Ex Machina

Ex Machina è stat il film debutto alla regia di Alex Garland, che lo ha reso famoso al pubblico di tutto il mondo, così come i suoi principali protagonisti, semisconosciuti al tempo.

Originale e ad abile a trattare una tematica poco esplorata sotto certi aspetti, il film cerca di far riflettere lo spettatore sulle questioni dell’etica e della coscienza, che può essere più artificiale che umana.

Ecco, allora dieci cose che non sapevate di Ex Machina.

Deus Ex Machina

Ex Machina

Il film di Alex Garland, Ex Machina, deriva letteralmente dall’espressione deus ex machina. Al di là del fatto che l’espressione viene citata nel film, nella scena in cui viene inquadrato il pc di Nathan e si nota che sul desktop vi è una cartella che possiede questa denominazione, questo termine ha a che vedere con il film, poiché si riferisce a colui che riesce a fornire la soluzione provvidenziale insperata che si riferisce ad un caso apparentemente senza soluzione.

L’espressione deus ex machina significa il dio dalla macchina, una soluzione scenica e narrativa inaugurato dal teatro tragico greco. Gli attori che interpretavano il dio salvifico, e che venivano imbragati a dovere, al termine delle tragedia venivano calati dall’altro con un sistema di carrucole. Questa “intrusione” nella scena aveva lo scopo di creare meraviglia nel pubblico.

Ex-Machina

Ex Machina, o Ex-Machina, è un film diretto e sceneggiato da Alex Garland, al debutto alla regia. Il film, che ha visto la partecipazione di Alicia Vikander, Domhnall Gleeson e Oscar Isaac, è uscito in Italia nel luglio del 2015, proiettato in anteprima (cioè circa tre mesi prima dell’uscita nelle sale) al Bari International Film Festival.

Vincitore di un Oscar per i Migliori Effetti Speciali a Andrew Whitehurst, Paul Norris, Mark Ardington e Sara Bennett, nonché forte di una candidatura agli Academy Award per la Miglior Sceneggiatura Originale ad Alex Garland e una candidatura ai Golden Globe per Alicia Vikander come Miglior Attrice non Protagonista, cerca di raccontare l’inquietudine che viene suscitata nelle persone dall’intelligenza artificiale. Specie, quando la capacità di ragionamento e di coscienza si assottigliano sempre più.

In Ex Machina, girato con un budget di circa 15 milioni di dollari, con riprese iniziate nel luglio del 2013 e conclusesi nel settembre dello stesso anno, i protagonisti sono tre e tutto ruota attorno ai loro legami: eppure, nonostante il contesto moderno e i temi futuristi (ma non troppo), i nomi dei protagonisti hanno tutti riferimenti biblici. Ava deriva da Eva, la prima donna creata da Dio, Nathan deriva da Natan, profeta e consigliere del re Davide, mentre Caleb fu uno degli uomini inviati da Mosè per esplorare quella che diventerà la Terra Promessa.

Ex Machina: streaming ita

Ex Machina è un piccolo capolavoro e vale la pena di recuperarlo appena possibile, senza contare che è il film che ha contribuito a far conoscere maggiormente su scala mondiale i tre attori protagonisti, ovvero Alicia Vikander, Domhnall Gleeson e Oscar Isaac. Insomma, per chi desidera vedere questo film, oppure abbia voglia di rivederlo ancora dopo averlo visto al cinema (o altre diverse volte), è possibile farlo grazie alla piattaforme streaming digitali (che dispongono del film in originale o in streaming ita) di Rakuten Tv, Chili, iTunes e Tim Vision.

Ex Machina: Trailer

Il primo trailer di Ex Machina venne diffuso il 30 ottobre del 2014 grazie alla Universal Pictures, atto a dare una prima occhiata al film che sarebbe poi uscito il 30 luglio dell’anno successivo. Nel trailer è possibile vedere come tutti siano sorpresi dal fatto che qualcuno abbia avuto l’opportunità di incontrare il CEO nel luogo sperduto in cui dimora, e di come la realizzazione di Ava, robot dotato di intelligenza artificiale, nasconda dei segreti.

Ex Machina: film

Ex Machina

Ex Machina è un film prettamente concettuale e forse non ci si aspettava che il debutto alla regia di Alex Garland potesse avere il gran successo che ha ottenuto, con due nomination agli Oscar (di cui uno vinto per i Migliori Effetti Speciali) e una ai Golden Globe per Alicia Vikander.

Il regista inglese, infatti ha lavorato per molto tempo come fumettista, romanziere e sceneggiatore: nel 1996 ha scritto il suo primo romanzo, L’ultima spiaggia, dal quale poi è stato tratto nel 2000 il film The Beach diretto da Danny Boyle con Leonardo DiCaprio. Inoltre, Garland ha scritto anche le sceneggiature di 28 giorni dopo (2001), Sunshine (2007), Non lasciarmi (2010) e Dredd (2012), oltre che scrivere quella per Ex Machina e per il suo film successivo, Annientamento, del 2018.

In Ex Machina viene raccontata la storia di Caleb (Domhnall Gleeson), un programmatore di 24 anni che lavora per una delle più grandi società informatiche del mondo. Egli vince una prestigiosa competizione, aggiudicandosi il primo premio: trascorrere una settimana in un rifugio in montagna che appartiene a Nathan (Oscar Isaac), CEO della società. Nel momento in cui si trova in questo luogo isolato, e conosce quello che a tutti gli effetti è il suo capo, si rende conto che non dovrà altro che partecipare ad un esperimento misterioso quanto affascinante: interagire con la prima, vera e propria, intelligenza artificiale del pianeta, presentata nel corpo bionico di una ragazza stupenda, che possiede una propria coscienza.

Ava è il prototipo promettente che Nathan non vede l’ora di sottoporre al test di Turing (un criterio per capire che la macchina artificiale sia in grado o meno di pensare e se lo faccia in maniera autonoma). Caleb è affascinato da tutto quanto, ma ben presto si renderà conto che tutto non è così come appare e allo stesso modo, il pubblico si chiederà cosa c’è sotto questa storia e quale sia, in realtà, il vero protagonista: Ava, Caleb o magari Nathan?

Fonti: IMDb, focus