Paul Walter Hauser si unisce al cast del biopic su Bruce Springsteen

-

Il cast del film biopic su Bruce Springsteen, dal titolo Deliver Me From Nowhere, sta continuando ad arricchirsi: secondo le fonti di Deadline, Paul Walter Hauser (Richard Jewell, Tonya, Crudelia) è in trattative per unirsi al film. Anche se non è stato confermato, le fonti dicono che interpreterà il tecnico della chitarra di lunga data Mike Batlan in questo film prodotto dai 20th Century Studios.

Batlan era il tecnico che agli inizi della carriera di Springsteen costruì uno studio di registrazione nella camera da letto dell’appartamento della rockstar a Colts Neck, nel New Jersey. Alla fine sarebbe diventato uno dei principali tecnici di Springsteen nei tour degli anni Settanta e Ottanta. Questo nuovo progetto va dunque ad aggiungersi ad un elenco di impegni particolarmente importanti per l’attore.

Dopo aver vinto l’Emmy per la sua interpretazione nella miniserie Black Bird di Apple TV+, Hauser interpreterà Chris Farley nel nuovo biopic The Chris Farley Show. Il pacchetto, che vede lui protagonista e Josh Gad alla regia, è stato venduto alla New Line all’inizio di quest’anno in un accordo eccezionale che mette Hauser in fila per un’altra possibile stagione di premi. Recentemente ha anche ottenuto un ruolo segreto nel film dei Marvel Studios The Fantastic Four. Hauser avrà anche un ruolo nel remake di Una pallottola spuntata.

Richard Jewell cast
Kathy Bates, Sam Rockwell, Paul Walter Hauser in Richard Jewell. Foto di Claire Folger.

Deliver Me From Nowhere: tutto quello che sappiamo sul biopic su Bruce Springsteen

Come noto, Jeremy Allen White – star di The Bear – interpreterà Springsteen e Scott Cooper dirigerà il biopic, che racconta la storia della realizzazione del classico album di Springsteen Nebraska. è in trattative per interpretare il manager di lunga data di Springsteen, Jon Landau. Cooper sta anche scrivendo il film, basato sul libro di Warren Zane del 2023 “Deliver Me From Nowhere: The Making of Bruce Springsteen’s Nebraska”.

In aprile, lo studio ha chiuso un accordo per finanziare e distribuire il film, che segue l’icona del rock ‘n’ roll che, dopo aver lottato con i suoi demoni personali e aver cercato di diventare una superstar globale, ha scritto e registrato Nebraska, l’album del 1982 che rivaleggia con Blue di Joni Mitchell come uno degli album più emotivamente crudi, oscuri e onesti della storia della musica recente.

Scott Stuber, nella sua prima mossa dopo aver lasciato il ruolo di responsabile di Netflix Film, sta producendo con Ellen Goldsmith-Vein ed Eric Robinson del Gotham Group. Springsteen e Landau sono coinvolti nella realizzazione del film, le cui riprese dovrebbero iniziare in autunno. “È un onore irripetibile collaborare con Bruce Springsteen, un artista stimolante e incomparabile che rappresenta così tanto per così tanti”, ha dichiarato il presidente di Disney Live Action e 20th Century Studios David Greenbaum il mese scorso quando il progetto è stato annunciato.

Redazione
Redazione
La redazione di Cinefilos.it è formata da un gruppo variegato di appassionati di cinema. Tra studenti, critici, giornalisti e aspiranti scrittori, il nostro gruppo cresce ogni giorno, per offrire ai lettori novità, curiosità e informazione sul mondo della settima arte.

Articoli correlati

- Pubblicità -
 

IN EVIDENZA

ALTRE STORIE

- Pubblicità -