Natalie Portman
- Pubblicità -

In un’intervista con Screen Rant, Natalie Portman esprime sinceri lodi e gratitudine per l’approccio lungimirante della Marvel nell’abbracciare stili unici di raccontare queste storie di supereroi.

Portman ha dichiarato che quando è entrata a far parte del franchise in Thor, nessuno sapeva quale impatto avrebbe avuto l’MCU sul pubblico. Da allora, la Marvel è cresciuta immensamente, in parte grazie al risalto che Kevin Feige e lo studio danno ai loro artisti, e nota che la loro volontà di rischiare si è più volte dimostrata vincente.

“È davvero folle pensarci, perché quando abbiamo iniziato, è stato uno dei primi film MCU. Iron Man, credo, era appena uscito e noi siamo arrivati poco dopo. Sembrava grande, ma non sapevamo bene quali fossero le possibilità, e penso che sia davvero una testimonianza di ciò che Kevin Feige e il suo intero team hanno fatto con l’Universo Marvel.

Penso che la Marvel tratti davvero i collaboratori creativi con così tanto rispetto e incoraggia e promuove tutto questo – sì, promuove – creatività che consente davvero alle persone di fare del loro [meglio].

Taika ha portato tutta la sua immaginazione e il suo sé in questi film, che ne traggono grandi benefici. Penso che capiscano davvero quanto ci portano le persone creative.”

Thor: Love and Thunder, il nuovo trailer in italiano

Thor: Love and Thunder è il quarto capitolo sulle avventure del Dio del Tuono nel MCU, ma ad impugnare il Mjolnir stavolta sarà Jane Foster, interpretata di nuovo da Natalie Portman, come confermato sabato durante il panel dei Marvel Studios al Comic-Con. L’uscita nelle sale è fissata invece al 6 Luglio 2022.

Il film segue Thor (Chris Hemsworth) in un viaggio diverso da quelli affrontati fino ad ora, alla ricerca della pace interiore. Ma il suo riposo è interrotto da un killer galattico conosciuto come Gorr il Macellatore di Dei (Christian Bale), che cerca l’estinzione degli dei. Per combattere la minaccia, Thor si affida all’aiuto di Valchiria (Tessa Thompson), Korg (Taika Waititi) e dell’ex fidanzata Jane Foster (Natalie Portman) che, con stupore di Thor, brandisce inspiegabilmente il suo martello magico, Mjolnir, come Mighty Thor. Insieme, intraprendono una sconvolgente avventura cosmica per scoprire il mistero della vendetta di Gorr il macellatore di dei e fermarlo prima che sia troppo tardi.

Taika Waititi tornerà alla regia di Thor: Love and Thunder, un film dei Marvel Studios dopo Thor: Ragnarok, così come Chris Hemsworth e Tessa Thompson riprenderanno i rispettivi ruoli di Thor e Valchiria dopo l’ultima apparizione in Avengers: Endgame. Nel cast anche Christian Bale nei panni del villain Gorr il Macellatore di Dei, e Russell Crowe in quelli di Zeus. L’ispirazione del progetto arriva dal fumetto “The Mighty Thor”, descritto da Waititi come “la perfetta combinazione di emozioni, amore, tuono e storie appassionanti con la prima Thor femmina dell’universo“.

- Pubblicità -