https://www.cinefilos.it/tutto-film/recensioni/legend-recensione-del-film-con-tom-hardy-293894

Brillante attore britannico, David Thewlis ha negli ultimi tre decenni costruito una solida carriera divisa tra struggenti drammi, film di genere fantasy o di carattere storico. Grazie alle sue interpretazioni, l’attore ha non solo dato prova di grande versatilità, ma ha anche ottenuto le lodi di critica e pubblico. In particolare, grazie alle qualità del suo volto, Thewlis ha sempre colpito per la sua capacità di conferire grande umanità e drammaticità ad ognuno dei personaggi interpretati.

Ecco 10 cose che non sai di David Thewlis.

1Parte delle cose che non sai sull’attore

David Thewlis altezza
 

David Thewlis: i suoi film e le serie TV

10. Ha recitato in celebri film. L’attore ottiene una prima grande notorietà grazie al film Naked – Nudo (1993), di cui è protagonista. Successivamente, recita in noti film come Poeti dall’inferno (1995), con Leonardo DiCaprio, Dragonheart (1996), Sette anni in Tibet (1997), con Brad Pitt, L’assedio (1998), e Harry Potter e il prigioniero di Azkaban (2004), dove diventa celebre nel ruolo di Remus Lupin. Successivamente recita in Harry Potter e l’Ordine della Fenice (2007), Il bambino con il pigiama a righe (2008), Harry Potter e il principe mezzosangue (2009), Harry Potter e i Doni della Morte – Parte 1 (2010), Harry Potter e i Doni della Morte – Parte 2 (2011), Anonymous (2011), War Horse (2011), La teoria del tutto (2014), con Eddie Redmayne, Legend (2015), Macbeth (2015), Wonder Woman (2017), e Guest of Honour (2019). Nel 2020 è tra i protagonisti di Sto pensando di finirla qui. Prossimamente, invece, farà parte del cast di Avatar 3 (2024), di James Cameron.

9. Ha preso parte a note produzioni televisive. Nel corso dei primi anni Novanta, Thewlis ha recitato in alcuni episodi di serie televisive più o meno fortunate. Torna a recitare per il piccolo schermo soltanto nel 2002, quando prende parte alla miniserie Dinotopia. Un ruolo televisivo di particolare rilievo è poi quello di V. M. Varga nella terza stagione della serie antologica Fargo (2017), dove ha modo di recitare insieme all’attore Ewan McGregor. Successivamente, recita nella serie The Feed (2019), nel ruolo di Lawrence Hatfield, e in Pronti a tutto (2020), miniserie in costume, dove l’attore interpreta il ruolo di Claude Trepagny.

8. È anche doppiatore. Nel 1996 l’attore realizza la sua prima incursione nel mondo del doppiaggio con il film in stop-motion James e la pesca gigante, dove dà voce al personaggio del Signor Lombrico. Nel 2000 è invece la voce di Giuda Iscariota in C’era una volta Gesù, film d’animazione dove si racconta la storia di Gesù di Nazareth. Grazie a questo film, l’attore ha modo di recitare insieme all’attore Ralph Fiennes, che doppia proprio il protagonista. Thewlis tornerà poi al doppiaggio soltanto nel 2015 con il film Anomalisa, dove presta la propria voce al personaggio protagonista Michael Stone. Ha poi dato vita a Shame Wizard nella serie animata Big Mouth (2018-2019).

David Thewlis in Dragonheart

7. È scelto per una sua qualità. Tra i personaggi più noti dell’attore vi è quello di Re Einon, villain principale del film Dragonheart. Thewlis venne scelto dal regista Rob Cohen dopo che questi lo ebbe visto recitare nel film Naked – Nudo, dove interpretava un fuorilegge particolarmente brillante. Cohen, infatti, era alla ricerca di un attore che potesse dare un aspetto di maligna intelligenza al personaggio, poiché convinto che a spaventare di più di un villain è il suo cervello, e non la forza bruta.

David Thewlis in Wonder Woman

6. Ha interpretato il dio Ares. Per il primo film del DC Extended Universe dedicato alla principessa Diana, appartenente al gruppo delle Amazzoni, l’attore venne scelto per ricoprire il ruolo di Sir Patrick Morgan, il quale si rivelerà poi essere il dio Ares. Egli è il portatore della guerra che infuria sulla terra, e sarà il principale nemico da dover sconfiggere per l’eroina. Thewlis non è stato il primo attore a venir considerato per la parte. Prima di lui il ruolo era stato offerto a Sean Bean, il quale però finì con il rifiutare. A quel punto l’attore venne contattato e fece il suo ingresso nel mondo dei cinecomic.

Indietro