- Pubblicità -

Susanna Skaggs, Saul Nanni e Tobia de Angelis sono i protagonisti di Love & Gelato, il nuovo film originale Netflix, che sarà disponibile il 22 giugno sulla piattaforma.

- Pubblicità -

“Prima di cominciare a girare, non avevo molte aspettative, non sapevo cosa aspettarmi dalla città e dall’esperienza. Sapevo solo che mi sarebbe piaciuto visitare il Paese e imparare la lingua. Quello che mi ha colpito di più del lavoro sul set è stato il modo in cui si sono superate le barriere linguistiche sul set. Erano due culture che si mescolavano sul set, tra l’italiano e l’inglese, e l’ho trovato davvero brillante.”

Esordisce così Susanna Skaggs, protagonista di Love & Gelato, il nuovo film Netflix in cui interpreta Lina, una ragazza americana che, dopo aver perso la madre, arriva a Roma per esaudirne l’ultimo desiderio: passare un’estate nella Città Eterna, dove da ragazza sua madre ebbe un’esperienza indimenticabile.

“Quello che ho ammirato di Roma invece è che tutto è molto antico. Camminare tra edifici così vecchi che ancora stanno in piedi e vengono usati… persino l’edificio in cui c’è il McDonald è un posto bellissimo. È tutto così diverso rispetto al posto in cui vivo io!”

Come ogni americana a Roma, Lina sarà “contesa” tra più giovani italiani. In questo caso si tratta di Alessandro e Lorenzo, interpretati rispettivamente da Saul Nanni e Tobia de Angelis. Entrambi i giovani interpreti hanno recitato in inglese, un’esperienza nuova per loro, dalla quale però escono entrambi vincitori.

“Per me è stato bellissimo avere l’occasione di cimentarsi in un’altra lingua – spiega Nanni – qualche anno fa ho vissuto a Los Angeles e questa è stata una bella possibilità che ti porta a vivere in un altro mondo. Dovevo interpretare un ragazzo italiano, per cui andava anche bene l’accento che avevo io. È stato bellissimo costruire il rapporto con il regista in un’altra lingua.”

Tobia de Angelis aveva più timori, come spiega: “Ero abbastanza spaventato per la doppia lingua, perché in italiano posso improvvisare e aggiungere cose. Mentre in inglese dovevo mantenere un tono, una fluidità. Abbiamo però deciso che avrei mantenuto il mio accento, dal momento che dovevo interpretare un ragazzo italiano. Abbiamo cercato una via di mezzo tra ciò che era accettabile per un pubblico americano e quello che invece andava bene per il mio personaggio. Quello che infatti mi ha aiutato era sporcare con alcuni intercalari in italiano.”

In che modo, in Love & Gelato, il percorso dei personaggi coincide con quello degli interpreti?

Susanna Skaggs: “Per fortuna, rispetto alla sorte di Lina, mia madre è qui con me e sono molto contenta di questo, è stata con me per tutte le riprese. Mi immedesimo nell’ansia di Lina nel provare nuove cose e nel permettere a me stessa di apparire strana. Ho davvero apprezzato la sua forza di volontà nel lasciarsi andare. Mi sento in connessione con questo aspetto, e ho capito che a volte basta solo avere coraggio e saltare da una scogliera con un ragazzo italiano. Essere aperta a nuove esperienze.”

Nanni interpreta invece un ragazzo costretto dalla famiglia a seguire un percorso che lui non sente suo: “Conosco tante persone che hanno avuto una vita scritta da altri. Ho anche tanti amici che vivono questa situazione. Io per fortuna ho avuto una famiglia che mi ha sempre supportato nelle mie scelte. È stata una bella esperienza portare sullo schermo questo aspetto perché appartiene ad altri che conosco.” De Angelis, invece ha cercato di aggiungere un po’ di spirito al suo Lorenzo, per renderlo più simile a se stesso, meno “bravo ragazzo” in senso bidimensionale e più persona con cui entrare in relazione. 

Ma cosa c’è di affascinante per gli americani nel nostro Paese? Secondo Tobia de Angelis “L’Italia e l’America hanno un rapporto privilegiato. Siamo una specie di figliocci degli Stati Uniti, e qualche volta sono loro i nostri figliocci, quindi c’è la fascinazione reciproca. Rispetto ad altri paesi non è così, nella mia esperienza spesso l’italiano non è visto di buon occhio.”

Nonostante il film ricordi una certa cinematografia che vede lo straniero in Italia a confronto con sapori, luoghi e amori del posto (basti pensare a Vacanze Romane o Io ballo da sola), il regista Brandon Camp ha assegnato dei compiti ai protagonisti che prevedevano la visione di una serie di commedie romantiche di fine anni Novanta inizio Duemila, un suggerimento per rettare il tono del film. 

E Susanna, Tobia e Saul hanno fatto i compiti con grande diligenza, pur avendo in mente loro stessi dei modelli e delle ispirazioni a cui tendere per quello che riguarda la propria carriera. E se Susanna Skaggs si è dimostrata molto attenta a alle giovani interpreti americane, facendo il nome, tra le altre, di Florence Pugh, Nanni e de Angelis si sono divisi i Golden boys del cinema italiano contemporaneo, ispirandosi rispettivamente a Alessandro Borghi e Luca Marinelli (con una nomination particolare, da parte di Tobia, per la personalità e il talento di Elio Germano).

Love & Gelato arriva su Netflix a partire dal 22 giugno.

Valentina Lodovini racconta la sua esperienza in Love & Gelato

- Pubblicità -