Wonder Woman film

Da sempre rivale della Marvel, la DC Comics Comics ha negli ultimi anni portato al cinema alcuni dei suoi supereroi migliori. Insieme a Batman, Superman e Aquaman, ha così preso vita anche Wonder Woman. Per la prima volta la più celebre delle supereroine ha calcato il grande schermo con un film tutto per sé, apprezzato da critica e pubblico. Intitolato, naturalmente, Wonder Woman, questo è arrivato in sala nel 2017 per la regia di Patty Jenkins, già affermatasi grazie al film Monster. Con lei al comando ha preso vita un film capace di ribadire la forza del femminile al cinema, qui coniugato con tanto intrattenimento di qualità.

Nata nel 1941, Wonder Woman è da sempre stata indicata come una delle priorità della Warner Bros. per il DC Extended Universe, e i lavori per portare il personaggio al cinema ebbero inizio già verso la fine degli anni Novanta. A causa di numerosi ritardi, però, il progettò prese realmente vita soltanto dopo il 2010. Ideato come un prequel di Batman v Superman: Dawn of Justice, il film è poi stato accolto in maniera estremamente positiva dai fan, che lo hanno portato ad essere uno dei titoli di maggior successo del suo anno. A fronte di un budget di circa 150 milioni di dollari, Wonder Woman è infatti arrivato a guadagnarne ben 822 in tutto il mondo.

Inserito anche nell’elenco dei dieci migliori film del 2017 dall’American Film Institute, questo rappresenta una delle vette più alte per la DC al cinema. Era dunque lecito aspettarsi un sequel, da poco distribuito. Prima di intraprendere una visione del film, però, sarà certamente utile approfondire alcune delle principali curiosità relative a questo. Proseguendo qui nella lettura sarà infatti possibile ritrovare ulteriori dettagli relativi alla trama, al cast di attori e al suo sequel. Infine, si elencheranno anche le principali piattaforme streaming contenenti il film nel proprio catalogo.

Wonder Woman: la trama del film

Al tempo degli dei dell’Olimpo, Ares complottava segretamente contro Zeus e le sue Amazzoni, donne guerriere dotate di straordinaria forza e di prodigiosa bontà. Per proteggerle dall’ira del dio della guerra, Zeus donò loro l’unica arma in grado di uccidere Ares, nascondendole sulla pacifica isola di Themyscira. Secoli dopo, la regina amazzone Ippolita vorrebbe che sua figlia Diana non sviluppasse le sue incredibili doti fisiche, sperando così di proteggerla dal fardello della loro stirpe. La bambina, tuttavia, è decisa a seguire le orme della zia Antiope, fiero generale delle Amazzoni che allena segretamente la nipote, preparandola all’incontro con Ares.

Anni dopo, la pace di Themyscira è bruscamente interrotta dall’arrivo del capitano Steve Trevor, salvato da Diana da morte certa. L’uomo è inseguito dalle spietate truppe tedesche, che vogliono impedirgli di compiere la sua missione. Il racconto della devastazione provocata dalla guerra turba molto Diana che, ricordando gli insegnamenti di Antiope, è convinta che il conflitto sia opera di Ares, tornato sulla Terra per concludere la sua opera di distruzione. Contro il volere di sua madre, Diana decide di seguire i soldati e porre fine alla guerra, chiedendo a Steve di accompagnarla al fronte.

Wonder Woman cast

Wonder Woman: il cast del film

Ad interpretare la celebre supereroina vi è l’attrice di origini israeliane Gal Gadot. Questa ricevette la notizia di aver ottenuto la parte proprio nello stesso periodo in cui meditava di abbandonare la recitazione, insoddisfatta dalle poche opportunità fino a quel momento trovate. Inizialmente, la regista non credeva che la Gadot fosse adatta al ruolo, ma dopo averla vista in azione dovette ricredersi immediatamente, avendola trovata perfetta. Per prepararsi al film e al personaggio, l’attrice si è allenata per oltre nove mesi, acquisendo circa dieci chili di muscoli. A causa della scelta dell’attrice, la quale vanta un passato come soldatessa dell’esercito israeliano, il film è stato bandito in Libano, da sempre in guerra con l’Israele.

Accanto a lei, nei panni di Ippolita vi è Robin Wright, mentre Connie Nielsen è la regina Ippolita, madre di Diana. L’attore Chris Pine, celebre per aver interpretato il capitano Kirk nei nuovi film di Star Trek, è il soldato Steve Trevor. Rimasto affascinato dalla storia narrata, fece di tutto per ottenere il ruolo, arrivando a recitare l’intero film durante un pranzo con la regista. Ottenuta la parte, anche lui si sottopose ad un rigido allenamento, raggiungendo una forma fisica impeccabile, che gli permise di poter dar vita anche ad una memorabile scena di nudo. Danny Houston interpreta invece Erich Ludendorff, spietato e ambizioso generale dell’esercito tedesco. Il vero villain è però Ares, qui interpretato da David Thewlis. Un personaggio da lui costruito approfondendo molto i principali miti legati al dio greco della guerra.

Wonder Woman: il sequel, il trailer e dove vedere il film in streaming e in TV

Da sempre pensato per essere il primo di più film dedicati al personaggio, Wonder Woman ha stupito tutti con i numerosi traguardi raggiunti. Ciò ha così permesso di mantenere fede ai piani originali, ponendo subito in sviluppo un primo sequel. Nuovamente diretto dalla Jenkins e interpretato dalla Gadot, questo è infine arrivato in sala nel dicembre del 2020, mentre in Italia è stato distribuito direttamente in streaming nel febbraio del 2021. Intitolato Wonder Woman: 1984, questo è ambientato negli anni Ottanta, portando avanti le gesta della supereroina. Contro di lei, stavolta, ci sono due villain interpretati rispettivamente da Pedro Pascal e Kristen Wiig. Attualmente è inoltre in lavorazione un terzo film, per il quale però sarà necessario più tempo prima che si concretizzi.

In attesa di vedere il sequel, è comunque possibile fruire di Superman Returns grazie alla sua presenza su alcune delle più popolari piattaforme streaming presenti oggi in rete. Questo è infatti disponibile nei cataloghi di Rakuten TV, Chili Cinema, Google Play, Infinity, Apple iTunes e Amazon Prime Video. Per vederlo, una volta scelta la piattaforma di riferimento, basterà noleggiare il singolo film o sottoscrivere un abbonamento generale. Si avrà così modo di guardarlo in totale comodità e al meglio della qualità video. Il film è inoltre presente nel palinsesto televisivo di giovedì 11 marzo alle ore 21:20 su Canale 5.

Fonte: IMDb