The New Mutants

In occasione del [email protected], è stata ufficialmente presentata – e poi resa disponibile online – la sequenza d’apertura di The New Mutants, l’ultimo travagliatissimo film della saga di X-Men realizzato sotto l’egida della Fox, che dovrebbe arrivare nelle sale americane il prossimo 28 agosto (il condizionale è d’obbiglo, considerata l’attuale situazione di pandemia dovuta al Covid-19).

 
 

Proprio il occasione dell’evento nerd, Screen Rant ha avuto l’occasione di intervistare sia il regista Josh Boone, il quale ha rivelato nuovi dettagli a proposito dell’attesissimo (e anche parecchio sfortunato!) cinecomic dedicato ai Nuovi Mutanti. Come sappiamo, la lavorazione del film è stata particolarmente tormentata, e adesso è stato proprio Boone a confermare di aver apportato alcune piccole modifiche al taglio originale del cinecomic dopo l’acquisizione della Fox da parte della Disney: “È lo stesso film che abbiamo girato all’inizio. Lo abbiamo ritoccato soltanto un po’… non lo guardavamo da circa un anno. Ma posso garantirvi che è il nostro taglio. Siamo davvero felici di condividerlo con i fan. Siamo convinti che non sia per nulla simile ai film tratti dai fumetti che siamo abituati a vedere.”

Nonostante i numerosi e continui ritardi, l’interesse nei confronti del film è rimasto pressoché inalterato. In effetti, da quando la pellicola è stata girata fino a quando è stata annunciata la prima data di uscita (fissata all’epoca per il 2018), attorno al progetto è stato alimentato un continuo interesse, con i fan sempre più desiderosi di capire quando avrebbero finalmente avuto la possibilità di vedere il film. Naturalmente, in molti si chiedono quanto The New Mutants sarà effettivamente fedele ai fumetti originali. A tal proposito, Boone ha fatto riferimento allo stato in cui si troveranno i protagonisti alla fine del film, rivelando: “Direi che il film termina con una serie di atti eroici di amicizia che rendono i protagonisti molto simili ai Nuovi Mutanti della tradizione fumettistica.”

Perché i personaggi di The New Mutants non si “adattano” al MCU?

Screen Rant ha anche chiesto a Boone come, dal suo punto di vista, i personaggi che appariranno in The New Mutants potrebbero funzionare all’interno del MCU. Sappiamo già che il film sarà scollegato dai precedenti titoli sugli X-Men targati Fox, e a quanto pare sembra che lo stesso non avrà alcun punto di contatto con l’Universo Cinematografico Marvel, quindi non servirà ad introdurre i mutanti nell’universo condiviso: “Sarebbe davvero strano se in questo film comparisse Wolverine”, ha spiegato Boone. “Questi personaggi appartengono ad un tono e ad un’estetica che sono molto specifici. Sarebbe strano vederli interagire con altri personaggi, anche se potrebbe essere interessante. Se i fan lo ameranno, è chiaro che ci piacerebbe farne un altro.”

Il regista ha inoltre confermato che nella prima bozza della sceneggiatura originale erano presenti tutta una serie di importanti personaggi proveniente dall’universo degli X-Men, come ad esempio Warlock, che il regista ha poi dovuto rimuovere dalla storia: “In realtà, la sceneggiatura originale del film prevedeva Warlock, ma abbiamo dovuto eliminarlo per non sfogare il budget. Avevamo anche pensato a personaggi come Cypher e Karma.”

Di seguito potete vedere il panel dedicato a The New Mutants tenutosi in occasione del [email protected], insieme ai primi minuti del film e al nuovo trailer:

The New Mutants è un thriller con sfumature horror, originale e ambientato in un ospedale isolato dove un gruppo di giovani mutanti è rinchiuso per cure psichiatriche. Quando iniziano ad avere luogo degli strani episodi, le loro nuove abilità mutanti e la loro amicizia saranno messe alla prova, mentre cercano di fuggire. Diretto da Josh Boone e scritto da Boone e Knate Lee, il film vede nel cast la presenza di Maisie WilliamsAnya Taylor-Joy, Charlie Heaton, Alice Braga, Blu Hunt Henry Zaga.