Christopher Lloyd film

Christopher Lloyd è uno di quegli attori che vantano una lunga carriera di successi e personaggi divenuti iconici. Su tutti, vi è senza dubbio il dottor Emmett “Doc” Brown della trilogia di Ritorno al futuro, personaggio grazie al quale è stato amato da intere generazioni, ascrivendosi per sempre nella storia del cinema.

Ecco 10 cose che non sai di Christopher Lloyd.

1Parte delle cose che non sai sull’attore

Christopher Lloyd Chi ha incastrato Roger Rabbit

Christopher Lloyd: i suoi film e le serie TV

10. Ha recitato in famosissimi film. L’attore esordisce al cinema nel 1975 con il film Qualcuno volò sul nido del cuculo, con Jack Nicholson, e ottiene da subito notorietà. Negli anni successivi arriva a prendere parte a film come Verso il sud (1978), Il postino suona sempre due volte (1981) e Non toccate le ragazze (1984). La fama mondiale arriva però grazie al film Ritorno al futuro (1985). Da qui la sua carriera conosce un periodo d’oro, che lo vedrà recitare in Chi ha incastrato Roger Rabbit (1988), Ritorno al futuro – Parte II (1989), Ritorno al futuro – Parte III (1990), La famiglia Addams (1991), Dennis la minaccia (1993), La famiglia Addams 2 (1993), e Man on the Moon (1999), con Jim Carrey. Nel corso degli ultimi anni ha invece recitato in Piranha 3D (2010), Sin City – Una donna per cui uccidere (2014), Insospettabili sospetti (2017), accanto a Michael Caine e Morgan Freeman, e La settima musa (2018).

9. È noto anche per i ruoli televisivi. Nel corso della sua carriera l’attore ha sempre alternato con successo cinema e televisione. Tra i titoli per il piccolo schermo più celebri a cui ha partecipato si annoverano le serie Taxi (1979-1983), Il meglio del west (1981-1982), Il falco della strada (1985), La strada per Avonlea (1992), Deadly Games (1995-1997), Malcolm (2002), West Wing – Tutti gli uomini del presidente (2005), Clubhouse (2004-2005), Una pupa in libreria (2005-2006) e Cyberchase (2002-2019). Tra i film a cui invece ha preso parte si annoverano Il cowboy e la ballerina (1984), Bambini a noleggio (1995), I racconti di Quicksilver (1997), Il piccolo capo indiano (1998) e Alice nel Paese delle Meraviglie (1999).

8. Ha ottenuto importanti riconoscimenti. Oltre ad essere particolarmente amato dal pubblico, l’attore si è in diverse occasioni affermato anche presso la critica, la quale gli ha tributato importanti riconoscimenti. Tra questi si annoverano tre Emmy Awards, assegnatigli come miglior attore non protagonista nel 1982 e 1983 per la serie Taxi, e come miglior attore protagonista nel 1992 per la serie La strada per Avonlea.

Christopher Lloyd in Chi ha incastrato Roger Rabbit

7. Ha amato dar vita al suo personaggio. In Chi ha incastrato Roger Rabbit, l’attore ricopre il ruolo del cattivissimo giudice Doom. Lloyd ha affermato di essersi particolarmente divertito a dar vita a questo personaggio, ritenendolo talmente cattivo da essere uno spasso da interpretare.

6. Ha trovato un modo per rendere il personaggio più inquietante. Guardando il celebre film, ci si potrebbe essere accorti di un piccolo ma fondamentale dettaglio. Il giudice Doom interpretato da Lloyd non chiude mai le palpebre. Nell’immaginare il personaggio, infatti, l’attore se lo figurò con grandi e perfidi occhi che non si chiudono mai, risultando così ancor più inquietanti.

Indietro