The Game film

Da sempre impegnato nel dar vita a film che giocano tanto con i loro personaggi quanto con gli spettatori, David Fincher si è negli anni costruito una fama senza eguali. Autore di alcuni tra i più apprezzati film degli ultimi tre decenni, come Zodiac, The Social Network e Mank, prima di girare questi ha subito messo in chiaro i suoi interessi come regista con The Game – Nessuna regola. Arrivato al cinema nel 1997, questo è ancora oggi un vero e proprio manifesto della sua poetica. Il meccanismo che dà vita alla storia è infatti quanto mai complesso, ricco di trappole e false piste che pongono tanto il protagonista quanto lo spettatore in una situazione di svantaggio.

La sceneggiatura di The Game circolava ad Hollywood già dal 1991, senza però aver mai trovato un regista e degli attori interessati a realizzarla. Dopo che questa venne acquistata dalla MGM, lo studios decise di proporla a Fincher, reduce dal successo del thriller Seven. Il regista accettò di realizzare il film, rielaborando però la storia affinché assumesse toni ancor più cupi. Nella sua realizzazione, le tre grandi fonti di ispirazione sono stati i film Canto di Natale, Mission: Impossible e La stangata. L’intenzione di Fincher è però quella di realizzare un film diverso dal solito, incentrato sulla perdita di controllo.

Per questo motivo, il modo in cui le informazioni vengono distribuite è tutt’altro che regolare, dando vita a veri e propri inganni che sostengono il desiderio del regista di far sentire privo di certezze il pubblico. Prima di intraprendere una visione del film, però, sarà certamente utile approfondire alcune delle principali curiosità relative a questo. Proseguendo qui nella lettura sarà infatti possibile ritrovare ulteriori dettagli relativi alla trama, al cast di attori ed alla sua spiegazione generale. Infine, si elencheranno anche le principali piattaforme streaming contenenti il film nel proprio catalogo.

The Game: la trama del film

Protagonista del film è Nicholas Van Orton, un ricco uomo d’affari di San Francisco, caduto però da tempo preda di un’acuta depressione. Ad avergli fatto sviluppare questa, in particolare, ci sono il suo recente divorzio e il trauma mai accettato del suicidio di suo padre. L’unico rimastogli veramente accanto è suo fratello Conrad, il quale tenta in tutti i modi di spronarlo a riprendere in mano la propria vita. Per aiutarlo, decide di regalargli per il suo compleanno l’iscrizione ad un misterioso club di giochi di ruolo, chiamato Consumer Recreation Services. Ciò, nelle sue intenzioni, renderà più movimentata la sua noiosa vita. Pur se inizialmente riluttante, Nicholas decide infine di accettare l’invito.

Ben presto, alcuni significativi cambiamenti iniziano a verificarsi nella sua quotidianità. Ipotizzando che il gioco della CRS si realmente iniziato, Nicholas tenta inizialmente di adattarsi a quanto gli capita. Nel momento in cui la sua reputazione, il suo lavoro e tutti i suoi beni vengono messi a rischio, però, l’uomo capirà di essere finito al centro di un gioco estremamente più complesso e pericoloso del previsto. Trovandosi a combattere con un nemico quasi invisibile, Nicholas si trova a dover affrontare una serie di imprevisti scioccanti, che potrebbero anche condurlo a vera e propria morte. L’unico modo per uscirne sarà fare progressi nel gioco, tentando allo stesso tempo di scoprire qualcosa di più sul misterioso club.

The Game cast

The Game: il cast del film

Ad interpretare il protagonista del film, Nicholas, vi è il premio Oscar Michael Douglas. Nell’assumere il ruolo, l’attore era inizialmente preoccupato dal fatto che fosse difficile empatizzare con il suo personaggio. Tuttavia, ebbe modo di ricredersi grazie alle prime proiezioni pubbliche, dove Nicholas venne ben accolto. Ciò è stato probabilmente anche merito del fatto che in quel momento l’attore stava attraversando un complesso periodo, segnato dal divorzio dalla sua prima moglie. Egli riportò allora molto di sé nel personaggio, riuscendo a renderlo umano e comprensibile da tutti. Più di ogni altra cosa, però, Douglas era attratto dal fatto che fosse praticamente impossibile prevedere il finale del film.

Nel film è poi presente il due volte premio Oscar Sean Penn nei panni del fratello Conrad. Originariamente, però, Nicholas avrebbe dovuto avere una sorella e ad interpretarla era stata chiamata Jodie Foster. Fincher propose di cambiare il personaggio nella figlia del protagonista, ma ciò non convinse Douglas. Impossibilitati a trovare un accordo, la Foster dovette rinunciare per via di un altro impegno. Si decise dunque di rendere il personaggio un fratello maschio, affidando il ruolo a Penn. Nel film è poi presente l’attrice Deborah Kara Unger nei panni della cameriera Christine. Questa era divenuta celebre grazie al film Crash e fu proprio dopo averla vista recitare in questo che Fincher decise di sceglierla per il ruolo.

The Game: il significato, il trailer e dove vedere il film in streaming e in TV

Negli anni il film è divenuto sempre più popolare per via del suo giocare con le regole della narrazione e con una serie di aspetti di varia provenienza. In generale, Fincher ha raccontato che una delle chiavi di lettura più corrette del film è quella che lo identifica come un’opera di derivazione kafkiana. Il protagonista si ritrova infatti coinvolto in una situazione apparentemente senza fine, proprio come il Josef K. protagonista del romanzo di Kafka Il processo. Allo stesso modo, il significato del film è racchiuso anche nella possibilità che viene data al protagonista di rivedere alcuni dei momenti salienti della sua vita, proprio come avviene all’Ebenezer Scrooge di Canto di Natale. The Game, dunque, come anticipato all’inizio, si configura come un gioco che tende tanto a disorientare quanto a fornire una serie di riflessioni sui momenti cardine della vita di ognuno di noi.

È possibile fruire del film grazie alla sua presenza su alcune delle più popolari piattaforme streaming presenti oggi in rete. The Game è infatti disponibile nei cataloghi di Amazon Prime Video e Tim Vision. Per vederlo, una volta scelta la piattaforma di riferimento, basterà noleggiare il singolo film o sottoscrivere un abbonamento generale. Si avrà così modo di guardarlo in totale comodità e al meglio della qualità video. Il film è inoltre presente nel palinsesto televisivo di sabato 20 marzo alle ore 21:00 sul canale Iris.

Fonte: IMDb