Christopher Reeve film
- Pubblicità -

Ricordato ancora oggi come il più celebre interprete di Superman al cinema, Christopher Reeve deve il suo successo proprio a quel mitico personaggio, grazie a cui ha potuto affermarsi all’interno dell’industria. Qui ha svolto molteplici ruoli, non mancando di sfruttare la propria celebrità per sostenere cause umanitarie in tutto il mondo. Ancora oggi viene ricordato per la sua bontà d’animo e per la sua grande resistenza alle avversità.

- Pubblicità -

Ecco 10 cose che non sai di Christopher Reeve.

Christopher Reeve moglie

Christopher Reeve: i suoi film per il cinema e la TV

1. Ha interpretato un celebre supereroe. Nel 1978 l’attore, ancora alle prime armi, viene scelto per dar vita al personaggio di Superman al cinema. Reeve debutta in tali panni nel 1978, con il film Superman, recitando accanto a Marlon Brando e Gene Hackman. Riprenderà poi il ruolo anche per i sequel Superman II (1980), Superman III (1983) e Superman IV (1987).

2. Ha recitato anche in altri film. Al di là della saga di Superman, l’attore è comparso in altri noti film tra gli anni Settanta e Novanta. Il suo debutto sul grande schermo avviene con Salvate il Gray Lady (1978), per poi recitare anche in Ovunque nel tempo (1980), Trappola mortale (1982), con Michael Caine, I bostoniani (1984), Street Smart – Per le strade di New York (1987), Cambio marito (1988), Rumori fuori scena (1992), Quel che resta del giorno (1993), con Anthony Hopkins, e Villaggio dei dannati (1995).

3. Ha preso parte a produzioni televisive. Nel corso della sua carriera Reeve è comparso anche in titoli per il piccolo schermo, come i film Anna Karenina (1985), La rosa e lo sciacallo (1990), Cercate quel bambino (1991), Incontri dal passato (1992) e La finestra sul cortile (1998), remake dell’omonimo film. Ha poi recitato anche nelle serie Love of Life (1975), La strada per Avonlea (1992), con Christopher Lloyd. Nel 2003 è invece stato il dottor Virgil Swann in Smallville.

Christopher Reeve: la moglie e i figli

4. Sposò con una cantante e attrice. Dopo aver avuto due figli, nati nel 1979 e nel 1982, da una precedente relazione, nel 1992 Reeve sposa Dana Morosini, attrice e cantante. Particolarmente riservati, i due raramente rilasciarono notizie sulla propria vita privata. Un’eccezione venne fatta per comunicare la nascita di un figlio di nome Will. La coppia visse insieme fino alla scomparsa di Reeve, avvenuta nel 2004.

Christopher Reeve e Robin Williams

5. Era un grande amico del noto attore. All’interno del mondo di Hollywood, Reeve poteva vantare alcune solide amicizie. Una delle più note era quella con l’attore Robin Williams. Quando Reeve era ricoverato in ospedale in seguito al suo terribile incidente, Williams si recò a trovarlo vestito da chirurgo, allietando la sua permanenza e aiutandolo a ritrovare il sorriso.

Christopher Reeve Superman

Christopher Reeve è Superman

6. È stato allenato da un celebre attore e culturista. Al momento di dover interpretare Superman nel 1978, l’attore per risultare credibile aveva bisogno di acquisire una notevole massa muscolare. Per riuscirvi, chiese l’aiuto di David Prowse, noto culturista e attore. Questi aveva infatti dato corpo al personaggio di Darth Vader nella trilogia originale. Grazie al suo aiuto, Reeve riuscì ad essere in perfetta forma per il ruolo.

7. È il film che lo ha reso celebre. Poiché Reeve era un attore ancora sconosciuto ai più, questi non venne particolarmente pubblicizzato. Nei trailer e nelle locandine furono infatti messi in risalto i nomi di Brando e Hackman piuttosto che il suo. Dato l’ottimo successo del film, però, Reeve divenne una star, e a partire dal sequel il suo fu il primo nome utilizzato per la pubblicità.

8. Si ispirò al volo degli alianti. Per le scene dove Superman viene ripreso mentre si libra in aria grazie alla sua capacità di volare, l’attore decise di ispirarsi al movimento degli alianti. Reeve, che aveva guidato diverse volte tale mezzo, cercò infatti di riprodurne le movenze per rendere più credibile il volare del personaggio.

Christopher Reeve: l’incidente e le cause della morte

9. È stato vittima di un terribile incidente. Il 27 maggio 1995, nel corso di una gara a cavallo a Charlottesville, nel parco equestre Commonwealth a Culpeper, in Virginia, Reeve cadde rovinosamente da cavallo, riportando una lesione del midollo spinale cervicale. Reeve riportò una paralisi permanente dal collo in giù, perdendo l’uso degli arti e anche la capacità di respirare autonomamente. Da quel momento ha vissuto la sua vita su una sedia a rotelle, collegato a un respiratore artificiale. Negli anni a seguire Reeve continuò come possibile a recitare, divenendo anche un attivista nella tutela dei disabili e della ricerca sulle cellule staminali.

10. Morì molto giovane. Nato il 28 settembre del 1952, Reeve morì d’infarto il 10 ottobre 2004, a 52 anni, al Norther Westchester Medical Center di New York, dove era stato ricoverato 12 ore prima a causa di un attacco cardiaco, conseguente a una grave infezione provocata da una lesione da pressione.

Fonte: IMDb

- Pubblicità -