kill bill

In attesa di scoprire quali saranno con precisione i piani di Quentin Tarantino in merito al terzo chiacchieratissimo film della saga di Kill Bill, il celebre regista e sceneggiatore ha rivelato un aneddoto decisamente interessante in merito alla saga con protagonista Uma Thurman nei panni di Beatrix Kiddo.

In una recente intervista durante un podcast di CinemaBlend, Quentin Tarantino ha svelato che inizialmente il ruolo di Bill non era stato pensato per David Carradine, ma bensì per altri due attori, entrambi molti noti al grande pubblico: Warren Beatty e Bruce Willis. Per Beatty si sarebbe trattata della prima collaborazione con Tarantino, mentre Willis aveva già lavorato con il regista in Pulp Fiction e Four Rooms. A proposito del casting del personaggio di Bill, Tarantino ha spiegato:

“Avevo creato il personaggio di Bill appositamente per Warren Beatty, ma alla fine mi sono reso conto che un personaggio del genere non avrebbe potuto funzionare con lui. Così ho provinato David Carradine, e ho apportato alcuno modifiche al personaggio proprio per lui. La mia terza scelta sarebbe stata Bruce Willis. Ogni volta che leggo la prima versione di Kill Bill, per certi aspetti mi fa ridere… perché è la versione di Warren Beatty. 

Il regista ha poi aggiunto: “Nella prima versione del film, Bill era una sorta di James Bond malvagio. Più che un villain alla 007, sembrava una sorta di alter-ego cattivo di Bond, e penso che Warren avrebbe potuto mettere in luce questo aspetto. Se invece avessi dovuto scegliere Bruce, probabilmente non avrei dovuto riscrivere così tanto il personaggio. Bruce avrebbe potuto interpretare un James Bond cattivo senza alcuna difficoltà. Forse mi sarei fatto soltanto guidare un po’ di più dal suo carattere. Un po’ meno Cristal. Un po’ più Coors. Un po’ meno champagne, un po’ più birra.”

LEGGI ANCHE – Quentin Tarantino su Kill Bill 3: “Ho un’idea interessante”

Ricordiamo che l’ultimo film di Quentin Tarantino, C’era una volta a Hollywood, ha ricevuto 5 nomination ai Golden Globes 2020, incluso Miglior Film (Musical o Commedia), Miglior Regia, Miglior Attore Protagonista (Musical o Commedia) per Leonardo DiCaprio e Miglior Attore Non Protagonista per Brad Pitt. Il film ha inoltre ricevuto 4 candidature ai SAG Awards 2020 e ben 12 candidature ai Critics’ Choice Awards.