Al vertice della tensione: tutto quello che c’è da sapere sul film

-

Jack Ryan, celebre personaggio protagonista dei romanzi di Tom Clancy, è tornato al cinema nel 2014 con il film Jack Ryan – L’iniziazione, dove è stato interpretato da Chris Pine. Il film è il quarto lungometraggio di genere spionistico a portare il personaggio sul grande schermo. La prima apparizione cinematografica di Ryan risale infatti 1990 con Caccia a Ottobre Rosso, dove era interpretato da Alec Baldwin. In seguito sono stati realizzati Giochi di potere (1992) e Sotto il segno del pericolo (1994), dove è Harrison Ford a dare volto al personaggio. Nel 2002 è invece stato realizzato il reboot Al vertice della tensionecon protagonista Ben Affleck.

Con quest’ultimo film, si decise di proporre una versione più giovane del personaggio, rendendolo protagonista della vicenda narrata in Paura senza limite, il quinto romanzo in ordine di uscita dedicato a Jack Ryan. Nonostante ufficialmente sia dunque un adattamento di questo, il film, diretto da Phil Alden Robinson se ne discosta fortemente, cambiando alcuni aspetti importanti del racconto di Clancy, come ad esempio l’identità degli antagonisti. Il film, ad ogni modo, si concentra sul rischio di una guerra nucleare scatenata per errore. Al vertice della tensione, dunque, si configura come un puro thriller ricco di tensione, proprio come suggerito dal titolo.

A fronte di un budget di 68 milioni di dollari, il film arrivò ad un soddisfacente incasso di quasi 200 milioni, confermando l’interesse per questo genere di film. Per gli appassionati, si tratta di un titolo da recuperare assolutamente. Prima di intraprendere una visione del film, però, sarà certamente utile approfondire alcune delle principali curiosità relative a questo. Proseguendo qui nella lettura sarà infatti possibile ritrovare ulteriori dettagli relativi alla trama e al cast di attori. Infine, si elencheranno anche le principali piattaforme streaming contenenti il film nel proprio catalogo.

Ai vertici della tensione: la trama del film

Il racconto ha inizio nel 1973, quando un aereo israeliano viene abbattuto durante la guerra dello Yom Kippur. Il velivolo trasportava una bomba nucleare, della quale da quel momento si è persa ogni traccia. Quasi trent’anni dopo, nel 2002, l’arma ancora inesplosa viene ritrovata da un gruppo neonazista, guidato dal miliardario austriaco Richard Dressler. Lo scopo del gruppo è ora quello di far scoppiare una guerra tra Stati Uniti e Russia, permettendo così ad un’Europa fascista a governare il mondo. Nel frattempo, la tensione cresce anche per via dell’insediamento del nuovo presidente russo Nemerov.

Entra così in scena Jack Ryan, analista della CIA che anni prima aveva scritto un rapporto proprio su Nemerov. Ryan viene pertanto inviato in Russia insieme al direttore dell’agenzia William Cabot per cercare di capire che tipo di presidente egli sarà. Nel corso della sua visita, l’agente si accorge però di qualcosa che non quadra. Venuto a conoscenza del rischio di una guerra nucleare, Ryan e i suoi colleghi dovranno dar vita ad una vera e propria corsa contro il tempo per cercare di ritrovare l’ordigno nucleare ed evitare così la distruzione che esso può causare.

Al vertice della tensione cast

Ai vertici della tensione: il cast del film

Originariamente, l’attore Harrison Ford avrebbe dovuto riprendere il ruolo di Jack Ryan. Dopo che egli ebbe però abbandonato il progetto, i produttori decisero di dar vita ad una versione più giovane del personaggio, scegliendo come interprete Ben Affleck. Prima di accettare il ruolo, egli parlò sia con Ford che con Alec Baldwin, ottenendo la benedizione di entrambi. Lo scrittore Tom Clancy ha poi indicato Affleck come il suo preferito tra gli interpreti che hanno dato vita a Ryan. Accanto a lui, nei panni di William Cabot vi è invece l’attore Morgan Freeman, mentre Liev Schreiber è John Clark, agente della CIA che collaborerà con Ryan.

Sono poi presenti gli attori James Cromwell nei panni del presidente degli Stati Uniti Robert Fowler e Philip Baker Hall in quelli del segretario della Difesa Becker. Ad interpretare il miliardario Richard Dressler vi è l’attore Alan Bates, mentre l’attore irlandese Ciaran Hinds dà vita al presidente russo Nemerov. Hinds, in realtà, non parlava neanche una parola di russo e si è trovato a dover imparare le sue battute in tale lingua, facendo attenzione a pronunciarle con il corretto accento. Come in seguito rivelato, nel film era presente anche un cameo di Matt Damon, grande amico di Affleck, che compariva nei panni di un cameriere. La scena in cui egli è coinvolto è però poi stata tagliata dal montaggio finale.

Ai vertifici della tensione: il trailer e dove vedere il film in streaming e in TV

È possibile fruire di Ai vertici della tensione grazie alla sua presenza su alcune delle più popolari piattaforme streaming presenti oggi in rete. Questo è infatti disponibile nei cataloghi di Rakuten TV, Chili Cinema, Apple iTunes e Amazon Prime Video. Per vederlo, una volta scelta la piattaforma di riferimento, basterà noleggiare il singolo film o sottoscrivere un abbonamento generale. Si avrà così modo di guardarlo in totale comodità e al meglio della qualità video. Il film è inoltre presente nel palinsesto televisivo di lunedì 3 ottobre alle ore 21:15 sul canale La7.

Fonte: IMDb

Gianmaria Cataldo
Gianmaria Cataldo
Laureato in Storia e Critica del Cinema alla Sapienza di Roma, è un giornalista pubblicista iscritto all'albo dal 2018. Da quello stesso anno è critico cinematografico per Cinefilos.it, frequentando i principali festival cinematografici nazionali e internazionali. Parallelamente al lavoro per il giornale, scrive saggi critici e approfondimenti sul cinema.

Articoli correlati

- Pubblicità -

IN EVIDENZA

ALTRE STORIE

- Pubblicità -