Dredd - La legge sono io film

Gli ultimi anni di cinema ci hanno dimostrato quanto i personaggi dei fumetti e le loro storie possano essere fonte di grande fascino anche sul grande schermo. Al di là dei supereroi della Marvel o della DC, sono numerosi i casi di adattamenti di questo tipo, risalenti anche a ben prima che i cosiddetti cinecomic diventassero una solida realtà. Un brillante esempio, criticato alla sua uscita ma divenuto con il tempo un cult, è il film Dredd – La legge sono io (qui la recensione). Uscito al cinema nel 1995 per la regia di Danny Cannon, questo si è affermato come un avvincente thriller di fantascienza.

Ambientato in un futuro distopico, il film ha per protagonista il Giudice Dredd, personaggio dei fumetti ideato nel 1977 da John Wagner e Carlos Ezquerra. Questo nacque come satira della società contemporanea e come denuncia al continuo aumento di potere dei corpi di Polizia nello stato moderno democratico. Attraverso la distopia e la fantascienza, dunque, si raccontavano risvolti preoccupanti della società, elementi poi riprodotti fedelmente anche nel film. Importante fu però anche l’aspetto estetico, per cui venne chiamato il noto stilista Gianni Versace a contribuire al look dell’abito del protagonista.

Come anticipato, Dredd – La legge sono io si rivelò però un insuccesso al box office, e venne da alcuni definito come il peggior film nella carriera di Sylvester Stallone, qui protagonista. Negli anni ha però raggiunto lo status di cult, dimostrando ancor più attuale oggi su determinati argomenti rispetto al periodo della sua uscita. Prima di intraprendere una visione del film, però, sarà certamente utile approfondire alcune delle principali curiosità relative a questo. Proseguendo qui nella lettura sarà infatti possibile ritrovare ulteriori dettagli relativi alla trama e al cast di attori. Infine, si elencheranno anche le principali piattaforme streaming contenenti il film nel proprio catalogo.

Dredd – La legge sono io: la trama del film

Ambientato nel 2080, in un’epoca dove il clima e l’ambiente sono profondamente stati danneggiati a causa di diverse guerre nucleari, il mondo è ora un luogo lugubre e deserto, rinominato “Terra Maledetta”. La maggior parte dei pochi abitanti sopravvissuti si ammassa in alcune gigantesche megalopoli, dove vengono instaurate delle società violente e corrotte. Una di queste è Megacity, sorta dove un tempo sorgeva l’antica città di New York. La legge degli uomini, ormai non più efficace nel debellare il crimine, viene quindi sostituita da una nuova e violenta organizzazione di controllo e d’ordine.

Questa è rappresentata dai “Giudici”, i quali oltre a catturare coloro che si sono macchiati di crimini, possono giudicarli, condannarli ed eseguire le condanne stesse. Tra i più validi Giudici vi è Joseph Dredd, il quale però si vede incastrato in un omicidio che non ha commesso. Rischiando di essere a sua volta giudicato e condannato alla pena capitale, l’uomo dovrà intraprendere una caccia al vero colpevole, dimostrando la propria innocenza prima che sia troppo tardi. Mentre il Giudice Fargo tenta di aiutare Dredd, quest’ultimo arriva a scoprire la presenza di membri della Corte Suprema nel complotto contro di lui. Qualcosa di più grande e minaccioso si agita però nell’ombra.

Dredd - La legge sono io cast

Dredd – La legge sono io: il cast del film

Per interpretare il ruolo del Giudice Dredd, erano stati considerati gli attori Arnold Schwarzenegger e Sylvester Stallone. Ad avere la meglio fu però quest’ultimo, che pur non avendo mai sentito parlare del personaggi prima, si disse particolarmente interessato al ruolo ed alle sue implicazioni politiche. L’attore non era però del tutto soddisfatto della sceneggiatura e diede vita ad accesi scontri con il regista affinché parti di questa venissero riscritte. I due avevano infatti una visione diversa del progetto. Stallone desiderava dar vita ad una commedia d’azione, mentre Cannon aspirava ad un’atmosfera più cupa e violenta. Alla fine, anche il finale venne modificato per compiacere l’attore.

Tra gli antagonisti del film si ritrova invece l’attore Armand Assante, nei panni dello spietato Giudice Rico, mentre Jurgen Prochnow è Griffin, capo della Corte Suprema. L’attore Rob Schneider interpreta l’informatico Herman Fergy Ferguson. Il ruolo era inizialmente stato offerto al premio Oscar Joe Pesci, ma questi rifiutò, portando così alla scelta di Schneider. L’attrice Diane Lane è presente nei panni del Giudice Hershey, eseguendo da sé molti dei propri stunt, mentre Joanna Miles è il Giudice Evelyn McGruder. Di particolare importanza è la presenza dell’attore svedese Max von Sydow, nei panni del Giudice Fargo. Nel film è poi presente anche l’attore Ewen Bremner, noto per essere stato Spud in Trainspotting, qui nei panni di Junior Angel.

Dredd – La legge sono io: il trailer e dove vedere il film in streaming e in TV

È possibile fruire del film grazie alla sua presenza su alcune delle più popolari piattaforme streaming presenti oggi in rete. Dredd – La legge sono io è infatti disponibile nel catalogo di Infinity e Amazon Prime Video. Per vederlo, basterà noleggiare il singolo film, avendo così modo di guardarlo in totale comodità e al meglio della qualità video. È bene notare che in caso di noleggio si avrà soltanto un dato limite temporale entro cui guardare il titolo. Il film è inoltre presente nel palinsesto televisivo di venerdì 18 giugno alle ore 21:00 sul canale Iris.

Fonte: IMDb