Hellboy film

Celebre per opere dark fantasy come Il labirinto del fauno, La forma dell’acqua e l’imminente Nightmare Alley, il premio Oscar Guillermo Del Toro non ha mancato nel corso della sua carriera di dar vita anche a film tratti dai fumetti, ai quali ha naturalmente apportato il proprio inconfondibile stile. Se una prima incursione nel cinecomic è avvenuta con Blade II, dedicato al supereroe Marvel, ben più celebre è il lavoro svolto da Del Toro con Hellboy. Uscito al cinema nel 2004, questo è ispirato all’omonimo fumetto di Mike Mignola, divenuto negli anni un cult e pubblicato dalla Dark Horse Comics.

 
 

Questo fu per anni un progetto particolarmente ambito da Del Toro, che vedeva in Hellboy l’occasione per raccontare un mondo ricco di demoni, creature fatate e sentimenti che vanno al di là dell’umana concezione. Ad affascinare in particolare il regista messicano, però, vi erano i concetti filosofici alla base di quello che apparentemente appare essere un bizzarro racconto di supereroi. Hellboy, secondo Del Toro, è un film fortemente incentrato sulle scelte che si possono prendere e dalle quali si arriva ad una maggiore conoscenza di sé. Tematicamente profondo e visivamente ricco, questo è ancora oggi uno dei film più amati del regista.

Pur non essendosi affermato come un particolare successo al momento dell’uscita in sala, con il tempo ha guadagnato lo status di cult, venendo ancora oggi indicato come uno dei migliori film di supereroi, che offre una visione diversa da quello che è oggi il canone di questo genere. Prima di intraprendere una visione del film, però, sarà certamente utile approfondire alcune delle principali curiosità relative a questo. Proseguendo qui nella lettura sarà infatti possibile ritrovare ulteriori dettagli relativi alla trama, al cast di attori e al suo sequel. Infine, si elencheranno anche le principali piattaforme streaming contenenti il film nel proprio catalogo.

Hellboy: la trama del film

La storia ha inizio nel corso della Seconda Guerra Mondiale, quando alcuni agenti segreti nazisti e il loro alleato russo Gigorij Rasputin si trovano in Scozia per compiere un potente e oscuro rito magico, chiamato Ragnarok. Poco dopo aver aperto un portale per l’aldilà, con la complicità della fedele compagna IIsa von Haupstein e del mostro meccanico Kroenen, Rasputin viene interrotto dall’improvviso arrivo degli Alleati e risucchiato dal portale. Sebbene il rito sia stato scongiurato, dall’aldilà è stato sbalzato nella nostra dimensione un piccolo essere, simile ad un diavolo rosso, di cui il professore Trevor ‘Broom’ Bruttenholm si offre di prendersi cura.

Crescendo, la creatura soprannominata Hellboy diventa uno degli agenti di punta del misterioso ‘Istituto per la ricerca e la difesa del paranormale’ e considera Broom come un vero e proprio padre. Nel dipartimento viene trasferito anche il giovane agente dell’FBI John T. Myers, incaricato da Broom di assistere Hellboy e l’uomo anfibio Abe Sapien. Nel frattempo, i complici di Rasputin riescono a farlo risorgere dagli inferi e lo spietato negromante vuole concludere il rito, utilizzando i poteri di Hellboy. Hellboy, insieme a Myers, Sapien e alla piromane Liz Sherman, si troverà dunque a prendere decisioni particolarmente difficili, che definiranno il suo destino.

Hellboy: il cast di attori e altre curiosità

Per interpretare il celebre diavolo rosso protagonista del film vi è l’attore Ron Perlman, interprete ricorrente nella filmografia di Del Toro. Egli venne scelto dal regista come prima e unica possibilità per dar volto al personaggio, in quanto convinto che il particolare viso dell’attore si sarebbe ben sposato con il trucco previsto. Curiosamente, senza sapere della decisione di Del Toro, anche Mignola considerava Perlman l’attore perfetto per il ruolo. Per prepararsi a tale parte, Perlman lesse tutti i fumetti disponibili di Hellboy e si allenò per diverse ore al giorno, costruendo così un fisico particolarmente possente. Il fisico robusto lo aiutò inoltre a sopportare il peso del trucco prostetico che ogni giorno gli veniva applicato addosso.

Accanto a lui, nel ruolo dell’amata Liz Sherman, la quale ha la capacità di controllare il fuoco, vi è l’attrice Selma Blair, mentre Doug Jones, altro attore ricorrente nella filmografia di Del Toro, interpreta l’anfibio Abe Sapien. Rupert Evans, qui al suo esordio cinematografico, è invece l’umano John Myers. Nei panni di Trevor Bruttenholm, padre adottivo di Hellboy e suo mentore, vi è invece l’attore John Hurt, celebre per film come The Elephan Man, Fuga di mezzanotte e Alien. Completano il cast Jeffrey Tambon nei panni di Tom Manning, capo dell’Istituto per la ricerca e la difesa del paranormale, e Karel Roden in quelli del malvagio Grigoij Rasputin. Gli attori Ladislav Beran e Brian Steele danno invece vita alle creature Koenen e Sammael.

Hellboy cast

Hellboy: il sequel e il reboot

Ben accolto dalla critica e con un incasso a suo modo soddisfacente, Hellboy ha poi avuto un sequel nel 2008 dal titolo Hellboy: The Golden Army. Ancora una volta diretto da Del Toro e con Ron Perlman, Selma Blair e Doug Jones nei loro rispettivi ruoli, il film prosegue le avventure del diavolo rosso. Qui, in particolare, vengono ulteriormente approfonditi gli aspetti legati al destino di Hellboy, il quale sembrerebbe essere destinato a portare l’apocalisse nel mondo. Accolto in modo ancor più positivo rispetto al suo predecessore, il film è oggi giudicato come uno dei migliori film di sempre tratti da un fumetto. Con un finale a suo modo aperto, Del Toro aveva poi in programma di dar vita ad un capitolo conclusivo di quella che doveva essere una trilogia.

Tuttavia, a causa di difficoltà produttive, i piani per questo terzo capitolo vennero continuamente rimandati. Pur passando diversi anni, Perlman continuò a rassicurare che un nuovo film dedicato ad Hellboy sarebbe stato realizzato e che egli si batteva ogni giorno affinché ciò avvenisse. Pensato per essere più ambizioso e dunque più costoso dei primi due, Hellboy III ha però continuato ad essere rimandato fino a quando lo stesso Del Toro ha affermato che difficilmente tale film vedrà mai vita. Hellboy è però poi effettivamente tornato sul grande schermo con un reboot uscito nel 2019 con il semplice titolo di Hellboy. In questo il personaggio è interpretato da David Harbour. Il film è tuttavia stato un insuccesso, con i fan che avrebbero preferito vedere il terzo capitolo pennsato da Del Toro.

Hellboy: il trailer e dove vedere il film in streaming e in TV

È possibile fruire di Hellboy grazie alla sua presenza su alcune delle più popolari piattaforme streaming presenti oggi in rete. Questo è infatti disponibile nei cataloghi di Rakuten TV, Chili Cinema, Google Play, Apple iTunes, Netflix, Amazon Prime Video e Rai Play. Per vederlo, una volta scelta la piattaforma di riferimento, basterà noleggiare il singolo film o sottoscrivere un abbonamento generale. Si avrà così modo di guardarlo in totale comodità e al meglio della qualità video. Il film è inoltre presente nel palinsesto televisivo di giovedì 30 dicembre alle ore 21:20 sul canale Rai 4.

Fonte: IMDb