Trai tanti difetti attribuiti a Star Wars: Gli Ultimi Jedi dai fan scontenti, ci sono anche un certo numero di scene considerate inutili e superflue.

 

Tra queste spicca senz’altro la scena in cui Kylo Ren (Adam Driver) appare a torso nudo, mentre si mette in connessione con Rey. Come molte scene dei recenti cinecomics, che puntano a mettere soltanto in mostra i corpi scolpiti degli eroi da grande schermo, anche questa scelta di Rian Johnson poteva sembrare simile.

Ma dal momento che Driver non è un belloccio qualsiasi, pur avendo una notevole struttura fisica, c’è da immaginare che la scena possa avere un altro significato. Ed ecco cosa ha spiegato al Huffington Post Ren Klyce, supervisore del sonoro del film:

“Il modo in cui Rian Johnson ha deciso di creare il legame di Forza usando soltanto tagli verticali, senza usare la CGI… è pura semplicità, in termini di filmmaking con tagli visivi. Tagliamo su Rey, poi su Kylo Ren, poi di nuovo su lei e avanti così. Era importante per stabilire cose davvero i due potessero vedere. Lei riesce a sentire solo la sua voce? Lo vede? E quindi la scena in cui Adam è senza maglietta era importante perché ci informa che loro si riescono davvero a vedere, lei può vedere il suo corpo.”

Le ragioni sono senz’altro nobili, e il lavoro di montaggio di Johnson, semplice ed efficace, denota padronanza del linguaggio cinematografico, ma non sottovalutiamo l’appeal che anche un “brutto” come Driver può avere sul pubblico.

Star Wars: Gli Ultimi Jedi, i cameo famosi del film

CORRELATI:

Star Wars: Gli Ultimi Jedi, recensione del film di Rian Johnson

In Star Wars: Gli Ultimi Jedi torneranno Mark Hamill, Carrie Fisher, Adam DriverDaisy RidleyJohn BoyegaOscar IsaacLupita Nyong’oDomhnall Gleeson, Anthony Daniels, Gwendoline Christie e Andy Serkis. Gli altimi attori unitisi al cast sono Benicio Del ToroLaura Dern Kelly Marie Tran.