book club

Carol, Diane, Jane, Sharon, 4 donne alle prese con gli eterni problemi sentimentali, fanno parte di un book club. La loro vita scorre piuttosto noiosa fino a quando la lettura di Cinquanta Sfumature di Grigio la cambierà irrimediabilmente. Ispirandosi allo scandaloso romanzo, vivranno nuovi amori, vecchi ritorni di fiamma, situazioni esilaranti e sconvenienti.

Con l’uscita in sala, lo scorso anno, dell’ultimo capitolo della saga cinematografica tratta dalla trilogia di EL James, pensavamo di aver chiuso il capitolo Cinquanta sfumature di grigio. Il film di Bill Holderman invece parte da uno spin-off che potremmo chiamare “Gli effetti di Cinquanta sfumature sulla gente”.

Il libro è però (o per fortuna) solo il pretesto per mettere in scena  un cast di quattro divine della commedia: Jane Fonda, che già su Netflix è protagonista di una serie con protagoniste due donne inossidabili, Diane Keaton, Candice Bergen e Mary Steenburgen alle prese con la loro non più giovane età e la loro non sopita voglia di essere innamorate.

Le quattro protagoniste sono donne indipendenti, acculturate e con una discreta voglia di vivere, che verrà rivitalizzata dalla lettura della trilogia di Christian Grey. Nello sviluppo della storia le quattro dovranno affrontare gli ostacoli che sembrano bloccarle.

Book Club si aggiunge ai titoli che ormai Hollywood dedica alle nuove possibilità della terza età: dopo i due gangster fuori tempo massimo di Clint Eastwood (corriere per un cartello della droga in The mule) e Robert Redford (rapinatore gentiluomo in Old man and the gun), ora abbiamo un gruppo di donne ultrasessantenni, che, e qui è il tabù abbattutto, parlano ancora di sesso.

A completare il cast di questa commedia leggera e ottimista, ci sono Don Johnson e Andy Garcia, in un ruolo che conferma una nuova piega della sua carriera, che lo vede impegnato in ruoli da maturo seduttore. C’è chi sceglie i film d’azione per la sua carriera oltre i 50, chi di sedurre Diane Keaton. Entrambe le scelte sono degne di rispetto.

Il film è in sala dal 4 aprile.