Indiana Jones e il tempio maledetto film

Nel corso della sua storia il cinema ha dato vita a personaggi oggi talmente iconici da essere diventati immortali. Uno di questi è certamente l’archeologo protagonista dei film di Indiana Jones, interpretato dall’attore Harrison Ford. I quattro lungometraggi a lui dedicati sono oggi considerati una delle migliori saghe d’avventura di tutti i tempi, merito anche degli autori Steven Spielberg e George Lucas, e la sua influenza culturale è oggi talmente ampia da aver dato vita ad un vero e proprio franchise. Ad aver dato inizio a tale iconica saga, è stato nel 1981 l’acclamato film I predatori dell’arca perduta. Nel 1984 è poi arrivato il primo sequel: Indiana Jones e il tempio maledetto.

Di questo si iniziò a parlare già poche settimane dopo l’uscita del primo film. Spielberg e Lucas intendevano infatti sin da subito realizzare una trilogia, e decisero di usare per questo sequel alcune idee scartate per il primo film. Più che un sequel, in realtà, questo secondo capitolo si rivelò essere un prequel, essendo ambientato un anno prima rispetto alle vicende viste in I predatori dell’arca perduta. I due autori decisero poi di differenziare questo nuovo film con un tono decisamente più cupo e violento rispetto al precedente. L’atmosfera decisamente dark è però stemperata da diverse trovate di natura comica, che hanno così ribadito quest’alternanza come una delle caratteristiche della serie.

Anche Indiana Jones e il tempio maledetto si affermò come un grande successo, arrivando ad un incasso globale di oltre 333 milioni di dollari. Questo è però in realtà il risultato più basso della saga. A frenare il potenziale del film vi fu probabilmente proprio la sua atmosfera più oscura del previsto. Prima di intraprendere una visione del film, però, sarà certamente utile approfondire alcune delle principali curiosità relative a questo. Proseguendo qui nella lettura sarà infatti possibile ritrovare ulteriori dettagli relativi alla trama, al cast di attori e ai suoi sequel. Infine, si elencheranno anche le principali piattaforme streaming contenenti il film nel proprio catalogo.

Indiana Jones e il tempio maledetto: la trama del film

Indiana Jones e il tempio maledetto si svolge inizialmente a Shangai, nel 1935, dove Jones cerca di recuperare un prezioso cimelio in un locale malfamato, frequentato da pericolosi gangster cinesi. Riuscito nell’impresa, ma costretto a scappare rapidamente, l’archeologo si ritrova su di un aereo insieme alla cantante Willie Scott e il suo giovane aiutante Short Roun. Nel tentativo di tornare in Europa, i tre precipitano però in India. Dopo un’iniziale smarrimento, i tre trovano rifugio preso un villaggio del luogo, entrando in contatto con gli usi e le tradizioni della popolazione locale.

Qui vengono però anche a sapere della maledizione che infesta quelle terre. Questa è causata dalla setta dei Thugs, che guidata da un antico sacerdote ha rubato le sacre pietre di Sankara, con l’obiettivo di utilizzare il loro potere mistico per conquistare il mondo invocando la terribile dea Kali. Jones decide così di aiutare quella gente, e introdottosi nel palazzo di Penkott si trova a dover superare numerosi pericoli per poter raggiungere il suo obiettivo, trovandosi anche a dover affrontare le sue paure più grandi.

Indiana Jones e il tempio maledetto cast

Indiana Jones e il tempio maledetto: il cast del film

È oggi impensabile immaginare il personaggio di Indiana Jones con un volto diverso da quello di Harrison Ford. Eppure, inizialmente, questi era stato rifiutato dallo stesso Lucas, il quale, avendo già collaborato con l’attore per la trilogia di Star Wars, non voleva che lo si identificasse come il suo attore feticcio. Dopo il successo del primo film, Ford tornò ovviamente a riprendere i panni dell’amato avventuriero. Per l’occasione, egli si preparò fisicamente al fine di poter interpretare con onore le tante scene a torso nudo richieste dal film. Egli andò però incontro ad un brutto infortunio quando si procurò un’ernia del disco. Fortunatamente l’attore riuscì a riprendersi in breve tempo e la lavorazione del film non fu danneggiata.

Dopo l’idea iniziale di riproporre il personaggio di Marion, si decise di presentare un personaggio femminile diverso per ogni episodio della trilogia. Spielberg scelse per interpretare il ruolo della cantante Willie Scott la quasi esordiente Kate Capshaw, che gli sembrava avere l’energia giusta per il personaggio. Ad interpretare il giovane Short Round vi è invece l’attore Jonathan Ke Quan, divenendo grazie a questo film il primo attore bambino di origine asiatica ad ottenere successo nel cinema americano. Sono poi presenti gli attori Amrish Puri nei panni di Mola Ram e Roshan Seth come Chattar Lal. In piccoli camei appaiono anche George Lucas, presente come missionario, e Steven Spielberg, turista all’aeroporto.

Indiana Jones e il tempio maledetto: i sequel, il trailer e dove vedere il film in streaming e in TV

A concludere la trilogia arrivò poi Indiana Jones e l’ultima crociata (1989), con Sean Connery. Dopo anni di attesa, nel 2008 è infine arrivato il quarto capitolo della serie, intitolato Indiana Jones e il regno del teschio di cristallo, ambientato circa vent’anni dopo gli eventi del terzo film. Da quel momento si è poi iniziato a parlare anche di un possibile quinto capitolo. Dopo continui ritardi, le riprese avrebbero infine dovuto avere inizio nell’aprile del 2020, ma nel febbraio dello stesso anno Spielberg rinuncia al ruolo di regista. Viene così assunto James Mangold. Attualmente, l’uscita di Indiana Jones 5 è attualmente fissata al luglio del 2022, con attori come Mads Mikkelsen e Phobe-Waller Bridge unitisi al cast accanto a Ford.

In attesa di vedere tali sequel, è possibile fruire del film grazie alla sua presenza su alcune delle più popolari piattaforme streaming presenti oggi in rete. Indiana Jones e il tempio maledetto è infatti disponibile nel catalogo di Rakuten TV, Chili Cinema, Google Play, Infinity, Apple iTunes, Netflix, Tim Vision e Amazon Prime Video. Per vederlo, basterà sottoscrivere un abbonamento generale alla piattaforma in questione o noleggiare il singolo film. Si avrà così modo di guardarlo in totale comodità e al meglio della qualità video. È bene notare che in caso di noleggio si avrà a disposizione soltanto un dato periodo temporale entro cui vedere il titolo. In alternativa, il film è inoltre presente nel palinsesto televisivo di venerdì 30 aprile alle ore 21:30 sul canale TV8.

Fonte: IMDb