Pokémon Detective Pikachu film

Quello dei Pokémon è uno dei franchise più celebri e redditizi di sempre, noto in particolare per i tantissimi videogiochi che lo caratterizzano e arricchiscono. Nel corso degli anni sono poi state numerose le incursioni dei piccoli mostri tascabili tanto in televisione quanto nel cinema. Tutte le opere audiovisive a loro dedicate, però, sono sempre state caratterizzate per la tecnica dell’animazione. Nel 2019, invece, è arrivato il primo film in live-action dedicato a questi personaggi e al loro mondo. Si tratta di Pokémon: Detective Pikachu (qui la recensione), diretto da Rob Letterman e co-prodotto dagli Stati Uniti con il Giappone.

Oltre a basarsi sul franchise in generale, il film è tratto dall’omonimo videogioco della Nintendo uscito per la prima volta nel 2016. Questo si configurò come uno spin-off della serie, dove il giocatore si trova a lavorare con un Pikachu parlante per risolvere vari misteri. Poiché si trattava di un videogioco particolarmente incentrato sulla narrativa, questo si presentò da subito come il titolo ideale da adattare per il grande schermo. Nel realizzarlo, si è poi deciso di avvalersi di una tecnica mista, che ha consentito la realizzazione animata dei vari pokémon presenti, potendoli così raffigurare nel modo più fedele a come sono conosciuti dai fan.

Con un incasso globale di 433 milioni di dollari a fronte di un budget di 150, Pokémon: Detective Pikachu ha così confermato il grande interesse verso questo universo narrativo, qui trattato in modo originale, divertente e particolarmente appassionante per spettatori di ogni età. Prima di intraprendere una visione del film, però, sarà certamente utile approfondire alcune delle principali curiosità relative a questo. Proseguendo qui nella lettura sarà infatti possibile ritrovare ulteriori dettagli relativi alla trama, al cast di attori e al suo sequel. Infine, si elencheranno anche le principali piattaforme streaming contenenti il film nel proprio catalogo.

Pokémon: Detective Pikachu, la trama del film

La storia inizia quando il geniale detective privato Harry Goodman scompare misteriosamente, costringendo il figlio di 21 anni Tim a scoprire cosa sia successo. Il giovane, che aveva da sempre desiderato diventare un allenatore di Pokémon si trova dunque ora alle prese con qualcosa di molto più grande e pericoloso del previsto. Ad aiutarlo nelle indagini, vi è però proprio un Pokémon ed ex compagno di Harry, il Detective Pikachu: un adorabile, esilarante e saggio super-investigatore che sorprende tutti, persino sé stesso. Dato che Tim è l’unico essere umano in grado di parlare con Pikachu, i due decidono di unire le loro forze in un’avventura elettrizzante per svelare l’intricato mistero.

I due si trovano così ad inseguire gli indizi lungo le strade illuminate al neon di Ryme City, una moderna e disordinata metropoli dove umani e Pokémon vivono fianco a fianco in un iperrealistico mondo live-action. Pikachu, tuttavia, non ha memoria di cosa sia accaduto al padre di Tim e dovrà dunque indagare attivamente con lui per scoprire cosa si nasconde dietro quella morte misteriosa. Nel corso delle loro indagini incontreranno una serie di Pokémon, alcuni pacifici altri meno, scoprendo una trama sconvolgente che potrebbe distruggere la loro coesistenza pacifica con gli umani e minacciare l’universo stesso dei Pokémon.

Pokémon Detective Pikachu cast

Pokémon: Detective Pikachu, il cast del film

Ad interpretare il giovane umano Tim Goodman vi è l’attore Justice Smith, già apparso nei film Città di carta e Jurassic World – Il regno distrutto. Egli è stato il primo nome confermato del cast ed è anche l’attore che più di ogni altro nel film interagisce con i Pokémon. Essendo questi realizzati in CGI, egli si trovava dunque spesso a recitare da solo. Per questo ha raccontato che le sue scene preferite sono quelle dove ha modo di confrontarsi con altri esseri umani. Smith, inoltre, è cresciuto con il franchise dei Pokémon ed ha affermato che il suo personaggio preferito è Totodile. Nei panni di suo padre Harry compare brevemente l’attore Ryan Reynolds, celebre per il personaggio di Deadpool.

Pur comparendo solo per poco in carne ed ossa, Reynolds è in realtà presente nel film sotto altre sembianze. È infatti lui a dare la voce al celebre Pikachu, avendo accettato la parte così da poter partecipare ad un film che anche i suoi figli piccoli avrebbero potuto vedere. A dare voce italiana a Pikachu è invece Francesco Venditti, voce ufficiale di Reynolds. Nel film è poi presente Kathryn Newton nel ruolo di Lucy Stevens, giovane reporter che aiuterà Tim. Ken Watanabe, attore giapponese noto per i film L’ultimo samurai e Godzilla, interpreta invece il detective Hideo Yoshida. Bill Nighy è Howard Clifford, titolare della multinazionale Clifford Enterprises, mentre Suki Waterhouse è Mrs. Norman, guardia del corpo di Howard.

Pokémon: Detective Pikachu, il sequel, il trailer e dove vedere il film in streaming e in TV

Nel gennaio 2019, quattro mesi prima dell’uscita del film, la Legendary Pictures ha annunciato che un sequel è in fase di sviluppo con Oren Uziel (sceneggiatore di The Cloverfield Paradox e Mortal Kombat) impegnato a dar vita ad una nuova storia. Nonostante nel maggio dello stesso anno sia stato annunciato un sequel anche del videogioco omonimo, il film dovrebbe prendere un percorso autonomo rispetto a questo, di cui non si sa ancora nulla. Dato il grande successo di questo primo lungometraggio, è estremamente probabile il ritorno di molti dei membri del cast, tra cui Reynolds come voce di Pikachu.

È possibile fruire del film grazie alla sua presenza su alcune delle più popolari piattaforme streaming presenti oggi in rete. Pokémon: Detective Pikachu è infatti disponibile nei cataloghi di Rakuten TV, Chili, Google Play, Apple iTunes e Tim Vision. Per vederlo, una volta scelta la piattaforma di riferimento, basterà noleggiare il singolo film o sottoscrivere un abbonamento generale. Si avrà così modo di guardarlo in totale comodità e al meglio della qualità video. È bene notare che in caso di noleggio si avrà soltanto un dato limite temporale entro cui guardare il titolo. Il film è inoltre presente nel palinsesto televisivo di lunedì 16 agosto alle ore 21:15 sul canale Premium Cinema.

Fonte: IMDb