La Warner Bros. ha ufficializzato pochi giorni fa il casting di Robert Pattinson come nuovo volto di Bruce Wayne nel film su Batman che sarà diretto da Matt Reeves, dopo i vari rumor che lo vedevano in gara con Nicholas Hoult. Ora è l’Hollywood Reporter a svelare tutti i retroscena e i segreti dietro questa scelta, partendo dal momento in cui lo stesso Pattinson aveva commentato in maniera piuttosto vaga la notizia durante il Festival di Cannes (dove si proiettava The Lighthouse).

 

Di fatto l’attore ancora non sapeva di essere il prossimo crociato di Gotham, e poi l’attività stampa sulla croisette è volato subito a Los Angeles per affrontare la prova costume negli studi della Warner. Il test, riporta il giornale, è stato ufficialmente approvato venerdì, in concomitanza con l’annuncio del casting e al termine di un intenso processo che gli addetti ai lavori hanno descritto come “sorprendentemente rapido“.

Spesso in produzioni di questo tipo la scelta del protagonista coinvolge dozzine di potenziali interpreti e sessioni di provini abbastanza prolungate (vedi i recenti Superman o Spider-Man, mentre stavolta sembra che si sia arrivati alla soluzione Pattinson in modo agevole.

Un altro dettaglio spiega che Reeves, assunto dallo studio a febbraio 2017 per scrivere e dirigere il cinecomic, ha sempre avuto in mente l’attore e considerando che il nuovo Batman doveva adattarsi a una fascia d’età definita (circa 30 anni), non sorprende che la scelta sia ricaduta su uno tra due candidati conformi a quella caratteristica. Per questo motivo Ben Affleck è stato eliminato dal progetto, nonostante il suo iniziale coinvolgimento in qualità di regista e protagonista dopo le prove in Batman v Superman e Justice League.

Tuttavia ciò che ha spinto lo studio ad insistere con Pattinson è il fatto che non abbia mai preso parte ad un film dei Marvel Studios, nonostante non ci siano formalmente degli obblighi contrattuali che lo impedirebbero. La confusione del pubblico potrebbe esercitare un potere negativo una volta in sala e creare contraddizioni dal punto di vista del marketing, dunque si spiega perfettamente come mai si sia optato per l’ex vampiro di Twilight invece di Hoult (già Hank McCoy nel franchise di X-Men).

Le riprese di Batman dovrebbero iniziare nei primi mesi del 2020.

Leggi anche – The Batman: tutto quello che sappiamo sul film di Matt Reeves

Fonte: THR