Prossima fermata l'inferno film

La figura dell’assassino è stata esplorata in innumerevoli modi al cinema, rielaborando continuamente il modus operandi, le motivazioni e le vicende che si costruiscono intorno a tale figura. Alcuni dei titoli più celebri di sempre appartengono al genere thriller ed horror ed hanno contribuito a fortificare tale immaginario. Probabilmente poco noto, ma altrettanto interessante è Prossima fermata: l’inferno, il cui titolo originale è The Midnight Meat Train. Questo è stato diretto nel 2008 dal regista giapponese Ryūhei Kitamura, qui al suo primo film statunitense in lingua inglese. Se le dinamiche del film sono le canoniche, del tutto inaspettati sono invece una serie di colpi di scena.

Scritto da Jeff Buhler, il film è l’adattamento del racconto Macelleria mobile di mezzanotte, contenuto nella raccolta Infernalia, primo dei sei volumi della serie Book of Blood scritti da Clive Barker. Questi è da sempre considerato uno dei maestri del brivido in letteratura, conosciuto anche per aver prodotto film horror come Hellraiser e Candyman – Terrore dietro lo specchio. Prossima fermata: l’inferno, dunque, pur appartenendo al genere thriller sfocia con grande facilità nell’orrore puro, tra sangue e violenza inaudite. A questo proposito non sorprende dunque che tra i produttori del film figuri anche il regista Quentin Tarantino, anch’egli noto per la sua passione per la violenza cinematografica.

In Italia Prossima fermata: l’inferno è stato distribuito direttamente in DVD, cosa che lo ha dunque reso un film poco noto. Ma per gli amanti del genere si tratta di un titolo imprescindibile, contenente tutte le caratteristiche che possono oggi renderlo un vero e proprio cult. Prima di intraprendere una visione del film, però, sarà certamente utile approfondire alcune delle principali curiosità relative a questo. Proseguendo qui nella lettura sarà infatti possibile ritrovare ulteriori dettagli relativi alla trama e al cast di attori. Infine, si elencheranno anche le principali piattaforme streaming contenenti il film nel proprio catalogo.

Prossima fermata: l’inferno, la trama del film

Protagonista del film è Leon Kauffman, un fotografo che ama scattare foto in giro per la sua città, soprattutto di notte, al fine di catturarne l’anima più autentica. Dopo una carriera trascorsa abbastanza in sordina, grazie all’intercessione della sua compagna Maya e dell’amico in comune dei due Jurgis, Leon riesce ad ottenere un colloquio con la proprietaria di un’importante galleria d’arte, a sua volta amica di Jurgis. La donna riconosce in lui del talento, tuttavia lo sprona ad osare di più e fare scatti più coraggiosi se vuole un posto nella sua galleria. Si tratta dell’occasione che Leon attendeva da tempo e che non intende assolutamente lasciarsi sfuggire.

Egli decide dunque di andare subito alla ricerca di qualcosa di particolarmente forte da fotografare. Per strada si imbatte in tre ragazzi impegnati nel tentativo di violentare un’attraente ragazza asiatica. Dopo aver scattato delle fotografie, Leon riesce ad intervenire e a salvare la giovane. Il giorno dopo, tuttavia, vede quella stessa donna sui telegiornali, dove viene data per scomparsa. Inizia così per lui un’ossessione che lo porterà a ricercare cosa le sia accaduto, arrivando a scoprire che l’ultimo luogo dove questa è stata vista è la metropolitana. Qui, però, Leon si imbatterà in qualcosa di molto più spaventoso di quanto avrebbe potuto immaginare.

Prossima fermata l'inferno cast

Prossima fermata: l’inferno, il cast del film

Ad interpretare il protagonista Leon Kauffmann vi è l’attore Bradley Cooper. Al momento di prendere parte a questo film, egli aveva già all’attivo diversi successi commerciali, ma la grande svolta data da Una notte da leoni doveva per lui ancora arrivare. Cooper, inoltre, fino a quel momento aveva recitato quasi solo in commedie, con l’unica eccezione dell’horror My Little Eye del 2002. Prossima fermata: l’inferno ha però rappresentato la sua prima volta da protagonista in tale genere, e ad oggi rimane l’ultimo film dell’orrore a cui ha partecipato. Accanto a lui, nei panni della compagna Maya vi è invece l’attrice Leslie Bibb, meglio nota per film come Iron Man, Giustizia privata o La babysitter – Killer Queen.

L’amico Jurgis è invece interpretato da Rober Bart, noto in particolare per la serie Desperate Housewives. Brooke Shields, celebre per la serie Susan, è presente nei panni di Susan Hoff, la proprietaria della galleria per cui Leon spera di esporre. L’ex calciatore e attore Vinnie Jones ricopre il ruolo di Mahogany, il serial killer della metropolitana. Per lui si è trattato di dar vita ad un personaggio muto sino alla fine del film, dove lo si sente pronunciare una sola parola. Per lui si è trattato della seconda volta in cui interpreta un personaggio senza battute. La prima era stata per il film Fuori in 60 secondi. Tony Curran, noto per il ruolo dell’anziano vampiro Marcus Corvinus in Underworld: Evolution, interpreta infine il ruolo dell’autista della metropolitana.

Prossima fermata: l’inferno, il trailer e dove vedere il film in streaming e in TV

È possibile fruire del film grazie alla sua presenza su alcune delle più popolari piattaforme streaming presenti oggi in rete. La città verrà distrutta all’alba è infatti disponibile nel catalogo di Chili Cinema e Microsoft Store. Per vederlo, basterà sottoscrivere un abbonamento generale alla piattaforma in questione o noleggiare il singolo film. Si avrà così modo di guardarlo in totale comodità e al meglio della qualità video. È bene notare che in caso di noleggio si avrà a disposizione soltanto un dato periodo temporale entro cui vedere il titolo. In alternativa, il film è inoltre presente nel palinsesto televisivo di sabato 17 aprile alle ore 21:15 sul canale Italia 2.

Fonte: IMDb