Tomb Raider - La culla della vita film

Da sempre considerata una delle principali icone videoludiche, nonché l’eroina dei videogiochi più famosa al mondo, l’esploratrice Lara Croft è ancora oggi protagonista di una saga a lei dedicata, ideata nel 1996 da Toby Gard. Questa è inoltre arrivata al cinema nel 2001 e nel 2003, interpretata da Angelina Jolie. Dopo il successo del primo film è infatti arrivato un sequel, intitolato Tomb Raider – La culla della vita, diretto da Jan de Bont, noto per essere stato il direttore della fotografia di Trappola di cristallo e Caccia a Ottobre Rosso. Tanta azione dunque, resa ancor più epica dalla grande presenza scenica della sua protagonista.

Non basato sui videogiochi della saga, il film intraprende un proprio percorso, distaccandosi così da quanto poteva risultare prevedibile ai conoscitori del personaggio. Nonostante ciò, sono comunque stati utilizzati diversi oggetti classici di Tomb Raider, che non hanno mancato di entusiasmare i fan. Girato tra la Grecia, la Cina e l’Africa, questo si è inoltre avvalso di grandi ambienti naturali utili a sottolineare la componente di avventura esotica particolarmente presente nei videogiochi. Rispetto al primo film, Tomb Raider – La culla della vita ha avuto un budget di poco inferiore, attestato intorno ai 95 milioni.

Ciò non ha impedito al film di risultare come un inaspettato flop al box office, arrivando ad un guadagno di circa 156 milioni, più di cento in meno rispetto al precedente capitolo. Eppure questo sequel è ancora oggi un prodotto ricco di fascino, che ha dimostrato un grande miglioramento rispetto al suo predecessore. Prima di intraprendere una visione del film, però, sarà certamente utile approfondire alcune delle principali curiosità relative a questo. Proseguendo qui nella lettura sarà infatti possibile ritrovare ulteriori dettagli relativi alla trama, al cast di attori e al suo sequel cancellato. Infine, si elencheranno anche le principali piattaforme streaming contenenti il film nel proprio catalogo.

Tomb Raider – La culla della vita: la trama del film

Protagonista del film è l’archeologa Lara Croft, la quale instancabile è ora intenta ad organizzare una spedizione presso l’antico Tempio della Luna, storico edificio un tempo appartenente ad Alessandro Magno. Qui ritrova infatti preziosi tesori come una sfera d’ambra e un medaglione dorato. Entrambi questi oggetti le vengono però sottratti da un temibile boss della malavita cinese di nome Chen Lo, il quale prima di fuggire intrappola Lara in una condizione di morte certa. Riuscita a sfuggire miracolosamente, la giovane incontra alcuni agenti dell’MI6, i quali le affidano una delicata missione.

Lara dovrà infatti ritrovare ed entrare in possesso dell’antico Vaso di Pandora, un artefatto contenente un virus estremamente letale, in grado di sterminare l’umanità intera. Per ritrovarlo, però, l’archeologa dovrà prima riconquistare la sfera rubata, unico oggetto in grado di guidarla al luogo giusto. A complicare la situazione vi sono ovviamente una serie di ostacoli. Lara non è l’unica sulle tracce del Vaso, ma anche il bioterrorista internazionale Jonathan Reiss, il quale intende diffondere il virus allo scopo di arricchirsi vendendo il vaccino al mondo intero. Per sua fortuna, la protagonista potrà contare sull’aiuto del suo vecchio amante Terry Sheridan, ma il tempo a disposizione è poco e dovrà agire quanto prima.

Tomb Raider - La culla della vita cast

Lara Croft – La culla della vita: il cast del film

Ad interpretare nuovamente la celebre protagonista vi è l’attrice premio Oscar Angelina Jolie, la quale ancora una volta si è sottoposta ad un allenamento intensivo al fine di poter interpretare da sé quanti più combattimenti e spericolate acrobazie. Contrariamente al primo film, invece, dove si era cercato di esagerare la dimensione del seno del personaggio attraverso speciali reggiseni, per questo film l’attrice ha richiesto che Lara Croft fosse dotata di misure più realistiche. La Jolie è ancora oggi l’interprete preferita di molti per questo personaggio. Eppure inizialmente sembrava voler rinunciare a tale ruolo. L’attrice Kelly Brook si è imposta come la principale indiziata per sostituirla, ma la notizia è stata poi smentita.

Accanto alla Jolie, si ritrovano noti nomi del panorama cinematografico internazionale. Primo tra tutti Gerard Butler. Prima di diventare celebre per il ruolo di Leonida in 300, questi ha infatti qui interpretato Terry Sheridan, l’ex amante della protagonista. Ciarán Hinds, recentemente noto per aver dato vita a Steppenwolf in Justice League, è invece il bioterrorista Jonathan Reiss. Djimon Hounsou è presente nei panni di Kosa, mentre Simon Yam è il boss criminale Chen Lo. Rispetto al precedente capitolo non hanno invece ripreso i loro ruoli l’attore Daniel Craig e Jon Voight. Quest’ultimo, che interpretava il padre della protagonista, è realmente il genitore della Jolie, con la quale però non vanta buoni rapporti.

Tomb Raider – La culla della vita: il sequel, il trailer e dove vedere il film in streaming e in TV

Pur non avendo raggiunto lo stesso successo del precedente film, per i produttori questo sequel aveva guadagnato a sufficienza per garantire un terzo film. Questo entrò così in produzione nel 2004, ma venne poi cancellato in seguito alla rinuncia della Jolie al ruolo. L’attrice aveva infatti dichiarato di non avere alcun desiderio di rivestire i panni dell’archeologa, preferendo dedicarsi ad altri progetti. Per diversi anni si è però tentato di riportare il personaggio sul grande schermo, ma ciò diventerà realtà soltanto nel 2018. In quell’anno è infatti uscito un reboot intitolato Tomb Raider, dove ad interpretare la protagonista vi è l’attrice Alicia Vikander.

Prima di vedere questo reboot però, è possibile fruire di Tomb Raider – La culla della vita grazie alla sua presenza su alcune delle più popolari piattaforme streaming presenti oggi in rete. Questo è infatti disponibile nei cataloghi di Rakuten TV, Chili Cinema e Amazon Prime Video. Per vederlo, una volta scelta la piattaforma di riferimento, basterà noleggiare il singolo film o sottoscrivere un abbonamento generale. Si avrà così modo di guardarlo in totale comodità e al meglio della qualità video. Il film è inoltre presente nel palinsesto televisivo di lunedì 22 febbraio alle ore 21:25 sul canale Nove.

Fonte: IMDb