Game of Thrones 4: Emilia Clarke sul rapporto tra Daenerys e Ser Jorah

-

Ser Jorah Mormont è uno dei personaggi, per certi versi, più miserabili dell’intera Game of Thrones. Bandito dai suoi domini per un crimine commesso in nome dell’amore, orfano di padre senza saperlo, confinato ai margini del mondo, cerca di riconquistare il suo posto nei Sette Regni mettendosi al servizio di Daenerys Targaryen e facendo la spia al trono di spade occupato da Robert Baratheon (prima stagione), intanto però mentre i re muore, il cavaliere esiliato comincia ad innamorarsi profondamente di una regina, una khaleesi inarrivabile, che sembra insensibile al suo amore e lo tratta solo come un fedele amico, che tiene sempre al suo fianco, certo, ma comunque un amico. Nonostante questo, Jorah le è rimasto accanto, servendola con devozione. Adesso, nella quarta stagione, arriva la svolta e Ser Jorah dovrà fare i conti con il suo passato da spia e, soprattutto, con Daenerys, non più la spaventata bambina di Pentos, ma la Madre dei Draghi.

- Pubblicità -

SEGUONO SPOILER

Emilia Clarke ha parlato proprio di questo rapporto speciale tra il suo personaggio, Dany, e quello di Ser Jorah, interpretato da Iain Glenn. In merito all’amore del cavaliere per la Regina, Emilia ha detto: “E’ qualcosa del quale lei è bene a conscenza.” In merito alla scena che la vede protagonista con Glenn nell’ottava puntata della quarta stagione, la Clarke ha detto: “Emotivamente per me è così intricato! Jorah è stato con me dall’inizio. La scena è stata difficile per me perchè io, Emilia, so che quello che sta facendo Dany è sbagliato, ed è la prima volta che ho provato una cosa del genere.” In seguito alla scoperta del tradimento, ormai passato, di Jorah, Dany manda infatti via il suo più fedele servitore. “Guardo Iain Glenn pensando: ‘non andare!’. Lo bandisco ma tutto quello che voglio è aggrapparmi alle sue caviglie. E’ stato davvero difficile esprimere una delle più grandi decisioni del mio personaggio.”

Dunque, che ne sarà adesso del cavaliere senza la sua Regina? E la Madre dei Draghi riuscirà a far fronte ai suoi doveri senza il suo grande Orso a proteggerla?

Game of Thrones 4

Game of thrones 4 è la quarta stagione dell’acclamata serie tv targata HBO  Game of thrones (Il Trono di Spade) creata da David Benioff e D.B. Weiss e basata sul ciclo di romanzi Cronache del ghiaccio e del fuoco George R. R. Martin.

In Game of thrones 4 protagonisti sono i personaggi Tyrion Lannister (stagione 1-in corso), interpretato da Peter Dinklage, Jaime Lannister (stagione 1-in corso), interpretato da Nikolaj Coster-Waldau, Cersei Lannister (stagione 1-in corso), interpretata da Lena Headey. Daenerys Targaryen (stagione 1-in corso), interpretata da Emilia Clarke, Jon Snow (stagione 1-in corso), interpretato da Kit Harington, Jorah Mormont (stagione 1-in corso), interpretato da Iain Glen, Petyr Baelish (stagioni 1-7), interpretato da Aidan Gillen, Sansa Stark (stagione 1-in corso), interpretata da Sophie Turner, Arya Stark (stagione 1-in corso), interpretata da Maisie Williams, Theon Greyjoy (stagione 1-in corso), interpretato da Alfie Allen, Bran Stark (stagioni 1-4, 6-in corso), interpretato da Isaac Hempstead-Wright.

Nel cast anche Davos Seaworth (stagione 2-in corso), interpretato da Liam Cunningham, Samwell Tarly (ricorrente: stagione 1; principale: stagione 2-in corso), interpretato da John Bradley, Melisandre di Asshai (stagione 2-in corso), interpretata da Carice van Houten, Bronn (ricorrente: stagione 1; principale: stagione 2-in corso), interpretato da Jerome Flynn, Varys (ricorrente: stagione 1; principale: stagione 2-in corso), interpretato da Conleth Hill, Missandei (ricorrente: stagioni 3-4; principale: stagione 5-in corso), interpretata da Nathalie Emmanuel.

 

Fonte: EW

- Pubblicità -
Chiara Guida
Chiara Guida
Laureata in Storia e Critica del Cinema alla Sapienza di Roma, è una gionalista e si occupa di critica cinematografica. Co-fondatrice di Cinefilos.it, lavora come direttore della testata da quando è stata fondata, nel 2010. Dal 2017, data di pubblicazione del suo primo libro, è autrice di saggi critici sul cinema, attività che coniuga al lavoro al giornale.
- Advertisment -

ALTRE STORIE

- Advertisment -
- Advertisment -