Spider-Man film

Anni prima che il Marvel Cinematic Universe diventasse la potenza cinematografica che è oggi, alcuni dei suoi supereroi più celebri già calcavano autonomamente il grande schermo con film a loro dedicati. È questo il caso di Spider-Man, arrivato per la prima volta sul grande schermo nel 2002 grazie al regista Sam Raimi, già celebre per la trilogia de La casa. Basato sui fumetti dedicati al celebre personaggio, il film è ancora oggi considerato uno dei migliori del suo genere, da lui significativamente forgiato con una serie di caratteristiche su cui si sarebbero poi fondati i suoi successori.

L’intenzione di portare il personaggio, uno dei più amati della Marvel, al cinema era nata già qualche anno prima. Il regista James Cameron aveva infatti realizzato una prima sceneggiatura, poi non approvata dai produttori. Fu a quel punto che Raimi entrò a far parte del progetto, rielaborandolo affinché si avvicinasse alle sue corde. In breve, egli riuscì a dar vita ad un film ricco di pathos ed energia, con effetti speciali straordinari e un cast di attori ancora oggi considerati i migliori tra coloro che negli anni hanno dato vita ai personaggi protagonisti delle vicende dell’Uomo Ragno.

Accolto in modo estremamente positivo dalla critica e dal pubblico, Spider-Man divenne il terzo maggior incasso del suo anno dopo Il Signore degli Anelli – Le due torri e Harry Potter e la camera dei segreti. A fronte di un budget di 139 milioni di dollari arrivò infatti ad incassarne ben 825 in tutto il mondo. Prima di intraprendere una visione del film, però, sarà certamente utile approfondire alcune delle principali curiosità relative a questo. Proseguendo qui nella lettura sarà infatti possibile ritrovare ulteriori dettagli relativi alla trama, al cast di attori, agli effetti speciali e ai costumi. Infine, si elencheranno anche le principali piattaforme streaming contenenti il film nel proprio catalogo.

Spider-Man: la trama del film

Protagonista del film è il giovane Peter Parker, ragazzo impacciato e timido, il quale vive una tranquilla vita divisa tra l’affetto degli zii Ben e May Parker, e l’ambiente scolastico. Qui cerca in tutti i modi di conquistare la bella Mary Jane Watson, senza però trovare il coraggio di dichiararsi davvero. Per sua fortuna, a sostenerlo c’è l’amico di una vita, Harry Osborn. L’esistenza di Peter viene però sconvolta in seguito al morso ricevuto da un ragno geneticamente modificato, che gli conferisce poteri straordinari, come lanciare ragnatele e arrampicarsi sui muri. Peter assume così l’identità di Spider-Man, ma ben presto inizierà a trovarsi dinanzi i primi ostacoli. Un misterioso criminale, di nome Green Goblin, sta infatti terrorizzando sempre di più la città. Il ragazzo imparerà allora che da grandi poteri derivano grandi responsabilità.

Spider-Man cast

Spider-Man: il cast del film

La prima scelta di Raimi per il ruolo di Peter Parker fu Tobey Maguire, e proprio lui ottenne la parte, nonostante non avesse mai letto nessuno dei fumetti sul personaggio. L’attore riuscì a convincere tutti sfoggiando una buona preparazione atletica e la giusta goffaggine richiesta per il personaggio. Per calarsi il più possibile nei panni di Spider-Man Maguire studiò anche le movenze tipiche dei ragni, e continuò a tenersi in allenamento praticando regolarmente esercizi e arti marziali. Kirsten Dunst è invece la bella Mary Jane Watson. Questa rivelò in seguito che l’unico motivo che la spinse ad accettare la parte era la presenza di Maguire. Sostenuto il provino, ottenne la parte a solo un mese dall’inizio delle riprese.

Willem Dafoe è ancora oggi ricordato per il ruolo di Norman Osborn, alias Green Goblin. Questi rimase particolarmente affascinato dalla complessità del personaggio, e decise di interpretarlo senza ricorrere a controfigure. Egli si allenò infatti per poter eseguire quasi tutte le spericolate acrobazie previste, donando a Goblin un particolare linguaggio del corpo. James Franco, all’epoca ancora poco noto, aveva inizialmente sostenuto il provino per la parte di Peter Parker, ma Raimi decise di affidargli quella di Harry Osborn. Nel film sono poi presenti gli attori Rosemary Harris nei panni di May Parker, e il premio Oscar Cliff Robertson in quelli dello zio Ben. J. K. Simmons ha qui per la prima volta dato vita all’iconico J. Jonah Jameson, tra i suoi personaggi più celebri. Joe Manganiello ricopre invece il ruolo del bullo Flash.

Spider-Man: gli effetti speciali e il design dei costumi

Di particolare importanza, al momento di dar vita al film, era la realizzazione dei costumi di Spider-Man e di Green Goblin. Per il primo, si decise di applicare una sostanza aderente al corpo di Maguire, da cui poi modellare il costume. Ciò ha permesso di ottenere che questo esaltasse la muscolatura dell’attore. Per la maschera facciale, invece, vennero utilizzate delle particolari lenti dall’effetto riflettente e lievemente opaco. Furono realizzate diverse copie di tale costume, e molte di queste vennero rubate salvo essere poi fortunatamente ritrovate. Per Goblin, invece, fu lo stesso Dafoe a decidere il design del costume, ricercandone uno che gli permettesse di essere atletico e snello. La scelta ricadde infine sull’armatura infine effettivamente usata per il film

Per quanto riguarda gli effetti speciali, invece, la prima scelta ricadde sul far emettere le ragnatele direttamente dai polsi di Spider-Man, rinunciando dunque al lanciaragnatele artificiale. Ancor di più, però, si dovette ricorrere agli effetti speciali per tutte le acrobazie compiute dal protagonista, impossibili da eseguire anche per il più esperto degli stuntman. Tra le più complesse da riprodurre al computer vi furono naturalmente le sequenze in cui Spider-Man si destreggia tra gli edifici della città. A causa dei contrasti cromatici, infine, Spider-Man e Goblin vennero ripresi separatamente nel corso della pellicola, in quanto Spider-Man, col costume blu, aveva bisogno del green-screen mentre viceversa Goblin, col costume verde, girava col blu-screen

Spider-Man: il trailer e dove vedere il film in streaming e in TV

È possibile fruire di Spider-Man grazie alla sua presenza su alcune delle più popolari piattaforme streaming presenti oggi in rete. Questo è infatti disponibile nei cataloghi di Rakuten TV, Chili Cinema, Google Play, Infinity, Apple iTunes, Netflix, Tim Vision e Amazon Prime Video. Per vederlo, una volta scelta la piattaforma di riferimento, basterà noleggiare il singolo film o sottoscrivere un abbonamento generale. Si avrà così modo di guardarlo in totale comodità e al meglio della qualità video. Il film è inoltre presente nel palinsesto televisivo di venerdì 12 febbraio alle ore 21:30 sul canale TV8.

Fonte: IMDb