Tommy Lee Jones film

Attore dall’espressione grave e di grande intensità drammatica, Tommy Lee Jones si è negli anni affermato come uno dei migliori interpreti della sua generazione, ottenendo alcuni tra i più importanti riconoscimenti dell’industria cinematografica. Particolarmente versatile, sono molte le sue interpretazioni rimaste impresse nell’immaginario collettivo, e ancora oggi non manca di regalare interpretazioni degne del suo valore. Ecco 10 cose che non sai di Tommy Lee Jones.

 

Tommy Lee Jones patrimonio

Tommy Lee Jones: i suoi film da attore e da regista

10. Ha recitato in celebri lungometraggi. L’attore debutta al cinema con il film Love Story (1970), ma la consacrazione arriva soltanto grazie a JFK – Un caso ancora aperto (1991), con Kevin Costner. Successivamente, continua a confermare il suo successo grazie a titoli come Trappola in alto mare (1992), Il fuggitivo (1993), con Harrison Ford, Assassini Nati – Natural Born Killers (1994), Batman Forever (1995), con Jim Carrey e Man in Black (1997), con Will Smith. Negli anni seguenti recita poi in Space Cowboys (2000), Men in Black II (2002), Le tre sepolture (2005), Non è un paese per vecchi (2007), con Javier Bardem, Nella valle di Elah (2007), The Company Men (2010), Captain America – Il primo vendicatore (2011), con Chris Evans, Men in Black 3 (2012), Il matrimonio che vorrei (2012), con Meryl Streep, Lincoln (2012), The Homesman (2014), Jason Bourne (2016) e Ad Astra (2019).

9. È anche regista, sceneggiatore e produttore. Negli anni Jones ha più volte dimostrato il proprio interesse a ricoprire ruoli diversi da quello dell’attore. Ha infatti debuttato dietro la macchina da presa nel 1995 con il film televisivo The Good Old Boy, da lui anche scritto. Nel 2005 dirige invece il film per il cinema Le tre sepolture, per poi dirigere anche Sunset Limited (2011), con Samuel L. Jackson, e The Homesman (2014), western da lui anche scritto e prodotto, che vede nel cast anche l’attrice Hilary Swank.

8. Ha vinto un premio Oscar. Grazie al film JFK – Un caso ancora aperto, l’attore ottiene la sua prima nomination al premio Oscar come attore non protagonista. Vince poi il premio, nella medesima categoria, nel 1994 per il film Il fuggitivo. Jones otterrà poi altre due nomination, nel 2008 come attore protagonista per Nella valle di Elah, e nel 2013 come non protagonista per Lincoln. Jones vanta inoltre numerosi altri importanti riconoscimenti, come il Prix d’interprétation masculine al Festival di Cannes nel 2005.

Tommy Lee Jones ha una figlia

7. Ha avuto figli dal suo secondo matrimonio. Nel corso della sua vita Jones è stato sposato tre volte. Il primo matrimonio risale al 1971 con Kate Lardner, dalla quale ha poi divorziato nel 1978. Dal suo secondo matrimonio, avuto con Kimberlea Cloughley, ha avuto due figli: Austin Leonard, nato nel 1982, e Victoria Kafka, nata nel 1991. Dopo aver divorziato nuovamente, l’attore si è risposato nel 2001 con Dawn Laurel, con la quale vive nel ranch di sua proprietà in Texas.

Tommy Lee Jones: il suo patrimonio

6. Possiede un ricco patrimonio. Nel corso della sua carriera Jones ha dimostrato una notevole prolificità tra cinema e televisione. Distintosi in diversi campi del settore cinematografico, l’attore ha così avuto modo di guadagnare un notevole patrimonio, attestato intorno ai 90 milioni di dollari. Ciò è merito anche della sua presenza in alcuni film particolarmente redditizi, che gli hanno permesso di consolidare il proprio status all’interno dell’industria.

Tommy Lee Jones Batman Forever

Tommy Lee Jones in Batman Forever

5. Non ha avuto un buon rapporto con uno degli attori del film. Avere un buon rapporto con i propri colleghi di set è notoriamente uno degli elementi più necessari per la riuscita del film. Dar vita ad una buona chimica tra gli interpreti consente infatti di coinvolgere ulteriormente il pubblico. Ciò non si è tuttavia verificato per Jones e l’attore Jim Carrey, interprete dell’Enigmista nel film. Stando a quanto raccontato da quest’ultimo, Jones avrebbe in più occasioni espresso pareri negativi nei suoi confronti e della sua intera filmografia, intrattenendo con lui un rapporto particolarmente difficile.

4. Ha accettato il ruolo per far felice suo figlio. Jones era la prima scelta per il ruolo di Harvey Dent, alias Due Facce. L’attore ha raccontato di aver accettato la parte per far contento suo figlio, il quale gli aveva detto che quello era il suo personaggio preferito dei fumetti. Per permettere a Jones di interpretare il ruolo, la Warner Bros. dovette sciogliere il contratto con l’attore Billy Dee Williams, il quale aveva interpretato il personaggio nel primo film di Batman.

3. Ha dovuto sottoporsi a diverse ore di trucco. Per poter dar vita al personaggio di Due Facce, l’attore ha dovuto sottoporsi ogni giorno a circa quattro ore di make up. Questo era infatti il tempo richiesto per applicare sul volto dell’attore il trucco richiesto per fargli assumere un doppio volto, di colore violaceo e che facesse immaginare una terribile ustione. Per l’attore resistere a tutte queste ore non è stata un’esperienza piacevole, ma resistette pur di far contento suo figlio.

Tommy Lee Jones nel 2020

2. Sta lavorando a due nuovi film. Dopo aver recitato nel fantascientifico Ad Astra, Jones tornerà al cinema nel corso del 2020 con due film di alto profilo. Questi sono il crime Wander, dove recita accanto a Katheryn Winnick e Heather Graham, e la commedia The Comeback Trail, dove dividerà la scena con il premio Oscar Robert De Niro. Jones continua così a confermare la propria instancabilità, così come il desiderio di continuare a recitare in film particolarmente ricercati.

Tommy Lee Jones: età e altezza

1. Tommy Lee Jones è nato a San Saba, in Texas, Stati Uniti, il 15 settembre 1946. L’attore è alto complessivamente 188 centimetri.

Fonte: IMDb