Il padrino - Parte III cast

Quella di Il padrino è una delle trilogie cinematografiche più conosciute e amate di sempre, vero e proprio simbolo di un genere. Con tre film, questa affronta un arco temporale di circa 96 anni, raccontando ascesa e declino della famiglia Corleone, tra le più potenti in assoluto nella malavita di New York. Con Il padrino e Il padrino – Parte II, Francis Ford Coppola ha dato vita a due autentici capolavori della storia del cinema, ancora oggi considerati tra i migliori film mai realizzati. Nel 1990, infine, egli ha portato sul grande schermo il capitolo conclusivo della trilogia, Il padrino – Parte III.

 
 

Questo nuovo lungometraggio è in particolare dedicato all’anzianità di Michael Corleone e alla sua ricerca di un degno erede per la guida del suo impero criminale. Originariamente, Coppola non era interessato a dirigere questo terzo titolo, considerando conclusa la storia della famiglia mafiosa già con il secondo capitolo. Alcuni insuccessi cinematografici e diversi debiti lo spinsero però a cambiare idea, firmando la sceneggiatura insieme a Mario Puzo, l’autore del romanzo da cui era nato tutto. Accolto in modo positivo, ma non tanto quanto i precedenti due, Il padrino – Parte III ottenne poi ben sette nomination all’Oscar, tra cui quella al miglior film.

Ancora oggi è un film controverso, tanto per i suoi riferimenti a determinati intrighi politici e religiosi italiani, quanto per le sue diverse versioni esistenti, tra cui una nuova di recente pubblicazione. In generale, però, si tratta di un capitolo irrinunciabile di una delle più importanti trilogie della storia del cinema. Prima di intraprendere una visione del film, però, sarà certamente utile approfondire alcune delle principali curiosità relative a questo. Proseguendo qui nella lettura sarà infatti possibile ritrovare ulteriori dettagli relativi alla trama e al cast di attori. Infine, si elencheranno anche le principali piattaforme streaming contenenti il film nel proprio catalogo.

Il padrino – Parte III: la trama del film

Il racconto si svolge ora nella New York di fine anni Settanta. Michael Corleone è ormai anziano e malato di diabete, ma sempre ricchissimo e rispettabile. Prima di morire, egli si è inoltre deciso ad allontanare la famiglia dalla mafia in favore di affari onesti. Con la Fondazione Vito Andolini Corleone, di cui la cui figlia Mary è presidente onorario, si impegna nel rinnovamento della cultura e della società siciliane, e grazie a questo riceve un’onorificenza dal Vaticano. Coglie l’occasione per rendere leciti i suoi affari e con la collaborazione del figlio illegittimo di Sonny, Vincent Mancini, prende parte agli affari della Banca Vaticana. Michael, però, capisce ben presto che le forze coinvolte sono potenti e pericolose e che l’impresa è molto più ardua del previsto.

L’Arcivescovo Gilday, infatti, vuole usare i fondi investiti da Corleone per evitare la bancarotta causata da un gruppo di deputati italiani, a capo dei quali c’è Licio Lucchesi, un politico molto potente e senza scrupoli che controlla le principali famiglie mafiose in Italia. Michael riesce a scampare ad un agguato in cui rimangono uccisi altri boss mafiosi e comprende che tutti gli sforzi compiuti per uscire dal mondo criminale sono inutili, poiché il suo passato lo perseguita e nessuno sembra intenzionato a dimenticare. Esausto, deciderà di nominare  Vincent come suo erede, il quale inizierà una violenta rappresaglia su tutti quelli che hanno tradito o rappresentano una minaccia per i Corleone.

Il padrino - Parte III film

Il padrino – Parte III: il cast del film

Per interpretare l’anziano Michael Corleone, è stato richiamato lo stesso interprete del personaggio nei primi due film, ovvero il premio Oscar Al Pacino. L’attore, tuttavia, chiese un compenso di 7 milioni di dollari, mentre Coppola era disposto ad offrirne solo 5. A causa del protrarsi dei contrasti a riguardo, Coppola minacciò Pacino di riscrivere il film a partire dalla morte di Michael e a quel punto l’attore accettò la paga offertagli. Pacino, in seguito, affermerà poi di non aver mai condiviso quanto raccontato di Michael in questo film, sostenendo che egli non avrebbe mai provato rimorsi per le proprie azioni criminali. Si è inoltre trattato dell’unico dei tre film per cui Pacino non ha ricevuto una nomination all’Oscar.

Accanto a lui tornano poi gli attori Diane Keaton nei panni di Kay Adams, Talia Shire in quelli di Conie Corleone e Richard Bright in quelli di Al Neri. Questi sono gli unici tre interpreti qui presenti ad essere comparsi anche nei precedenti film. Andy Garcia fa invece il suo ingresso nel ruolo di Vincent Mancini, anche se all’inizio venne considerato “troppo cubano” per poter essere credibile in questo ruolo. La regista Sofia Coppola, figlia di Francis Ford, è qui presente come attrice nel ruolo di Mary Corleone, sostituendo Winona Ryder che aveva rinunciato all’ultimo. Don Altobello ha il volto di Eli Wallach, pur se inizialmente la parte era stata offerta a Frank Sinatra, il quale rinunciò per il compenso troppo basso.

Il padrino – Parte III: la nuova edizione, la colonna sonora, il trailer e dove vedere il film in streaming e in TV

Nel 2020, in occasione del 30º anniversario dell’uscita nelle sale del film, il regista Coppola ha annunciato una nuova versione del film intitolata Il Padrino Coda: La morte di Michael Corleone, nuova edizione modificata e restaurata del film. La nuova versione include un inizio e una. conclusione diversi, oltre che inquadrature diverse e una nuova partitura musicale. Questa versione, della durata di 157 minuti, è stata definita da Coppola come “una conclusione più appropriata per Il Padrino e Il Padrino: Parte II“. Per quanto riguarda la colonna sonora di questo film, invece, il compositore fu sempre Carmine Coppola, senza però la presenza di Nino Rota, deceduto anni prima.

È possibile fruire di Il padrino – Parte III grazie alla sua presenza su alcune delle più popolari piattaforme streaming presenti oggi in rete. Questo è infatti disponibile nei cataloghi di Rakuten TV, Chili Cinema, Google Play, Apple iTunes, Amazon Prime Video e Tim Vision. Per vederlo, una volta scelta la piattaforma di riferimento, basterà noleggiare il singolo film o sottoscrivere un abbonamento generale. Si avrà così modo di guardarlo in totale comodità e al meglio della qualità video. Il film è inoltre presente nel palinsesto televisivo di lunedì 25 ottobre alle ore 21:00 sul canale Iris.

Fonte: IMDb