maggie gyllenhaal

Maggie Gyllenhaal è una delle attrici più apprezzate sia a teatro che al cinema. Sorella di Jake, figlia del regista Stephen Gyllenhaal e della sceneggiatrice Naomi Foner, ha iniziato a recitare a teatro, per poi passare al cinema, spesso in ruoli di supporto. Non solo attrice ma anche modella: è stata, infatti, modella per Reebok, Agent Provocateur e Miu Miu.
Persona umile, moglie e madre devota, ci sono cose che non si sanno di lei.

Ecco, allora, dieci cose che non sapevate di Maggie Gyllenhaal.

Maggie Gyllenhaal: film e carriera

1.Maggie Gyllehaal è nata a New York. Margaret Ruth Gyllenhaal è figlia del regista svedese-statunitense Stephen Gyllenhaal e della sceneggiatrice Naomi Foner. Sorella maggiore di Jake Gyllenhaal, la sua famiglia discende da una famiglia nobile svedese, quella dei Gyllenhaal. I suoi genitori hanno divorziato nel 2009. Da parte del padre ha origini svedesi, inglesi e svizzero-tedesche. Maggie ha studiato alla Harvard-Westlake prep school, dove si è diplomata nel 1995. In seguito ha frequentato la Columbia University a New York, laureandosi nel 1999 in letteratura e religioni orientali. Maggie ha poi studiato alla Royal Academy of Dramatic Art a Londra.

2. Maggie Gyllenhaal ha fatto il suo debutto nel 1992. Maggie Gyllenhaal ha debuttato nel 1992 con il film Waterland-Memorie d’amore, un film del padre Stephen. In seguito ha avuto ruoli sporadici durante i suoi anni di adolescente. Dopo essersi diplomata a Londra, Maggie ha cominciato ad apparire in ruoli di supporto come in A morte Hollywood (2000) e in Donnie Darko (2001) accanto a suo fratello Jake.

Maggie Gyllenhaal: Secretary

maggie gyllenhaal

3. Maggie Gyllenhaal si è fatta conoscere con la commedia Secretary. Nel 2002, Maggie ha partecipato al film Secretary, al fianco di James SpiderIl film, diretto da Steven Shainberg, parla di sottomissione e autolesionismo, ma anche di rapporti sadomaso, trattati con tanto black humor. Per il suo ruolo in questa commedia, Maggie ottiene una nomination al Golden Globe e tantissime critiche positive, anche se all’inizio era un po’ titubante nell’accettare il ruolo, data la presenza di diverse scene di sesso esplicito e di nudo. Altro che Cinquanta sfumature di grigio. Sempre nel 2002, Maggie recita in Il ladro di orchidee e Confessioni di una mente pericolosa, mentre nel 2003 recita in Mona Lisa Smile.

4. Maggie Gyllehaal fa parte dell’Academy of Motion Picture Arts and Sciences nel 2004. In quell’anno Maggie entra a far parte dell’Academy, recita nel film tv Strip Search e riprende la sua carriera teatrale, recitando a Los Angeles in Homebody/Kabul di Tony Kushner. Nel 2006 torna al cinema con Uomini & donne, in Vero come la finzione e nel film di Oliver Stone World Trade Center. Riceve una seconda nomination ai Golden Globe per SherryBaby e nel 2008 sostituisce Katie Holmes in Il Cavaliere Oscuro. Nel 2009 si dedica al teatro e al cinema: prima recita in Zio Vajia di Anton Čechov a New York e poi interpreta una giornalista in Crazy Heart, a fianco di Jeff Bridges. Grazie alla sua interpretazione in questo film, Maggie Gyllenhaal si guadagna una nomination agli Oscar come Migliore Attrice non Protagonista. Negli ultimi anni ha recitato in Tata Matilda e il grande botto (2010), Hysteria (2011), Sotto assedio – White House Down (2013), Frank (2014), nella miniserie The Honourable Woman (2014) e in The Deuce: la via del porno (2017/2018).

Maggie Gyllenhaal: social

5. Maggie Gyllenhaal ha un profilo Instagram. A differenza di suo fratello Jake, Maggie Gyllenhaal possiede un account Instagram seguito da 142mila persone. Generalmente non condivide foto dei suoi momenti quotidiani e privati. I suoi post sono dedicati alla promozioni dei suoi lavori, a diversi shooting e a qualche foto con gli amici, nonché con suo fratello.

6. Maggie Gyllenhaal ha anche un profilo Twitter. Questo profilo, seguito da quasi 89mila persone, è aggiornato costantemente e generalmente si basa sulle promozione dei suoi progetti lavorativi. Ma non solo: Maggie usa questa piattaforma per interagire con i suoi follower, per promuovere campagne politiche e per supportare le organizzazioni no-profit che sostiene insieme alla sua famiglia.

Maggie Gyllenhall: Peter Sarsgaard

maggie gyllenhaal

7. Maggie Gyllenhaal è sposata con Peter Sarsgaard. Dal 2002 Maggie ha intrapreso una relazione con Peter Sarsgaard, amico di suo fratello Jake. Hanno annunciato il fidanzamento nel 2006 e nello stesso anno è nata la loro prima figlia, Ramona. I due si sono sposati il 2 maggio 2009 a Brindisi e nell’aprile 2012 nasce la seconda figlia, Gloria Ray.

Maggie Gyllenhaal: curiosità

8. Maggie Gyllenhaal ha una famiglia premiatissima. Sua madre ha vinto un Golden Globe ed è stata nominata agli Oscar per la sceneggiatura. Suo padre è stato nominato agli Emmy, mentre Eric Foner, il primo marito di sua madre, è un’acclamato storico alla Columbia, college che la stessa Maggie ha frequentato.

9. Margaret non è il vero nome di Maggie Gyllenhaal. In un’intervista concessa al The Observer, Maggie Gyllenhaal ha rivelato di essere venuta a conoscenza del suo nome reale fino all’età di 35 anni. Aveva bisogno del suo certificato di nascita e quando suo padre lo trovò, scoprì che il suo nome era Margalit. Nemmeno i suoi genitori si ricordavano quanto c’era sul certificato.

10. Maggie Gyllenhaal è un’attivista ed è politicamente impegnata. Maggie, insieme alla sua famiglia, sostiene la campagna American Civil Liberties Union (ACLU) e supporta l’organizzazione no-profit Witness che denuncia le violazioni dei diritti umani. Si esprime contro la guerra in Iraq alla diciottesima edizione degli Indipendent Spirit Awards, nel 2004 firma, con suo fratello, un messaggio pubblicitario per Rock the Vote e visita il campus della University of Southern California per incoraggiare gli studenti a votare. Nel 2008 ha presentato una sfilata, la Fashionably Natural, con abiti realizzati solo ed esclusivamente con materiali naturali.

Fonti: IMDb