Il regista Paul Greengrass ha parlato del suo adattamento di Watchmen mai realizzato, spiegando quale sarebbe stato il suo approccio: a quanto pare, sarebbe stato molto simile a Joker di Todd Phillips. Watchmen, la serie a fumetti del 1986, è stata adattata più di una volta dalla DC. L’acclamato regista Zack Snyder ha tentato di dare vita al fumetto nel 2009, ma il suo film non ha soddisfatto le aspettative dei fan. La ben più acclamata  serie su HBO ha persino utilizzato alcune scene per criticare l’approccio stilizzato di Snyder alla storia.

 

Di recente, Paul Greengrass ha affermato che avrebbe impiegato un approccio molto diverso al suo film di Watchmen. Greengrass è principalmente un regista action, più noto per il suo lavoro all’interno del franchise di Jason Bourne. Sebbene si tratti di un genere leggermente diverso da Joker, il film di Todd Phillips e il lavoro di Greengrass avrebbero potuto avere qualcosa in comune di molto importante: l’ambientazione in un “mondo reale” crudo e ostinato.

Ospite del podcast Happy Sad Confused, Paul Greengrass ha parlato della sua visione del Watchmen mai realizzato, affermando che sarebbe stato molto simile a Joker. Greengrass ha spiegato che la più grande somiglianza tra il film di Phillips e il suo adattamento della graphic novel di Alan Moore sarebbe stata l’ambientazione realistica e oscura del mondo. “Mi piaceva credere che questi personaggi vivessero nel mondo reale e che molto di ciò che stavano pensando e facendo fosse delirante. C’era qualcosa in Joker che aveva una qualità simile”, ha dichiarato Greengrass riguardo alla sua visione.

Paul Greengrass era stato inizialmente incaricato di dirigere il Watchmen del 2009, che è stato poi affidato a Zack Snyder. Per stessa ammissione del regista, Greengrass crede che l’impossibilità di riuscire a trasmettere chiaramente le sue idee per la storia sia uno dei motivi per cui, alla fine, non ha diretto il film. Il regista è attualmente impegnato con la promozione del suo ultimo film, Notizie dal mondo, con protagonista Tom Hanks.