Dal tramonto all'alba film

Reduce dal successo di Pulp Fiction, che lo aveva portato a vincere la Palma d’oro al Festival di Cannes, l’Oscar alla miglior sceneggiatura originale e a consacrarsi come una delle nuove più importanti voci del cinema mondiale, Quentin Tarantino si trovò a vivere un periodo particolarmente fervido, che lo spinse però anche a prendersi una breve pausa dalla regia. Dopo aver realizzato unicamente il film ad episodi Four Rooms, egli decise di affidare una sua vecchia sceneggiatura all’amico fraterno Robert Rodriguez (che a sua volta aveva diretto un episodio di Four Rooms). Con questa loro nuova collaborazione nacque Dal tramonto all’alba.

 
 

Tarantino aveva scritto la sceneggiatura di questo ai tempi del liceo, fondendo in questa elementi da poliziesco e da opera horror. Nello scrivere, inoltre, Tarantino ammise di aver abbandonato la formula “domande prima, risposte dopo” tipica dei suoi primi film, decidedo piuttosto di ricorrere fortemente al duo suspense/sorpresa. Sapendo che Rodriguez era alla ricerca di un horror daa dirigere, Tarantino decise di affidare a lui la sceneggiatura di Dal tramonto all’alba, consapevole del comune gusto per il cinema. Con il gusto grottesco di Rodriguez, il film prese così vita andando poi incontro ad un’ottima accoglienza di critica e pubblico.

Ancora oggi è ricordato come l’ennesimo film che confermò il talento di Tarantino, facendo altresì scoprire Rodriguez come un regista ricco di risorse e idee. Per i fan dei due cineasti, si tratta dunque di un titolo imperdibile. Prima di intraprendere una visione del film, però, sarà certamente utile approfondire alcune delle principali curiosità relative a questo. Proseguendo qui nella lettura sarà infatti possibile ritrovare ulteriori dettagli relativi alla trama e al cast di attori e alle opere derivate da questo film. Infine, si elencheranno anche le principali piattaforme streaming contenenti il titolo nel proprio catalogo.

Dal tramonto all’alba: la trama del film

Protagonisti del film sono i fratelli Seth e Richard Gecko, in fuga verso il Messico dopo una cruenta rapina in una banca del Texas. Durante il tragitto, tuttavia, i fuggiaschi entrano in un negozio di liquori, dove Richard, in preda al delirio, uccide il commesso e il ranger Earl McGraw. Avendoli individuati, inizia da parte delle forze dell’ordine una dura caccia per impedire ai due di attraversare il confine. Nel tentativo di trovare un modo per superare la frontiera, Seth e Richard si imbattono nel pastone in crisi Jacob Fuller, in vacanza con i suoi figli adolescenti Scott e Kate. I due criminali costringono l’uomo a introdurli clandestinamente oltre il confine messicano grazie al suo camper.

Ormai certi di essere salvi, i due e con loro i tre ostaggi si fermano presso uno strip club nel deserto di nome Titty Twister. Qui hanno intenzione di spendere la notte, avendo in programma per il giorno dopo di incontrare un certo Carlos, che li accompagnerà al santuario di El Rey, un luogo sicuro per i fuggitivi. Quella che doveva essere una notte tranquilla, lontana da tutto e tutti, si rivelerà però ben presto la sfida più difficile da superare per i fratelli Gecko e quanti presenti nello strip club. Qualcosa di spaventoso si sta infatti avvicinando a loro con il sopraggiungere della notte, qualcosa di non umano e particolarmente affamato.

