Godzilla film

Considerato uno dei mostri cinematografici per eccellenza, Godzilla ha fatto la sua prima comparsa al cinema nel 1954, e da quel momento una lunga serie di film a lui dedicati gli hanno permesso di acquisire fama mondiale. Inevitabile dunque che anche l’industria hollywoodiana si interessasse al personaggio, acquisendone i diritti per un film. Godzilla (qui la recensione), distribuito al cinema nel 1998, è così divenuto il primo film dedicato alla creatura realizzato interamente da uno studio cinematografico. A dirigerlo vi è il regista Roland Emmerich, celebre per i suoi film catastrofici come Independence Day e The Day After Tomorrow.

 
 

La produzione del film si rivelò però lunga e complessa. Le maggiori divergenze si ebbero sull’aspetto del celebre kaijū. Lo studio di produzione giapponese Toho, celebre per aver prodotto tutti i film di Godzilla fino a quel momento realizzati, suggerì infatti delle linee guida per il design della creatura. Emmerich, però, preferì non seguire tali direttive, giudicando stupida la figura originale del personaggio. Egli, quindi, diede ordine di stravolgere Godzilla, che finì per perdere molte delle proprie caratteristiche antropomorfe per assomigliare maggiormente ad un’iguana gigante. Per il regista l’importante era che Godzilla fosse in grado di correre, così da poter contribuire ad un ulteriore dinamismo nel film.

L’aver stravolto in modo tanto radicale il personaggio, però, si rivelò una mossa sbagliata. Nonostante l’ottimo guadagno di circa 380 milioni a livello globale, il film venne infatti pesantemente criticato dai fan del personaggio. Questi non ritrovarono nulla dell’originale Godzilla nella nuova creatura realizzata. La stessa Toho finì con il prendere le distanze da esso, rinominando la nuova versione con il solo nome di “zilla”, volendo distinguerlo dall’originale. Nonostante ciò, con gli anni il film è diventato un classico dei grandi blockbuster hollywoodiani degli anni Novanta, e molte delle sue scene sono oggi particolarmente celebri e apprezzate per la loro forza comunicativa.

Godzilla: la trama del film

Alla base della storia del film vi sono una serie di esperimenti nucleari condotti su disabitati atolli nell’oceano. Su di essi, in realtà, si trovavano gruppi di iguane. Colpite dalle radiazioni, queste hanno iniziato trasformarsi in una nuova specie di mostri giganteschi. L’unico sopravvissuto di questi si manifesta inizialmente affondando un peschereccio giapponese, e in seguito uscendo allo scoperto tra le strade di New York. Rinominato “Godzilla”, il mostro è estremamente minaccioso, violento e inarrestabile, tanto che le armi dell’esercito sembrano non potere nulla contro di lui. Per cercare di trovare una soluzione, entra nella squadra il biologo esperto di radiazioni Nick Tatopoulos.

Collaborando con l’esercito americano, egli inizia a studiare la creatura e le sue abitudini, ricercando un modo per fermarla. Godzilla però sembra inarrestabile e ogni piano proposto finisce con un nulla di fatto. Ci sono però verità di cui Tatopoulos non è al corrente. Nel momento l’esercito lo allontana con l’accusa di fuga di notizie, si ritroverà coinvolto nei servizi segreti francesi. Questi, capitanati da Philippe Roaché, dimostrano di saperne molto di più sulla creatura. Conducendo il biologo nella New York sotterranea, scopriranno infatti il tesoro che Godzilla custodisce gelosamente, e che potrebbe rivelarsi la loro arma migliore contro di lui.

Godzilla: il cast del film

A capitanare il variegato cast, comprendente anche diversi attori francesi, vi è Matthew Broderick. Il ruolo di Nick Tatopoulos è stato scritto proprio pensando all’attore, che negli anni precedenti aveva ottenuto notorietà per diverse commedie. I produttori, infatti, ritennero che la sua presenza avrebbe permesso di alleggerire il tono cupo del film. Affascinato dal progetto, Broderick accettò la parte senza neanche leggere la sceneggiatura, che in quel momento era ancora in fase di scrittura. Tuttavia, a progetto ultimato, l’attore affermò di non aver gradito l’esperienza sul set, e di non aver apprezzato il risultato finale del film. Ancora oggi Broderick lo considera una grande macchia nella sua carriera da interprete.

Allo stesso tempo, per il ruolo di Phillipe Roaché venne scelto l’attore francese Jean Reno. Egli si era reso celebre per film come Léon e Mission: Impossible, e sembrava essere il volto giusto per un film di questo genere. L’attore accettò di partecipare, essendosi dichiarato un fan di Godzilla, ma finì anche lui con il disprezzare il film per il suo risultato poco convincente. Nel cast vi è poi l’attrice Maria Pitillo nei panni della giornalista Audrey Timmonds, ex fidanzata di Tatopoulos. Originariamente il ruolo era stato pensato per l’attrice Sarah Jessica Parker, in seguito divenuta moglie di Broderick, ma questa rifiutò.

Per la carriera della Pitillo il film si rivelò un brutto colpo. L’attrice vinse infatti il Razzie Awards come peggior attrice non protagonista, e pochi anni dopo decise di ritirarsi dalla recitazione. Infine, nel cast si ritrova anche la presenza di Hank Azaria, nel ruolo del video-reporter Victor Palotti. Azaria è meglio noto come doppiatore, e in particolare nella serie animata I Simpson ha dato voce a numerosi dei personaggi principali, come il commissario Winchester, Apu e Boe Szyslak.

Godzilla: i sequel, il trailer e dove vedere il film completo in streaming

Quando la casa di produzione TriStar acquisì i diritti sul personaggio, l’intenzione era quella di realizzare un’intera trilogia dedicata a Godzilla. Ancor prima di iniziare le riprese del primo film, Emmerich aveva infatti già commissionato la scrittura del sequel. Stando a quanto riportato, questo avrebbe dovuto narrare dell’ultimo figlio di Godzilla, sopravvissuto alle esplosioni del precedente film, e ora intento a lottare contro un insetto gigante nella città di Sydney. A causa dello scarso entusiasmo nei confronti del film del 1998, però, lo studios decise di abbandonare definitivamente il progetto. Venne tuttavia realizzato Godzilla: The Series, serie animata che, riprendendo personaggi ed eventi del primo film, funge da suo sequel diretto.

Per gli amanti del film, o per chi volesse vederlo per la prima volta, è possibile fruirne grazie alla sua presenza su alcune delle più popolari piattaforme streaming presenti oggi in rete. Godzilla è infatti presente nel catalogo di Rakuten TV, Chili Cinema, Google Play, Apple iTunes e Amazon Prime Video. Per vederlo, una volta scelta la piattaforma di riferimento, basterà noleggiare il singolo film o sottoscrivere un abbonamento generale, avendo così modo di guardarlo in totale comodità e al meglio della qualità video. Con l’abbonamento generale, inoltre, non si avranno limiti temporali entro cui guardare il titolo.

Fonte: IMDb