marvel tv

La Marvel TV così come abbiamo imparato a conoscerla negli ultimi 10 anni non esisterà più. La divisone della Marvel Entertainment dedicata alla serie, infatti, verrà ufficialmente inglobata all’interno dei Marvel Studios, sotto la supervisione di Kevin Feige.

Nonostante l’annunciata serie animata dedicata a Tigra & Dazzler (che debutterà su Hulu) e la serie live action su Helstrom restino in fase di sviluppo, entrambe rappresenteranno gli ultimi progetti supervisionati da Jeph Loeb, fino a poco tempo fa a capo della divisione televisiva della Casa delle Idee. La chiusura della Marvel TV comporterà non soltanto lo stop alla produzione di nuovi progetti seriali, ma anche il licenziamento di diversi dipendenti nell’immediato futuro.

Karim Zreik, attuale vicepresidente senior della programmazione e produzione della Marvel TV, entrerà ufficialmente a far parte del gruppo Marvel Studios e continuerà a supervisionare i progetti attualmente in corso.

La notizia non arriva come un fulmine a ciel sereno, vista la cancellazione negli ultimi mesi di numerose serie tv targate Marvel. Di recente abbiamo appreso che sono state cancellate sia Cloak & Dagger (destinata a Freeform) che Runaways (trasmessa da Hulu), insieme ovviamente a Daredevil, Jessica Jones, Luke Cage e tutte le altre serie Marvel che erano approdate sul colosso dello streaming Netflix. Agents of SHIELD, serie di punta della Marvel TV, debutterà con la settima e ultima stagione nel 2020.

LEGGI ANCHE – Marvel TV: sette eccellenti scelte di casting

Continuano così i piani dei Marvel Studios e di Kevin Feige per espandere oltre i confini del grande schermo l’Universo Cinematografico Marvel: ricordiamo che la Casa delle Idee è attualmente al lavoro sulle annunciate serie che debutteranno sulla neonata Disney+, tra le quali figurano The Falcon and the Winter Soldier, WandaVision, Loki, Hawkeye, She-Hulk, Moon Knight e Ms. Marvel.

LEGGI ANCHE – Marvel: 10 serie che vorremmo vedere su Disney +

Fonte: The Hollywood Reporter