Dark Phoenix

Nonostante la sua uscita sia stata travolta dalla fusione Disney – Fox e quindi posticipata per permettere alle aziende di sistemare gli affari, Dark Phoenix è un film molto atteso dai fan degli X-Men, perché si propone di dare finalmente giustizia a una delle migliori storie dei Mutanti Marvel, già portata sullo schermo in maniera non troppo soddisfacente da Brett Ratner in X-Men: Conflitto Finale.

Parlando delle motivazioni che lo hanno spinto a rimettere mano alla saga di Fenice Nera, Simon Kinberg, produttore storico degli X-Men e regista di Dark Phoenix (al suo esordio dietro alla macchina da presa), ha spiegato perché è stato deciso di realizzare un reboot di quella storia:

La più grande lezione appresa da X-Men: Conflitto Finale è stata che se hai intenzione di raccontare una storia di Fenice, devi raccontare quella, non farne la sottotrama di un film. Falla diventare la trama del film. Quindi in questo film Jean / Fenice è il centro assoluto, così come si vede sul primo poster. Lei è il centro. Il film parla di lei. Il film parla della sua crisi e dei modi in cui questa stessa crisi colpisce poi tutte le persone intorno a lei. Alcuni la amano. Altri la vedono come un nemico. Alcuni di loro vogliono approfittarsi di lei. Ma lei è al centro di tutto. Quindi la lezione che abbiamo davvero imparato è stata quella di raccontare la storia di Fenice Nera nel modo in cui è stata originariamente raccontata nei fumetti.

Dark Phoenix: delusioni, scoperte e segreti dal film

Di seguito la prima sinossi ufficiale del film:

In Dark Phoenix, gli X-Men devono fronteggiare uno dei loro peggiori nemici: uno di loro, Jean Grey. Durante una missione di soccorso nello spazio, Jean resta quasi uccisa quando viene investita da una oscura forza cosmica. Una volta tornata a casa, scopre che questa forza non solo l’ha resa infinitamente più potente, ma anche molto più instabile. Combattendo con queste entità dentro di lei, Jean libera i suoi poteri in modi violentissimi, che nemmeno lei riesce a capire o contenere. Con Jean completamente fuori controllo, ferendo le persone che più ama, si inizia a sfaldare il tessuto che tiene insieme gli stessi X-Men. Ora, con la famiglia che cade a pezzi, devono trovare un modo per rimanere uniti, non solo per salvare l’anima di Jean, ma per salvare il pianeta da alieni che vorrebbero utilizzare questa forza per governare sulla galassia.

Diretto da Simon Kingber, con Sophie Turner, Jennifer Lawrence, James McAvoy, Michael Fassbender, Evan Peters, Nicholas Hoult, il film sarà in sala a febbraio 2019.

Fonte: Screen Rant