Inside Out 2 ha una scena post – credits?

-

Inside Out 2 si conclude con un finale emozionante, e l’ultimo sequel della Pixar include anche una scena di chiusura dei titoli di coda. Sì, le difficoltà di Riley (Kensington Tallman) nell’essere un’adolescente si concludono con una scena alla fine dei titoli di coda, che ripaga una divertente gag introdotta all’inizio del film. Sebbene le scene di coda in senso tradizionale non siano la norma per lo studio di animazione, la Pixar ha la capacità di includere alcune divertenti chicche nei titoli di coda, come i blooper reel di A Bug’s Life, Monsters Inc. e Toy Story 2 (che la Pixar dovrebbe riportare in auge un giorno).

L’ultimo film Pixar a presentare una scena di coda è stato lo spin-off di Toy Story, Lightyear, che ha fatto presagire un sequel con il possibile ritorno del cattivo principale del film, Zurg (James Brolin). Un seguito di Lightyear sembra piuttosto improbabile, dato che il film ha avuto un rendimento molto basso al botteghino mondiale. La scena dei titoli di coda di Inside Out 2 è un’anticipazione diretta del prossimo capitolo della storia di Riley e delle sue emozioni? Non proprio, ma è comunque una scena molto divertente che ricorda uno dei momenti più divertenti e memorabili del film.

Riley sviluppa nuove emozioni in Inside Out 2

inside-out-2-panel

Inside Out 2 si svolge diversi anni dopo gli eventi del primo Inside Out, con Riley che cresce e diventa un’adolescente responsabile con l’aiuto delle sue cinque emozioni principali: gioia (Amy Poehler), tristezza (Phyllis Smith), rabbia (Lewis Black), paura (Tony Hale) e disgusto (Liza Lapira). Insieme, le emozioni hanno creato un’armonia equilibrata all’interno di Riley per aiutarla ad affrontare le sfide della vita quotidiana. Tuttavia, nessuna delle emozioni è pronta per una delle più grandi sfide che ogni essere umano affronta nel corso della sua vita: la pubertà.

Senza alcun tipo di preavviso, un gruppo di nuove emozioni si manifesta in Riley. Tra queste, l’energica Ansia (Maya Hawke), la gelosa Invidia (Ayo Edebiri), l’ambivalente Ennui (Adèle Exarchopoulos) e il timido Imbarazzo (Paul Walter Hauser). Sebbene tutte abbiano le migliori intenzioni per Riley, l’ansia prende il sopravvento dopo aver deciso che Joy e le sue amiche non sono ciò di cui Riley ha bisogno in questo momento. Questo dà il via a un’altra avventura nella mente di Riley, mentre Joy e le emozioni bandite cercano di tornare al loro centro di controllo per salvare Riley.

Inside Out 2 avrà un sequel?

Inside Out 2

Come già detto, la scena dei titoli di coda di Inside Out 2 non prevede esplicitamente un sequel. Tuttavia, sembra che il potenziale per un altro film ambientato nel mondo di Inside Out sia una possibilità molto concreta. La Pixar sta già esplorando modi per espandere l’universo di Inside Out: secondo quanto riferito, infatti, sta lavorando a una serie spin-off di Disney+ che sarà incentrata sullo studio cinematografico che realizza i sogni di Riley. Il potenziale per un numero ancora maggiore di storie legate al franchise di Inside Out è amplificato dalle ottime proiezioni al botteghino del film, con Inside Out 2 che dovrebbe guadagnare 135 milioni di dollari nel suo weekend di apertura.

Anche il regista di Inside Out 2, Kelsey Mann, sembra molto intenzionato a tornare al franchise per un terzo capitolo. Una recente intervista rilasciata a ComicBook sembra indicare che un Inside Out 3 è una possibilità molto concreta, dato che le direzioni che la storia di Riley può prendere da qui sono davvero tante:

Amo questo mondo. È un mondo fantastico in cui giocare e le idee nascono proprio giocando in questo mondo, sia per le location che per i personaggi. Ci sono così tante idee, non solo nel primo film, ma soprattutto in questo, che penso: ‘Questa è un’idea davvero divertente e intelligente. Non so come si inserisca in questa particolare storia, ma a un certo punto dovrebbe essere utilizzata‘”.

Inside Out 2

Un potenziale seguito a un franchise di successo come Inside Out sarebbe coerente con i piani della Pixar di realizzare un nuovo sequel ogni due anni. Il nuovo piano ha suscitato un po’ di polemiche tra i fan dell’animazione, poiché alcuni temono che la priorità data dalla Pixar ai sequel possa far perdere alla società il suo marchio unico di originalità che l’ha resa così speciale.

Sebbene questo non significhi che la Pixar stia abbandonando del tutto le idee originali, il presidente della Pixar Jim Morris sembra pensare che i sequel siano necessari in futuro, visto che l’ultimo film originale della società, Elemental, ha faticato al botteghino:

Siamo stati tutti colpiti nel profondo, ed è stata dura per il morale. Pensavo che fosse un buon film con un’impronta Pixar, quindi quando non ha funzionato è stato come dire: ‘Wow’. Ho pensato: “La gente non vuole più vedere il tipo di film che facciamo noi? È finita?

Sebbene la nuova enfasi sui sequel sia motivo di preoccupazione (a meno che non siano di alta qualità e fantasia come Inside Out 2), i fan possono dormire sonni più tranquilli sapendo che la Pixar non ha in programma di realizzare alcun remake live-action del suo vasto repertorio di film amati. Questo è stato recentemente confermato dal COO della Pixar e regista originale di Inside Out, Pete Docter:

No, e questo potrebbe darmi fastidio se lo dico, ma in un certo senso mi dà fastidio. Mi piace fare film che siano originali e unici per se stessi. Fare un remake, personalmente, non è molto interessante per me“.

Indipendentemente dal fatto che si arrivi o meno a un Inside Out 3, Inside Out 2 sarà nelle sale venerdì 14 giugno 2024.

Redazione
Redazione
La redazione di Cinefilos.it è formata da un gruppo variegato di appassionati di cinema. Tra studenti, critici, giornalisti e aspiranti scrittori, il nostro gruppo cresce ogni giorno, per offrire ai lettori novità, curiosità e informazione sul mondo della settima arte.

Articoli correlati

- Pubblicità -
 

ALTRE STORIE

Insospettabile follia: dal cast al finale, tutte le curiosità sul film

Quello del revenge movie è da sempre un filone di film particolarmente popolari e acclamati, dove il protagonista di turno intraprende una spedizione punitiva nei confronti...
- Pubblicità -