X-Men ’97: lo showrunner Beau DeMayo afferma che negare i sentimenti di Morph per Wolverine è commettere “Straight-Washing”

-

Il mese scorso, lo showrunner di X-Men ’97 Beau DeMayo ha confermato ciò che sospettavamo da tempo: Morph prova davvero dei sentimenti romantici per Wolverine. Ciò è stato accennato in una scena della doccia all’inizio della stagione, anche se da allora è stato chiarito che i sentimenti del mutante non binario sono unilaterali.

Ciò ha aggiunto un nuovo contesto alla scena finale in cui Morph si trasforma in Jean Grey e, in quella forma, dice a Logan che lo ama. Ora, sappiamo che quello che inizialmente sembrava il modo in cui il mutante confortava il suo amico morente era, in realtà, una dichiarazione d’amore reale.

LEGGI ANCHE: X-Men ’97: 10 Easter Eggs che potrebbero esservi sfuggiti nella serie

DeMayo non tornerà per le prossime seconda e terza stagione di X-Men ’97 dopo essersi separato dai Marvel Studios per ragioni che non sono ancora state rivelate. Tuttavia, ha condiviso molte intuizioni sullo show con i fan e recentemente ha deciso di mettere le cose in chiaro sui sentimenti di Morph per Wolverine.

“Dalla bibbia alla sceneggiatura, la confessione di Morph a Logan è sempre stata romantica”, ha confermato DeMayo su X. “Ne ho discusso apertamente e spesso durante la produzione. Suggerire il contrario, senza contare il fatto che si contraddice l’intenzione dello sceneggiatore-showrunner queer, è offensivo e straight-washing.”

“Parlare di rappresentazione e della sua importanza, e poi contraddire un creatore gay nero una volta che è in grado di diventare uno dei pochi showrunner gay e neri, è semplicemente disonesto”, ha concluso.

X-Men ’97 rivisita l’iconica serie degli anni ’90 ed è ambientata quando gli X-Men, una banda di mutanti che usano i loro misteriosi doni per proteggere un mondo che li odia e li teme, si trovano sfidati come mai prima d’ora, costretti ad affrontare una situazione pericolosa e inaspettata in nuovo futuro.

Tutti gli episodi di X-Men ’97 sono ora in streaming su Disney+.

X-Men ’97 recensioneX-Men ’97, la serie tv

X-Men ’97 si è rivelato un grande successo di critica e di fan: il finale del 15 maggio, “La tolleranza è l’estinzione, parte 3”, ha raccolto 3,5 milioni di visualizzazioni a livello globale nei primi cinque giorni su Disney+, diventando il finale di serie animata più visto dalla prima stagione di What If…?.

I Marvel Studios hanno chiaramente preso atto della popolarità della serie e stanno finalmente procedendo con il tanto atteso reboot degli X-Men in live-action. Recentemente abbiamo saputo che lo scrittore di Hunger Games – La ballata dell’usignolo e del serpente sarà lo sceneggiatore Michael Lesslie.

Per quanto riguarda X-Men ’97, una seconda stagione è attualmente in fase di sviluppo, mentre una terza è in fase di pianificazione, e abbiamo sentito che la Marvel ha tutte le intenzioni di mantenere lo show il più a lungo possibile (non c’è da sorprendersi, viste le statistiche).

Chiara Guida
Chiara Guida
Laureata in Storia e Critica del Cinema alla Sapienza di Roma, è una gionalista e si occupa di critica cinematografica. Co-fondatrice di Cinefilos.it, lavora come direttore della testata da quando è stata fondata, nel 2010. Dal 2017, data di pubblicazione del suo primo libro, è autrice di saggi critici sul cinema, attività che coniuga al lavoro al giornale.

Articoli correlati

- Pubblicità -
 

ALTRE STORIE

Wolfkin film

Wolfkin: tutto quello che c’è da sapere sul film

Il cinema horror ha negli anni regalato innumerevoli iconici personaggi, molti dei quali entrati ormai nell’immaginario collettivo. Tra i più amati di sempre vi...
- Pubblicità -