Black Widow avrà un tono diverso dagli altri film del MCU

In una recente intervista con Total Film, Scarlett Johansson ha parlato del tono di Black Widow, anticipando che sarà molto diverso dai precedenti film del MCU.

398

La Fase 4 del MCU ritarderà ufficialmente a partire, dal momento che Black Widow è stato posticipato a data da destinarsi (il film era inizialmente previsto per il 1° maggio nelle sale americane). Nonostante le numerose voci di una possibile release del film direttamente in digitale e in streaming su Disney+, sono in molti ad essere ancora fermamente convinti che il primo film interamente dedicato a Vedova Nera arriverà comunque nelle sale.

 

Per adesso, il marketing e la promozione del film continuano, con Scarlett Johansson che ha rilasciato una recente intervista a Total Film in cui ha parlato del tono del film: sappiamo ormai da diverso tempo che Black Widow affronterà le “dinamiche familiari” che intercorrono tra Natasha e i suoi ex collaboratori della Stanza Rossa, e l’attrice candidata all’Oscar per Storia di un matrimonio e JoJo Rabbit ha anticipato che il tono del film sarà molto diverso rispetto a tutti gli altri titoli del MCU che abbiamo visto fino ad ora. Queste le sue dichiarazioni:

“Penso che parte del genio di Kevin Feige sia che pensa sempre a ciò che i fan si aspettano da questi film e poi dà loro qualcosa che non avrebbero mai potuto sognare”, ha detto la Johansson. “L’idea di Natasha Romanoff al centro di un dramma familiare è la cosa meno attesa di tutte. Ho dovuto abituarmi all’idea di ciò che sarebbe successo, perché c’è un cambiamento nel tono di questo film davvero importante.”

LEGGI ANCHE – Black Widow: un personaggio del film collegato a The Avengers

La regia di Black Widow è stata affidata a Cate Shortland, seconda donna (dopo Anna Boden di Captain Marvel) a dirigere un titolo dell’universo cinematografico Marvel, mentre la sceneggiatura è stata riscritta nei mesi scorsi da Ned Benson (The Disappearance of Eleanor Rigby). Insieme alla Johansson ci saranno anche David HarbourFlorence Pugh, e Rachel Weisz.

CORRELATE: