Lo Hobbit: La desolazione di Smaug

Interessante intervista di Evangeline Lilly, che si è aperta con Entertainment Weekly, parlando del personaggio che interpreta in Lo Hobbit: la Desolazione di Smaug, il secondo capitolo della nuova trilogia di Peter Jackson. Parliamo dell’elfa guerriera Tauriel, che i più appassionati lettori tolkeniani sapranno essere assente nel romanzo. L’attrice interpreterà dunque questo character nato dalle idee del regista neozelandese.

Ecco i dettagli rivelati dall’attrice, riguardanti il passato dell’elfa Tauriel:

Cos’è che vuole? E’ una bella domanda, è questo il motore di ogni storia. Per me la cosa più eccitante di questo personaggio è che in un film con protagonisti degli uomini, egoisti e con fini propri, che sia una corona o dell’oro, Tauriel è uno dei pochi personaggi che combatte per la verità e la giustizia. Ci tiene a conquistarle molto più di qualunque traguardo personale. Molte persone non conoscono il suo passato, e nel film non troverà spazio, ma Tauriel è un’orfana. I suoi genitori sono stati uccisi dagli orchi. Quando capisci questo dato, diventa chiaro perchè sia così motivata a combattere il male, perchè sia diventata una macchina da guerra, capo della guardia elfica, e perchè Thranduil l’abbia messa sotto la sua ala protettiva.

Lo Hobbit: La desolazione di Smaug, il film

Lo Hobbit: La desolazione di Smaug, secondo capitolo della trilogia uscirà al cinema il 12 dicembre 2013. Lo Hobbit: La desolazione di Smaug è il secondo capitolo della Trilogia di Peter Jackson tratta dall’omonimo romanzo di J.R.R. Tolkien. La pellicola uscirà il 12 dicembre 2013 in Italia ed è scritto da Fran Walsh, Peter Jackson, Philippa Boyens e Guillermo del Toro. La terza parte, invece intitolata Lo Hobbit: Racconto di un ritorno è atteso per il 14 Dicembre 2014. Il cast del film comprende Martin Freeman, Benedict Cumberbatch, Ian McKellen, Evangeline Lilly, Luke Evans, Richard Armitage, Elijah Wood, Orlando Bloom, Cate Blanchett, Hugo Weaving, Christopher Lee e Andy Serkis.

Trama: Le avventure di Bilbo Baggins e della compagnia di dodici nani di Thorin Scudodiquercia, formata da Balin, Dwalin, Kili, Fili, Dori, Nori, Ori, Oin, Gloin, Bifur, Bofur e Bombur. Il gruppo deve recuperare il tesoro posto nel cuore della Montagna Solitaria, sorvegliato dal drago Smaug.