21 grammi film

Presentato nel 2003 alla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, il film 21 grammi è l’opera seconda del regista pluripremiato agli Oscar Alejandro Gonzáles Iñárritu. Si tratta inoltre del suo primo lungometraggio in lingua inglese composto da un cast di grandi stelle del cinema statunitense. La pellicola, caratterizzata da una narrazione non lineare, è il secondo film della Trilogia sulla morte, composta dal precedente Amores perros e dal successivo Babel.

Il titolo si riferisce alla teoria del medico Duncan MacDougall, il quale agli inizi del ventesimo secolo tentò di stabilire l’ipotetico peso dell’anima. Dalle sue ricerche, dove misurò la massa persa da un essere umano al momento del trapasso, questi arrivò a stabilire un peso di circa 21 grammi. Benché tali studi siano stati ritenuti non scientifici per mancanza di dettagli sul metodo, tale teoria è oggi entrata a far parte dell’immaginario collettivo, ed è stata lo spunto per il film del regista messicano.

Scritto da Iñárritu insieme al fidato Guillermo Arriaga, il film si è affermato come uno dei maggiori successi di critica dell’anno. Vinse inoltre numerosi premi di prestigio come la Coppa Volpi per la migliore interpretazione a Sean Penn. Ottenne poi cinque nomination ai Bafta Awards e due nomination al premio Oscar per gli attori Naomi Watts e Benicio del Toro. Anche da un punto di vista commerciale il film fu ben recepito. Complessivamente, guadagnò più di 60 milioni di dollari in tutto il mondo, a fronte di un budget di 20 milioni.

21 grammi: la trama del film

La storia del film si compone di continui salti indietro e in avanti nel tempo, e intreccia le drammatiche vite di tre persone completamente differenti tra loro.
Questi sono Jack Jordan (Benicio Del Toro), un ex detenuto che ha abbracciato la fede religiosa in modo cieco e integralista, tentando di riprendersi dalla tossicodipendenza e dall’alcolismo; Paul Rivers (Sean Penn), un professore di matematica con una patologia cardiaca letale in attesa di un trapianto di cuore per riuscire a sopravvivere; e Cristina Peck (Naomi Watts) una ex tossicodipendente che si è ricostruita una vita grazie al marito e le due figlie.

Le loro storie si incrociano in modo tragico e inaspettato quando Jack uccide la famiglia di Cristina in un incidente stradale. Il cuore del marito viene in seguito donato a Paul. Desideroso di scoprire da chi ha avuto il cuore, riuscendo infine a rintracciare Cristiana. Dalla donna, distrutta dal dolore e tornata a far uso di droghe, apprende dell’incidente. Insieme, decideranno di cercare Jack Jordan per ucciderlo e vendicare la famiglia della donna. Compiere tale gesto, tuttavia, si rivelerà più complesso del previsto.

21 grammi cast

21 grammi: il cast del film

Nel film, l’attrice Naomi Watts ricopre la parte di Cristina Peck, oggi considerato uno dei suoi ruoli più importanti. Il regista Iñárritu la contattò per il ruolo andandola a trovare sul set del film The Ring, dove la Watts stava in quel momento recitando. L’attrice era tuttavia preoccupata per quell’incontro, temendo che facendosi trovare con il costume e l’acconciatura di scena non avrebbe avuto un aspetto consono. Il regista messicano, invece, dichiarò che proprio vedendola così conciata si convinse che era l’attrice che cercava. La Watts accettò poi il ruolo senza neanche voler leggere la sceneggiatura, e per la sua interpretazione fu nominata al premio Oscar.

Il due volte premio Oscar Sean Penn ricopre invece il ruolo di Paul Rivers. Penn si era dichiarato particolarmente attratto dalle opere di Iñárritu e accettò ben volentieri di ricoprire la parte di uno dei protagonisti nel film. L’esperienza fu per lui particolarmente entusiasmante, e diede vita all’amicizia che ancora oggi lo lega al regista. In quello stesso anno, l’attore era anche impegnato nelle riprese del film Mystic River, di Clint Eastwood, e nel corso della stagione dei premi ottenne numerose nomination grazie ad entrambi i film. Nell’edizione del 2004 dei premi Oscar, in cui i suoi due colleghi vennero nominati per 21 grammi, Penn ha invece ottenuto la nomination per Mystic River, vincendo poi il premio.

Per il ruolo dell’ex galeotto Jack, il regista indicò da subito Benicio Del Toro come sua prima ed unica scelta. Per l’autore di Birdman, l’attore messicano era l’interprete migliore per un ruolo tanto emotivamente intenso. Del Toro, che era reduce dall’Oscar vinto nel 2001 con Traffic, del regista Steven Soderbergh, si dichiarò entusiasta della parte, iniziando da subito a costruire una personale idea del personaggio e della sua psicologia. Il suo intenso lavoro lo portò infine a dar vita ad uno dei ruoli più apprezzati della sua carriera, che gli permise di ottenere una nuova nomination all’Oscar come attore non protagonista.

21 grammi: il trailer e dove vedere il film in streaming

Per gli appassionati del film, o per chi desidera vederlo per la prima volta, sarà possibile fruirne grazie alla sua presenza nel catalogo di alcune delle principali piattaforme streaming oggi disponibili. 21 grammi è infatti presente su Rakuten TV, Google Play, Apple iTunes e Amazon Prime Video. In base alla piattaforma scelta, sarà possibile noleggiare il singolo film o sottoscrivere un abbonamento generale al catalogo. In questo modo sarà poi possibile fruire del titolo in tutta comodità e al meglio della qualità video.

Fonte: IMDb