mcu fase 4 marvel fase 4

L’uscita di Spider-Man: Far From Home ha sancito la chiusura della Fase 3 del MCU, il cui picco narrativo è stato sicuramente rappresentato da Avengers: Endgame che chiude in definitiva la saga delle gemme dell’infinito inaugurata nel 2008 con Iron Man. Sul futuro dell’universo cinematografico e il nuovo corso di storie sappiamo in realtà poco, tranne qualche indiscrezione trapelata online, dunque la domanda è la seguente: cosa hanno in programma i Marvel Studios e quali film comporranno la tanto attesa e misteriosa Fase 4?

 

Per ora dobbiamo accontentarci di date, quelle che trovate qui sotto e che impostano almeno l’arrivo in sala dei prossimi titoli, iniziando dal primo atteso sul grande schermo a Maggio 2020. Dunque è chiaro che per quasi un anno – a partire da ora – i fan non potranno godersi un cinecomic Marvel, ma siamo sicuri che la pazienza verrà ampiamente ricambiata.

  • 1 Maggio 2020
  • 6 Novembre 2020
  • 12 Febbraio 2021
  • 7 Maggio 2021
  • 5 Novembre 2021
  • 18 Febbraio 2022
  • 6 Maggio 2022
  • 29 Luglio 2022

Leggi anche – Le 10 domande alle quali la Fase 4 dovrà rispondere

I film più quotati sono ovviamente lo standalone su Vedova Nera (o meglio, un prequel dedicato alle origini di Natasha Romanoff con Scarlett Johansson di nuovo protagonista), Shang-Chi (primo cinecomic del MCU con un supereroe asiatico), il sequel di Black Panther annunciato da Kevin Feige, Gli Eterni, ambizioso progetto che porterà sul grande schermo i personaggi creati da Jack Kirby, e Doctor Strange 2. Da non sottovalutare l’ingresso a gamba tesa di Thor 4, confermato pochi giorni fa, che sarà diretto ancora da Taika Waititi.

Mesi fa era stato l’amministratore delegato della Disney, Bob Iger, a dare qualche indicazione sul quando sarebbero stati svelati i piani per il futuro dei Marvel Studios senza specificare una data precisa, ma dichiarando che importanti dettagli saranno rilasciati “questa estate“.

Per quanto riguarda le strategie commerciali, Feige ha spiegato: “Siamo soddisfatti della scelta di far uscire soltanto due film nel 2020. La Disney non ci ha mai chiesto esplicitamente di rilasciare tre film all’anno. Come abbiamo visto nelle ultime due stagioni, quando le cose accadono in modo naturale, con idee e  squadre pronte a partire, il lavoro risulta sempre migliore“.

La mappa che stiamo costruendo nei prossimi cinque anni è molto differente“, ha dichiarato, “Passato e futuro sono due cose distinte e spero che anche il pubblico le avvertirà come tali. La mentalità alla base è la stessa, ovvero raccontare storie con alcuni personaggi che il pubblico già conosce e ama in modo unico, sorprendente e originale, oppure introdurre nuovi personaggi che anche i fan più affezionati conoscono poco“.

Marvel Studios: tutte le rivelazioni di Kevin Feige sulla Fase 4