Lo scorso sabato, per sponsorizzare il concerto “Global Goal: Unite for Our Future” destinato a celebrare il lavoro di tutti gli operatori del settore sanitario, è stata organizzata una reunion del cast di X-Men a cui hanno partecipato Hugh Jackman (Wolverine), Patrick Stewart (Charles Xavier nella saga originale), James McAvoy (Charles Xavier nella saga reboot), Famke Janssen (Jean Grey nella saga originale), Sophie Turner (Jean Grey nella saga reboot) e Halle Berry (Tempesta).

 

Improvvisamente la reunion è stata interrotta da Ryan Reynolds (Deadpool), che ha cercato di convincere i suoi colleghi del fatto che anche lui, proprio grazie al personaggio del Mercenario Chiacchierone, appartiene alla grande famiglia degli X-Men. Purtroppo l’attore non è riuscito a persuadere i suoi colleghi, che uno ad uno hanno iniziato ad abbandonare la videochiamata. Sul finale, quando è rimasto soltanto Jackman, è apparso improvvisamente Liev Schreiber (interprete di Victor Creed/Sabretooth) che ha esclamato: “X-Men le origini, riuniti!”, in riferimento al film di Gavin Hood in cui ha recitato al fianco di Jackman.

Ryan Reynolds sarà ancora Deadpool!

Ricordiamo che dopo l’acquisizione della Fox da parte della Disney, i personaggi degli X-Men verranno ufficialmente introdotti nel MCU con nuove storie e nuovi attori che interpreteranno gli iconici mutanti. Ad oggi, l’unico personaggio che non subirà un recasting sarà proprio quello di Deadpool, con Ryan Reynolds che tornerà nei panni del Mercenario Chiacchierone nell’annunciato Deadpool 3, sul quale però non ci sono ancora dettagli.

Deadpool è un personaggio molto amato, non solo dai lettori dei fumetti, e i primi due film sotto l’egida della Fox sono stati un vero successo al box office: non sorprende, dunque, che la Marvel abbia deciso di far proseguire le avventure di Wade Wilson sul grande schermo.