Dal tramonto all’alba: il cast del film

Per il ruolo di Seth Gecko, protagonista primario del film, si era inizialmente pensato agli attori John Travolta, Steve Buscemi e Michael Madsen, i quali avevano già collaborato con Tarantino. Tutti e tre erano però già impegnati su altri set e il ruolo finì così per essere affidato al semi sconosciuto George Clooney, noto principalmente per la serie E.R. – Medici in prima linea. Fu proprio Dal tramonto all’alba a renderlo un affermato attore anche sul grande schermo. Accanto a lui, nei panni del fratello Richard si ritrova lo stesso Tarantino, che accettò la richiesta di Rodriguez a riguardo, desideroso di poter dirigere l’amico. La sua interpretazione è stata a lungo oggetto di discussioni, tra chi la eloggiava e chi la giudicava pessima. Su volontà di Tarantino, hanno partecipato al film anche lo specialista degli effetti speciali Tom Savini e Fred Williamson, noto per i film della blaxploitation, rispettivamente nei ruoli di Aiden Tanner e Frost.

Harvey Keitel, apparso sia in Le iene che Pulp Fiction, accettò ben volentieri di recitare nei panni del pastore Jacob Fuller. L’attore affermò a riguardo che lavorare con Tarantino era stata un’esperienza unica che desiderava ripetere assolutamente. Nei panni dei suoi figli Scott e Kate vi sono invece gli attori Ernest Liu, qui al suo esordio, e Juliette Lewis, già nota per Natural Born Killers e Cape Fear. L’attrice ha in seguito affermato di essere riuscita a girare le sue scene non trovando alcun modo di immedesimarsi con il suo personaggio. Per altri una cosa negativa, per lei questa impossibilità fu di grande aiuto. Completano il cast gli attori Salma Hayek nei panni di Santanico Pandemonium, Danny Trejo in quelli di Razo Charlie e Cheech Marin, nel triplice ruolo del poliziotto di frontiera, di Chet Pussy e di Carlos Madrigal.

Dal tramonto all'alba cast

Dal tramonto all’alba – La serie e i sequel del film

Dal 2014 al 2016 è andata in onda in televisione Dal tramonto all’alba – La serie, composta da 3 stagioni per un totale di 30 episodi. Ad averla ideata e parzialmente diretta vi è lo stesso Rodriguez, che si è così potuto assicurare che il progetto rimanesse fedele al film del 1996 e ai suoi due sequel. La serie ripropone dunque i personaggi e le situazioni già viste, approfondendoli maggiormente grazie ai tempi dilatati della serialità. Ad interpretare i due fratelli Gecko vi sono però stavolta gli attori D. J. Cotrona e Zane Holtz. Sfortunatamente la serie è stata cancellata dopo la terza stagione, lasciando parzialmente in sospeso il racconto.

Come accennato, esistono anche altri due film legati al racconto di Dal tramonto all’alba. Visto il successo di questo, infatti, Tarantino e Rodriguez decisero di produrre un sequel e un prequel. Intitolati Dal tramonto all’alba 2 – Texas, sangue e denaro e Dal tramonto all’alba 3 – La figlia del boia, questi, ambientati qualche tempo dopo e diversi decenni prima dell’originale, sono diretti rispettivamente da Scott Spiegel e P. J. Pesce. In entrambi i casi, cambia il cast di attori. Anche per tali motivi, nessuno dei due riuscì a replicare il successo ottenuto dal primo, che aveva dalla sua grandi nomi di richiamo tanto nel cast quanto alla regia e alla sceneggiatura.

Dal tramonto all’alba: il trailer e dove vedere il film in streaming e in TV

È possibile fruire di Dal tramonto all’alba grazie alla sua presenza su alcune delle più popolari piattaforme streaming presenti oggi in rete. Questo è infatti disponibile nei cataloghi di Rakuten TV, Chili Cinema, Google Play, Now e Amazon Prime Video. Per vederlo, una volta scelta la piattaforma di riferimento, basterà noleggiare il singolo film o sottoscrivere un abbonamento generale. Si avrà così modo di guardarlo in totale comodità e al meglio della qualità video. Il film è inoltre presente nel palinsesto televisivo di venerdì 14 gennaio alle ore 21:30 sul canale Spike TV.

Fonte: IMDb