Il fuggitivo film

Sin dalla sua uscita indicato come uno dei migliori thriller di sempre, Il fuggitivo ha negli anni accresciuto la propria fama, merito di una trama intricata e tesa, grandi interpretazioni e un montaggio a dir poco serrato che tiene con il fiato sospeso fino alla fine. Il film è stato diretto nel 1993 da Andrew Davis, specialista in film d’azione e polizieschi, noto per grandi successi come Trappola in alto mare, Reazione a catena e Danni collaterali. Al centro della vicenda da lui qui trattata vi è un caso d’omicidio, di cui il principale sospettato risulta essere proprio il marito della donna uccisa. Tra depistaggi e complotti, si snoda così un film a dir poco esemplare.

 

La storia in questione, benché scritta di proprio pugno da Jeb Stuart e David Twohy, si basa sulla serie televisiva Il fuggiasco, andata in onda tra il 1963 e il 1967. Questa, in realtà, prendeva a sua volta ispirazione da un caso di cronaca realmente accaduto nel 1954. Si tratta dell’omicidio di Marilyn Sheppard, avvenuto nell’Ohio, e di cui il principale accusato fu proprio marito di lei. Un caso divenuto eclatante al punto da attirare in più occasioni l’attenzione dei produttori di Hollywood. Il fuggitivo, in particolare, raccolse da subito ampi consensi di critica e pubblico, arrivando ad un guadagno di circa 368 milioni di dollari a fronte di un budget di appena 44.

Con ben sette nomination ai premi Oscar, tra cui quella per il miglior film, Il fuggitivo si affermò così come uno dei grandi titoli del suo anno, e del decennio. Ancora oggi regala non pochi brividi e grande intrattenimento a quanti si cimentano nella visione. Prima di intraprendere questa, però, sarà certamente utile approfondire alcune delle principali curiosità relative a tale titolo. Proseguendo qui nella lettura sarà infatti possibile ritrovare ulteriori dettagli relativi alla trama, al cast di attori e a molto altro. Infine, si elencheranno anche le principali piattaforme streaming contenenti il film nel proprio catalogo.

Il fuggitivo: la trama del film

Protagonista del film è il chirurgo di fama nazionale Richard Kimble, il quale tornato a casa dopo un’intensa giornata di lavoro trova sua moglie Helen ferita a morte da un uomo con un braccio solo. Incapace di regire, Kimble si ritrova improvvisamente ad essere il principale sospettato di tale omicidio. A suo sfavore depongono la scomparsa del vero assassino, la mancanza di prove dell’irruzione in casa e una lucrosa polizza assicurativa sulla vita della moglie. Condannato alla pena capitale, Kimble riesce però a fuggire, divenendo a tutti gli effetti un ricercato. Sulle sue tracce si pone l’esperto Sam Gerard, il quale con la sua squadra intraprende una vera e propria caccia all’uomo. Kimble si trova così a dover sfuggire dalla polizia e dimostrare di non essere il vero omicida, sventando il complotto nei suoi confronti.

Il fuggitivo cast

Il fuggitivo: il cast del film

Il celebre Harrison Ford è risultato essere la scelta perfetta per il ruolo del chirurgo Richard Kimble. Originariamente, però, per tale personaggio si era però pensato ad attori come Alec Baldwin, Kevin Costner e Michael Douglas. Fu però solo grazie all’interessamento di Ford che il film riuscì a prendere vita, e pertanto egli ottenne il ruolo del protagonista. Per prepararsi a questo, egli si consultò anche con diversi chirurghi, così da apprendere quanto necessario sul loro mestiere. Dar vita a Kimble non fu però affatto semplice. Durante una delle prime scene, l’attore si infortunò ai legamenti di una gamba, con la conseguenza di una difficoltà nei movimenti. Ford, però, rifiutò di sottoporsi a delle cure, convinto che tale difetto avrebbe reso più vulnerabile e credibile la sua interpretazione del personaggio.

Accanto a lui, nel ruolo del detective Samuel Gerard vi è invece l’attore Tommy Lee Jones. Attratto dal personaggio, questi non era però soddisfatto di alcune sue battute o azioni, e decise pertanto di improvvisare diverse scene. La sua performance, infine, lo portò a vincere il premio Oscar per il miglior attore non protagonista. L’attore Jeroen Krabbé è presente nei panni del dottor Charles Nichols. Tale ruolo fu da lui assunto soltanto all’ultimo, poiché l’attore inizialmente scelto per la parte dovette rinunciarvi a causa di una malattia. L’attrice Julianne Moore, interprete della dottoressa Anne Eastman, aveva originariamente un ruolo molto maggiore all’interno del film, ma diverse sue scene vennero tagliate in fase di montaggio. Andreas Katsulas, infine, è Frederick Sykes, il misterioso uomo senza un braccio.

Il fuggitivo: lo spin-off, il trailer e dove vedere il film in streaming e in TV

Dato il grande successo del film, nel 1998 venne realizzato non un sequel bensì uno spin-off. Intitolato U.S. Marshals – Caccia senza tregua, questo riprende lo schema narrativo di Il fuggitivo, ma l’azione è qui raccontata dal punto di vista dell’agente Sam Gerard, interpretato nuovamente da Jones. In questo caso, il nuovo fuggitivo è interpretato dall’attore Wesley Snipes, celebre per la trilogia di Blade. Tale pellicola si affermò come un buon successo, senza però arrivare ai risultati del film originale. Si tratta ad ogni modo di un’affascinante esplorazione del contesto narrativo già presentato nel film del 1993, con un ribaltamento di prospettiva ancora oggi esemplare.

È possibile fruire di Il fuggitivo grazie alla sua presenza su alcune delle più popolari piattaforme streaming presenti oggi in rete. Questo è infatti disponibile nei cataloghi di Rakuten TV, Chili Cinema, Google Play, Netflix e Amazon Prime Video. Per vederlo, una volta scelta la piattaforma di riferimento, basterà noleggiare il singolo film o sottoscrivere un abbonamento generale. Si avrà così modo di guardarlo in totale comodità e al meglio della qualità video. Il film è inoltre presente nel palinsesto televisivo di sabato 6 febbraio alle ore 21:00 sul canale Iris.

Fonte: IMDb