidio, che presentano dunque un'indagine da svolgere per determinare cosa realmente sia accaduto, sono sempre...
- Pubblicità -