Shang-Chi: il regista parla del destino di Wenwu nel finale originale

Il regista Destin Daniel Cretton ha svelato che il destino di Wenwu era molto diverso nel finale originale di Shang-Chi e la Leggenda dei Dieci Anelli.

220

ATTENZIONE: L’ARTICOLO CONTIENE SPOILER SU SHANG-CHI E LA LEGGENDA DEI DIECI ANELLI!

Shang-Chi e la leggenda dei Dieci Anelli film

Per molti, il personaggio di Wenwu di Tony Leung è stato uno degli aspetti più belli e importanti di Shang-Chi e la Leggenda dei Dieci Anelli, ma ora il regista Destin Daniel Cretton ha rivealto che il destino del personaggio, in origine, era molto diverso.

Sebbene il film stabilisca che Il Mandarino è stato uno spietato conquistatore nel corso della sua lunga vita, questi tenta di lasciarsi alle spalle il suo passato criminale quando incontra Jiang Li. Sfortunatamente, la morte di sua moglie è il motivo scatenante del suo ritorno ai suoi modi assassini e, spinto dal dolore, alla fine scatena un grande male sul mondo sotto forma del mostruoso Divoratore di Anime.

La creatura uccide Wenwu, ma non prima che quest’ultimo riesca a riscattarsi salvando suo figlio e passandogli in custodia i Dieci Anelli. Alcuni fan sono rimasti delusi nel vedere un cattivo così complesso e carismatico messo già da parte, e di recente Cretton ha confermato che, effettivamente, Wenwu doveva sopravvivere agli eventi del film in una prima bozza della sceneggiatura.

“Alcune cose funzionano e altre no”, ha spiegato il regista a ET Online. “Siamo costantemente alla ricerca della versione della storia che sembri il più autentica possibile per i personaggi. Voglio dire, anche se questi personaggi operano ad un livello molto lirico, ci sono comunque delle cose che senti che non funzionano. E quella era una di queste cose. Ad ogni modo, lo sappiamo che nel MCU può succedere di tutto”.

L’uscita nelle sale di Shang-Chi e la Leggenda dei Dieci Anelli è fissata al 3 settembre 2021. Destin Daniel Cretton, acclamato regista di Short Term 12The Glass Castle e Il Diritto di Opporsi con Michael B. JordanJamie Foxx e Brie Larson, è stato scelto per dirigere il film, che vanta la sceneggiatura di Dave Callaham (The Expendables, Godzilla, Wonder Woman 1984).

Vi ricordiamo che nei panni del protagonista ci sarà l’attore canadese Simu Liu, visto di recente nella commedia di Netflix Kim’s Convenience. Insieme a lui, nel cast, figureranno anche Tony Leung nei panni del Mandarino, e Awkwafina, che dovrebbe interpretare un “leale soldato” del Mandarino, e se è vero che il villain qui sarà il padre di Shang-Chi, in tal caso ci sono ottime possibilità che si tratti di Fah Lo Suee. Chi ha letto i fumetti saprà che è la sorella dell’eroe del titolo e che il suo superpotere è l’ipnosi.