Il castello di vetro film

Ci sono storie personali talmente travagliate o ricche di eventi da risultare perfette per un romanzo o un film. Quella di Jeanette Walls è diventata prima l’uno e poi l’altro. Il suo romanzo The Glass Castle è infatti stato trasportato sul grade schermo nel 2017 con il titolo italiano Il castello di vetro. Scritto e diretto da Destin Daniel Cretton, già autore di Shot Term 12, questo è incentrato sulla difficile infanzia dell’autrice. In particolare si concentra sui continui spostamenti da un luogo all’altro e nel difficile rapporto con il padre alcolizzato. Viaggiando nella memoria, sarà così possibile tanto per la scrittrice quanto per lo spettatore trovare la cura ad ogni ferita.

Attento nel trattare eventi e tematiche tanto delicate, il film offre così una storia famigliare particolarmente coinvolgente, capace di essere tanto specifica quanto universale. Per raccontare la sua storia, il regista sceglie di strutturare il tutto su due piani temporali, spostandosi continuamente dal presente al passato per mostrare gli effetti del secondo sul primo. Lo stretto intrecciarsi delle due narrazioni permette così di dar vita ad un intenso dramma, dove il cuore si ritrova nell’arte di perdonare e saper rimediare. Girato nello stato della Virginia Occidentale, Il castello di vetro esalta dunque la fragilità presenti in ognuno di noi, accentuate o meno dal proprio vissuto.

Apprezzato per le interpretazioni dei protagonisti, è questo un film che troverà negli amanti di storie intime e personali il suo pubblico di riferimento. Passato in sordina al cinema, Il castello di vetro chiede ora di essere riscoperto in ogni suo più affascinante aspetto. Prima di intraprendere una visione del film, però, sarà certamente utile approfondire alcune delle principali curiosità relative a questo. Proseguendo qui nella lettura sarà infatti possibile ritrovare ulteriori dettagli relativi alla trama, al cast di attori e alle differenze tra il libro e il film. Infine, si elencheranno anche le principali piattaforme streaming contenenti il film nel proprio catalogo.

Il castello di vetro: la trama del film

Protagonista del film è Jeannette, seconda di quattro fratelli, la quale si ritrova a cresce con la madre Rose Mary Walls dal carattere particolarmente immaturo, e con il padre Rex Walls, affettuoso ma con gravi problemi di alcolismo, a causa dei quali non riesce a mantenere neanche un lavoro. Quando non è ubriaco, Rex si getta in progetti sconsiderati, elabora complesse strategie di guadagno e infarcisce la mente dei figli di aneddoti bizzarri e fantasiosi, che col tempo alle due sorelle maggiori non bastano più. Spostandosi da un luogo all’altro, la famiglia sarà costretta a riflettere sulla propria esistenza, trovandosi a scegliere tra il rimanere o lo scappare e tentare di sopravvivere. Ormai cresciuta, Jeannette si trova a ripensare alla propria infanzia, ricercandovi un ordine attraverso cui poter giungere a nuove consapevolezze.

Il castello di vetro: il cast del film

Originariamente, ad interpretare i protagonisti avrebbero dovuto essere gli attori Jennifer Lawrence, nei panni dell’adulta Jeannette, e Mark Ruffalo e Claire Danes in quelli dei genitori Rex e Rose. Tuttavia, a causa di diversi ritardi nella produzione, i tre si sono trovati a dover rinunciare ai ruoli. Il regista decise allora di affidare la parte dell’adulta Jeannette alla premio Oscar Brie Larson, con la quale aveva già lavorato per il suo precedente film. L’attrice accettò entusiasta il ruolo, e si preparò a questo intrattenendo lunghe conversazioni con la vera Jeannette. Parlando con lei ebbe infatti modo di apprendere tutti i maggiori retroscena sulla vicenda da raccontare, calandosi emotivamente in quel contesto. Ad interpretare Jeannette da bambina vi è invece Ella Anderson, già nota per la serie Henry Danger.

Il candidato all’Oscar Woody Harrelson è invece presente nei panni del padre Rex. Per l’attore è stato particolarmente affascinante dar vita ad un personaggio tanto complesso, che presenta tanto aspetti positivi quanto altri più negativi. Naomi Watts è invece la madre Rose Mary, mentre i tre fratelli Lori, Brian e Maureen sono interpretati da Sarah Snook, Josh Caras e Bridgette Lundy-Paine. La versione adolescente di Lori ha il volto dell’attrice Sadie Sink, divenuta celebre per aver interpretato Max nella serie Netflix Stranger Things. Iain Armitage, ora celebre per il ruolo di Sheldon Cooper in Young Sheldon, è invece Brian all’età di 6 anni.

Il castello di vetro: le differenze tra il libro e il film

Nell’approcciarsi all’adattamento della Walls, gli autori del film hanno deciso di mantenersi quanto più fedeli possibile a quanto da lei raccontato. Ciò è dovuto anche al fatto che, trattandosi di una storia vera ed estremamente personale, sarebbe stato particolarmente irrispettoso attuare cambiamenti che snaturassero la storia e le sue tematiche. Vi sono però ovviamente alcune differenze, dovute alla necessità di adattare il romanzo ai canoni del racconto cinematografico. Mentre il libro procede in ordine cronologico, partendo dall’infanzia della protagonista fino ad arrivare alla sua vita da adulta, il film procede invece in ordine differente. Il regista ha infatti scelto, come anticipato, di dar vita a due linee narrative che permettessero di vedere tanto la giovane quanto la adulta Jeannette.

Il film, inoltre, sceglie di concentrarsi sul turbolento rapporto della protagonista con il padre. Ciò ha naturalmente portato a sacrificare una serie di dettagli ed eventi relativi alla madre e ai fratelli. Alcuni degli eventi relativi al padre e alla figlia sono inoltre confluiti in episodi più brevi, come quello relativo ai tentativi di Rex di insegnare a sua figlia a nuotare. Similmente a quanto raccontato nel libro è invece l’episodio relativo alla richiesta di Jeannette al padre di smettere di bere. Piccole differenze si ritrovano anche nei vari spostamenti della famiglia, con Rex che nel film viene raramente visto lavorare. Nel romanzo, invece, viene più ampiamente descritto come questi cercasse continuamente lavoro, faticando però a tenerne uno in modo stabile.

Il castello di vetro: il trailer e dove vedere il film in streaming e in TV

È possibile fruire di Il castello di vetro grazie alla sua presenza su alcune delle più popolari piattaforme streaming presenti oggi in rete. Questo è infatti disponibile nei cataloghi di Rakuten TV, Chili Cinema, Google Play e Apple iTunes. Per vederlo, una volta scelta la piattaforma di riferimento, basterà noleggiare il singolo film o sottoscrivere un abbonamento generale. Si avrà così modo di guardarlo in totale comodità e al meglio della qualità video. Il film è inoltre presente nel palinsesto televisivo di lunedì 8 marzo alle ore 21:20 su canale Rai 3.

Fonte: IMDb, Bustle, Refinery29