Dungeons & Dragons: un sequel è ancora possibile, ad una condizione

-

Contrariamente a quanto inizialmente riportato, un sequel di Dungeons & Dragons: L’onore dei ladri (qui la recensione) non è ancora fuori da ogni discussione. Il CEO della Paramount, Brian Robbins, ha infatti anticipato che il seguito potrebbe ancora concretizzarsi, purché venga soddisfatta una precisa condizione. Diretto da John Francis Daley e Jonathan Goldstein, il film, adattamento dell’amato gioco di ruolo da tavolo, è come noto stato accolto da ottime recensioni, ma ha sottoperformato al botteghino, terminando la sua corsa nelle sale con soli 208 milioni di dollari su un budget di 150 milioni di dollari.

Alla luce di ciò, in una recente intervista con Variety, Robbins ha rivelato che un sequel di Dungeons & Dragons: L’onore dei ladri non è in realtà impensabile, nonostante appunto il primo film abbia perso denaro. La condizione che deve però essere soddisfatta è il “trovare un modo per realizzarlo a un costo inferiore“. Data la buona accoglienza ricevuta dal film, basterebbe dunque che il sequel venga realizzato con un budget ridotto, così da poter eventualmente ottenere maggiori profitti.

Non si tratta però di un requisito da poco, considerando che per ottenere effetti speciali importanti come quelli presenti nel primo film saranno necessarie delle spese non indifferenti. Se però si troverà un modo per dar vita ad una storia meno complessa, allora il progetto potrebbe davvero prendere vita. Per mantenere basso il budget del sequel, ad esempio, si potrebbe potenzialmente ridurre in qualche modo il numero dei grandi set e degli effetti speciali, puntando su altri elementi che hanno funzionato bene nel primo film. Non resta dunque che aspettare, per sapere se le discussioni relative al sequel andranno a buon fine.

Dungeons & Dragons – L’onore dei ladri

Il film live-action di  Dungeons & Dragons – L’onore dei ladri è scritto e diretto dal  duo di Game Night  Jonathan Goldstein e John Francis Daley. Il film è interpretato da Chris Pine (Wonder Woman 1984), Michelle Rodriguez (F9), Justice Smith (Detective Pikachu), Hugh Grant (Quattro matrimoni e un funerale), Sophia Lillis (It film), Chloe Coleman (My Spy) e la star di Bridgerton Regé-Jean Page. Il film è coprodotto e cofinanziato da Hasbro, eOne e Paramount Pictures. eOne gestisce la distribuzione nel Regno Unito e in Canada, mentre Paramount distribuisce ovunque. È anche prodotto da Brian Goldner e Jeremy Latcham di Hasbro come parte del suo accordo con eOne, ramo di intrattenimento di Hasbro.

Redazione
Redazione
La redazione di Cinefilos.it è formata da un gruppo variegato di appassionati di cinema. Tra studenti, critici, giornalisti e aspiranti scrittori, il nostro gruppo cresce ogni giorno, per offrire ai lettori novità, curiosità e informazione sul mondo della settima arte.

Articoli correlati

- Pubblicità -

ALTRE STORIE

Dall'alto di una fredda torre Vanessa Scalera

Dall’alto di una fredda torre, la scelta di Vanessa Scalera ed...

Al cinema dal 13 giugno, distribuito da Lucky Red, la storia di Dall'alto di una fredda torre (qui la recensione) nasce sul palcoscenico del teatro,...
- Pubblicità -