Superman logo

Nonostante tutti i segnali indichino che nuove iterazioni di Superman stanno per affacciarsi nel DCEU, Charles Roven, produttore de L’uomo d’acciaio, crede che sia spazio per l’esistenza di più versioni dell’iconico supereroe nell’universo condiviso.

Parlando con ComicBook, Roven ha spiegato che dal momento che più versione di Batman appariranno in The Flash, la stessa cosa potrebbe tranquillamente succedere con Superman. Dopotutto, come sottolineato dal produttore, gli stessi fumetti presentano spesso diverse iterazioni dello stesso personaggio, come succede ad esempio con la figura di Lanterna Verde.

“Se consentono la visione di un regista, allora devi consentire visioni multiple. È così che funziona”, ha dichiarato Roven. “Forse non tutti la penseranno come me, ma quando si arriva ad una visione coesa, anche se potrei sbagliarmi, visto che non ho letto la sceneggiatura, può succedere quello che accadrà in The Flash, dove ci saranno più versioni di Batman. Quel film incorporerà al suo interno una visione già coerente dell’universo, che è stata creata molto prima che Ezra Miller interpretasse Barry Allen. È importante non tirarsi mai indietro davanti alle possibilità. Questa cosa mi piace. Questo tipo di approccio deve necessariamente funzionare.”

“Dopotutto, gli stessi fumetti si basano su questo tipo di principio”, continua Roven. “Basta pensare a quello che Geoff Johns ha fatto con New 52, quando il canone stava iniziando a diventare un po’ stantio. Oppure a tutte le versioni di Lanterna Verde. Quindi, per quale motivo non dovrebbero essere in grado di fare la stessa cosa anche al cinema?”

Poi ha aggiunto: “Sono attaccato solo a tutto ciò che è arrivato dopo L’uomo d’acciaio. Quindi una volta che Henry Cavill non sarà più Superman, allora neanche io sarà più attaccato al personaggio. In questo momento penso di essere legato a titoli come Justice League, Wonder Woman e The Suicide Squad.”

Il futuro di Superman sul grande schermo

Ci sono molti fan che vorrebbero vedere Henry Cavill tornare nei panni dell’Uomo d’Acciaio, incluso il regista Zack Snyder, che ha definito l’attore il “suo” Superman. Tuttavia, non è ancora chiaro quali siano i piani ufficiali della DC in merito al personaggio. Per quanto lo studio sia concentrato sul futuro, sembra che il DCEU sia ancora in costruzione.

Tuttavia, i piani potrebbero diventare più chiari una volta che The Flash arriverà nelle sale, anche se manca ancora più di un anno alla sua uscita nelle sale. Parallelamente, anche il reboot dedicato all’eroe kryptoniano che sarà prodotto da J.J. Abrams è ancora in fase di sviluppo iniziale.