The Fighter film

Oggi pluricandidato all’Oscar e noto per film come Il lato positivo, American Hustle – L’apparenza inganna e Joy, il regista David O. Russell ha intrapreso una più decise scalata ai vertici di Hollywood già con il suo film del 2010 The Fighter (qui la recensione). Questo è arrivato dopo una pausa di ben sei anni dal suo precedente lungometraggio, I Heart Huckabees – Le strane coincidenze della vita. Il film in questione è un biopic dedicato a due fratelli attivi nel mondo del pugilato, una storia vera che trova qui grande forza narrativa tanto per la bravura degli interpreti quanto per la capacità di Russell di sottolineare il cuore emotivo del film.

 

Scritto da Paul Tamasy, Eric Johnson e Scott Silver, il film è stato ispirato dal documentario del 1995 intitolato High on Crack Street: Lost Lives in Lowell, dedicato proprio alla famiglia Eklund-Ward, della quale fanno parte i due fratellastri qui protagonisti. A dirigere il film doveva inizialmente esserci Darren Aronofsky, già distintosi nel 2008 per un film simile quale The Wrestler. Il regista preferì però rinunciare però a The Fighter per concentrarsi su Il cigno nero, lasciando dunque il posto libero a Russell. Una volta uscito in sala, il successo fu straordinario.

The Fighter guadagnò infatti circa 130 milioni di dollari a livello mondiale e ottenne sette nomination agli Oscar, tra cui miglior film e miglior regia. Ancora adesso è indicato come uno dei migliori lungometraggi di Russell, dove si evince la sua bravura nel coniugare tecnica ed emozioni. Prima di intraprendere una visione del film, però, sarà utile approfondire alcune delle principali curiosità relative a questo. Proseguendo qui nella lettura sarà possibile ritrovare ulteriori dettagli relativi alla trama, al cast di attori e alla vera storia dietro il film. Infine, si elencheranno anche le principali piattaforme streaming contenenti il titolo nel proprio catalogo.

The Fighter: la trama del film

Protagonisti del film sono Dicky Eklund, ex pugile di successo ora caduto in disgrazia, e il suo fratellastro Micky Ward, a sua volta un puglie, la cui carriera è appena agli esordi ed è gestita dalla madre Alice. Nonostante il suo impressionante gancio sinistro, Micky continua però a perdere sul ring. L’ultimo combattimento da lui affrontato finisce quasi per ammazzarlo, e a quel punto viene persuaso dalla sua ragazza, Charlene, a tentare qualcosa di estremo: dividersi dalla sua famiglia, perseguire i suoi interessi e allenarsi senza l’inquieto fratello. Così facendo Micky si ritrova ad avere l’opportunità di combattere per il titolo. Sarà però a quel punto che capirà di aver bisogno del fratello e di tutta la sua famiglia per poter vincere.

The Fighter: la storia vera dietro al film

Richard Eklund Jr. passò dall’essere un pugile amatoriale all’essere un boxeur professionista il 26 agosto del 1975. Dopo aver perso il suo incontro di debutto contro Joe DeFayette, vinse dieci incontri consecutivi e assunse il nome di Dick Eklund. Il 18 luglio del 1978 si batté contro il grande Sugar Ray Leonard uscendone però sconfitto. Eklund continuò poi a frequentare il ring fino al 1985. Nella sua carriera totalizzò 19 vittorie e, quando smise i guantoni cominciò ad allenare il suo fratellastro Micky Ward. Al momento Dicky lavora come personal trainer e allenatore di boxe nel New England e, insieme a Micky, viaggia per gli Stati Uniti facendo discorsi motivazionali agli studenti di college.

Allo stesso Dicky Eklund è stato poi dedicato il documentario High on Crack Street: Lost Lives in Lowell, che racconta il declino dell’ex puglie a causa della dipendenza da crack. Numerosi furono infatti i guai che hanno caratterizzato la vita del boxeur un tempo soprannominato L’orgoglio di Lowell. Al 2013 egli era stato arrestato circa 66 volte, nella maggior parte dei casi per possesso di droga. Quando cominciò ad allenare Micky, aveva appena scontato 5 anni di carcere per rapimento e rapina a mano armata. Infine, l’uomo fu coinvolto, nel maggio del 2006, in un omicidio avvenuto fuori da un bar. Ad oggi, però, egli sembra essersi ripulito dedicandosi unicamente all’attività di allenatore.

The Fighter storia vera

The Fighter: il cast del film

Ad interpretare il promettente pugile Micky Ward vi è l’attore Mark Wahlberg, il quale chiese di poter ottenere la parte in quanto vero amico di Ward. Per interpretare al meglio il pugile, le sue abitudini e i suoi modi di fare, Wahlberg si avvalse della presenza di Ward sul set, studiandolo in ogni sua particolarità. Per aggiungere realismo al film, Wahlberg ha inoltre rifiutato una controfigura e ha preso pugni veri durante le scene di combattimento, il che lo ha portato quasi a rompersi il naso un paio di volte. Wahlberg, inoltre, si è sottoposto a un rigoroso regime di esercizi di bodybuilding, dedicando oltre quattro anni di allenamento per ottenere un fisico muscoloso e interpretare in modo convincente Ward.

Accanto a lui, nel ruolo del problematico Dicky Eklun vi è invece Christian Bale, che proprio grazie a questa interpretazione ha vinto un Oscar come miglior attore non protagonista. Fu Walhberg a suggerire Bale, desiderando di poter lavorare con lui. Data la tossicodipendenza di Eklund, Bale ha dovuto perdere molto peso, cosa già fatta in passato per L’uomo senza sonno. Bale ha inoltre studiato la parte prendendo appunti sui manierismi di Eklund e registrando conversazioni per acquisire il caratteristico accento di Boston del personaggio. Nel film vi è poi l’attrice Amy Adams nel ruolo di Charlene Felming, fidanzata di Micky, mentre Melissa Leo è la madre dei due, Alice.

The Fighter: il trailer e dove vedere il film in streaming e in TV

È possibile fruire di The Fighter grazie alla sua presenza su alcune delle più popolari piattaforme streaming presenti oggi in rete. Questo è infatti disponibile nei cataloghi di Rakuten TV, Chili Cinema, Google Play, Apple iTunes, Now e Amazon Prime Video. Per vederlo, una volta scelta la piattaforma di riferimento, basterà noleggiare il singolo film o sottoscrivere un abbonamento generale. Si avrà così modo di guardarlo in totale comodità e al meglio della qualità video. Il film è inoltre presente nel palinsesto televisivo di lunedì 11 ottobre alle ore 21:15 sul canale Cielo.

Fonte: IMDb