Kill Bill - Vol. 2 film

Impostosi come uno dei registi più innovativi e importanti degli ultimi 30 anni, Quentin Tarantino vanta nella propria filmografia grandi opere come Pulp Fiction, Bastardi senza gloria e C’era una volta a… Hollywood. Tra i suoi film più amati vi è però Kill Bill – Vol 2, seconda parte del dittico incentrato sulla disperata ricerca di vendetta della sposa Beatrix Kiddo. Vera e propria summa della poetica di Tarantino, il regista ha fatto confluire in questo tutto il suo amore per il cinema e la cultura popolare. Tra violenza, citazionismo e sequenze ormai entrate nell’immaginario collettivo, prende così forma uno dei film ancora oggi più iconici di Tarantino.

La genesi di questo, come noto, risale al set di Pulp Fiction, dove il regista iniziò a concepire la storia insieme all’attrice Uma Thurman. A quasi dieci anni da quel momento, Kill Bill ha infine preso vita. Nonostante siano stati realizzati come un’unica pellicola, il volume 1 e il volume 2 hanno degli elementi caratterizzanti. Infatti, se il primo volume è più orientale, dedicato ai film di kung-fu e allo Yakuza film, il volume 2 appare invece proteso verso l’occidente ed ispirato ai suoi miti, con le atmosfere da spaghetti-western, con riferimenti a film di Sergio Leone e la presenza di almeno sei tracce della colonna sonora eseguite da Ennio Morricone.

Affermatosi da subito come un grandissimo successo, con un incasso mondiale di 152 milioni di dollari, Kill Bill – Vol. 2 ha così contribuito ulteriormente a consolidare la fama di Tarantino, rendendolo uno dei grandi autori della sua generazione. Prima di intraprendere una visione del film, però, sarà certamente utile approfondire alcune delle principali curiosità relative a questo. Proseguendo qui nella lettura sarà infatti possibile ritrovare ulteriori dettagli relativi alla trama, al cast di attori ed alla sua colonna sonora. Infine, si elencheranno anche le principali piattaforme streaming contenenti il film nel proprio catalogo.

Kill Bill – Vol. 2: la trama del film

Protagonista del film è Beatrix Kiddo, anche nota come La Sposa, letale assassina membro del gruppo Deadly Viper Assassination Squad, capitanata dallo spietato Bill. Stanca di quella vita priva di certezze e punti fissi, Beatrix decide di staccarsi da tutta quella violenza nel momento in cui scopre di essere incinta. Fugge così in Texas, sotto falsa identità, innamorandosi di un giovane e organizzando con lui delle nozze sbrigative. Durante le prove di queste, però, si presenta a sorpresa in chiesa il suo vecchio capo Bill. Ben presto, quel luogo sacro si trasforma in un vero e proprio teatro di morte, da cui nessuno sembra poter uscire vivo. Creduta morta, Beatrix si risveglierà però dopo quattro anni di coma.

Comprende dunque cosa è successo, cosa le è stato fatto e cosa le è stato tolto per sempre. Senza pensarci decide dunque di organizzare una vendetta letale contro i suoi ex colleghi di lavoro, ricercandoli uno ad uno per ucciderli tutti. Dopo aver eliminato l’assassina O-Ren Ishii, la stessa sorte toccherà a Budd e Elle Driver, la più spietata degli assassini della Deadly Viper Assassination Squad. L’ultimo sulla sua lista è Bill, colpevole di aver organizzato quel tradimento. Prima di poter arrivare a lui, però, Beatrix dovrà fare i conti anche con il proprio passato e con ciò che l’ha legata all’uomo che sta andando ad uccidere. Soltanto chiudendo tutti i conti con la propria vita passata potrà iniziarne una nuova in pace.

Kill Bill - Vol. 2 cast

Kill Bill – Vol. 2: il cast del film

Il ruolo della protagonista, Beatrix Kiddo, è sempre stato unicamente pensato per l’attrice Uma Thurman, dato che il personaggio è stato sviluppato insieme a lei. Per poter assumere il ruolo, la Thurman si è poi sottoposta a diversi allenamenti, tanto per il combattimento corpo a corpo quanto nell’utilizzo della spada. Michael Madsen, attore ricorrente nel cinema di Tarantino, interpreta Budd, altro assassino ora attivo come semplice buttafuori. Daryl Hannah è invece Elle Driver, la più cattiva degli assassini di Bill. L’attore Michael Parks compare invece nei panni di Esteban Vihaio, un pappone e padrino di Bill. Samuel L. Jackson, attore feticcio di Tarantino, è presente con un cameo nei panni del suonatore di organo in chiesa.

Ad interpretare lo spietato Bill vi è David Carradine. Tale personaggio era stato offerto anche agli attori Jack Nicholson, Kurt Russell e Mickey Rourke, i quali l’avevano però rifiutato. Prima di Carradine, però, ad interpretare Bill era stato chiamato l’attore Warren Beatty. Dopo un periodo di contrattazione, anche questi rifiutò, permettendo a Tarantino di avere la libertà di offrire il ruolo a Carradine, avendo scritto il personaggio proprio pensando a questi. L’attore e artista marziale hongkonghese Gordon Liu è infine presente nei panni del leggendario maestro Pai Mei. Inizialmente, Tarantino voleva doppiare il personaggio, ma decise di abbandonare l’idea e permettere all’attore di recitare con la propria voce.

Kill Bill – Vol. 2: la colonna sonora, il trailer e dove vedere il film in streaming e in TV

Anche Kill Bill, come ogni film di Tarantino, si avvale di una colonna sonora assai ricercata, piena anch’essa, come il film, di citazioni e riferimenti. Molti delle canzoni presenti sono infatti tratte da altri film, dando vita a legami che arricchiscono questo volume 2 di ulteriori significati. In generale, ogni brano sembra essere la perfetta descrizione di quanto avviene in scena o nell’interiorità dei personaggi. Tra i brani più noti tra quelli presenti se annoverano diversi del maestro Morricone, il più dei quali appartenenti ai film western più celebri da lui musicati, come Il buono, il brutto, il cattivo e Per un pugno di dollari. Si annoverano poi anche Goodnight Moon di Shivaree, A Satisfied Mind di Johnny Cash e I giorni dell’ira di Riz Ortolani.

Per vedere il film e ascoltare la sua colonna sonora, è possibile fruire del titolo grazie alla sua presenza su alcune delle più popolari piattaforme streaming presenti oggi in rete. Kill Bill – Vol 2 è infatti disponibile nei cataloghi di Chili Cinema, Google Play e Now. Per vederlo, una volta scelta la piattaforma di riferimento, basterà noleggiare il singolo film o sottoscrivere un abbonamento generale. Si avrà così modo di guardarlo in totale comodità e al meglio della qualità video. È bene notare che in caso di noleggio si avrà soltanto un dato limite temporale entro cui guardare il titolo. Il film è inoltre presente nel palinsesto televisivo di giovedì 6 maggio alle ore 21:25 sul canale Spike.

Fonte: IMDb