The Acolyte: Lo showrunner e il protagonista rispondono ai fan che definiscono la serie “la più gay di Star Wars”

La showrunner di The Acolyte Leslye Headland e la protagonista Amandla Stenberg hanno risposto al suggerimento diffuso online secondo cui la serie sarebbe "la più gay di Star Wars", condividendo la loro convinzione che R2-D2 sia lesbica.

-

The Acolyte è ambientato durante l’Era dell’Alta Repubblica e si svolge circa 100 anni prima degli eventi de La minaccia fantasma. L’Ordine Jedi è all’apice della sua potenza e la Galassia è in pace, ben lontana dall’ascesa dell’Impero durante i prequel.

La serie Disney+, purtroppo, ha già ricevuto critiche per la presenza di un cast eterogeneo. Ora, una nuova intervista alla showrunner Leslye Headland e alla protagonista Amandla Stenberg rischia di incensare ulteriormente i suoi detrattori.

The Wrap ha chiesto loro se The Acolyte sia davvero “lo Star Wars più gay di sempre“, e Headland ha risposto: “No, non credo. Tuttavia la gente mi ha detto che è lo Star Wars più gay e io sono sincero…“.

Ti sei offeso?” Ha chiesto Stenberg. “Sono coinvolto“, ha risposto Headland con una risata.

I due hanno poi preso in giro alcuni dei presunti temi gay del franchise di Star Wars, tra cui la convinzione, a lungo sostenuta, che ci fossero sentimenti romantici tra C-3PO e R2-D2.

Mi stai dicendo, con la faccia seria, che C-3PO è etero?”. Headland ha scherzato, facendo eco alle opinioni di molti fan, prima di dichiarare che il fatto che R2-D2 sia lesbica è ormai “canonico“.

Onestamente, tutto questo è stato fatto per divertimento e non è qualcosa da prendere troppo sul serio. Nonostante i social media lo considerino “woke” da parte di chi non l’ha mai visto, i primi due episodi di The Acolyte non presentano alcun personaggio palesemente gay (e, anche se fosse così, non sappiamo perché alcuni potrebbero decidere che sia un problema).

Il cast di Star Wars: The Acolyte: La Seguace?

The Acolyte: La Seguace è scritto e prodotto esecutivamente da Leslye Headland (Russian Doll), che sarà anche showrunner. Insieme alla Stenberg ci sono Lee Jung-jae (Squid Game), Dafne Keen (His Dark Materials), Rebecca Henderson (Inventing Anna), Dean-Charles Chapman (1917), Carrie-Anne Moss (The Matrix), Manny Jacinto (The Good Place), Jodie Turner-Smith (After Yang), Charlie Barnett (Russian Doll) e l’ex stao della trilogia sequel di Star Wars, Joonas Suotama, che interpreta un nuovo personaggio sotto forma di maestro Jedi Wookiee.

Star Wars: The Acolyte - La Seguace
Foto di Courtesy of Disney – © Disney

Tutto quello che sappiamo su Star Wars: The Acolyte: La Seguace

The Acolyte: La Seguace è l’annunciata serie tv parte del franchise di Star Wars creata da Leslye Headland. La serie tv è ambientato alla fine dell’era dell’Alta Repubblica prima degli eventi dei principali film di Star Wars.

The Acolyte: La Seguace è ambientato alla fine dell’era dell’Alta Repubblica in un mondo di “segreti oscuri e poteri emergenti del lato oscuro”, circa 100 anni prima di Star Wars: Episodio I – La minaccia fantasma (1999). Un’ex Padawan si riunisce con il suo Maestro Jedi per indagare su una serie di crimini, ma le forze che affrontano sono più sinistre di quanto avessero mai previsto.

Nel cast della serie tv protagonisti sono Amandla Stenberg come ex padawan, Lee Jung-jae come Maestro Jedi, Manny Giacinto, Dafne Keen come una giovane Jedi, Jodie Turner-Smith, Rebecca Henderson nei panni di Vernestra Rwoh, un cavaliere Jedi prodigio.  Charlie Barnett come un giovane Jedi, Dean-Charles Chapman, Carrie-Anne Moss come una Jedi, Margherita Levieva, Joonas Suotamo nei panni di Kelnacca, un maestro Jedi Wookiee.

Redazione
Redazione
La redazione di Cinefilos.it è formata da un gruppo variegato di appassionati di cinema. Tra studenti, critici, giornalisti e aspiranti scrittori, il nostro gruppo cresce ogni giorno, per offrire ai lettori novità, curiosità e informazione sul mondo della settima arte.

Articoli correlati

- Pubblicità -
 

ALTRE STORIE

- Pubblicità -